| 14 gennaio 2016

È arrivato il nuovo white paper: la guida all’email design per il tuo 2016

Per noi di MailUp email marketing non vuol dire solo tecnologia, strumenti e infrastruttura. Da anni ci impegniamo nella ricerca e nella promozione di una cultura dell’email marketing consapevole, aggiornato e al passo con le nuove dinamiche del digital marketing – grazie a ebook, blog post, webinar e white paper.

A pochi mesi dal lancio del white paper dedicato al settore food, la nostra libreria si arricchisce oggi di un nuovo tassello: La guida 2016 all’email design, è questo il nome del nostro ultimo progetto.

Nato in collaborazione con RevSquare – agenzia di servizi digitali di New York con una lunga tradizione nel settore digital marketing –, il white paper ti offre preziosi contenuti per integrare conoscenze, trend e best practice di email design a BEE, l’editor drag & drop di MailUp.

La forza del canale email

L’email continua a essere uno dei canali di marketing più efficaci. Basti considerare il recente dato proveniente dagli Stati Uniti: durante l’ultimo Black Friday, il giorno successivo al Thanksgiving Day che tradizionalmente dà inizio alla stagione dello shopping natalizio, l’email ha generato il 25,1% delle vendite totali.

Ecco il quadro di incidenza dei diversi canali in occasione del Black Friday, quest’anno caduto il 27 novembre:

Le nostre linee guida per il tuo email design

Ma raggiungere la inbox del destinatario può non bastare. L’email deve catturare l’attenzione, saper coinvolgere, divertire, suggerire nuove esperienze e valori dietro al brand, grazie a un design curato e d’impatto.

Con il nostro secondo white paper vogliamo aiutarti a esprimere tutto il potenziale del tuo email marketing, attraverso linee guida chiare e a esempi di email design di successo da cui trarre ispirazione.

Nel capitolo 1 ti spieghiamo cos’è il design modulare e il design responsive per mobile, tema fondamentale in un mondo in cui fino al 70% delle aperture delle email avviene su smartphone e tablet.

Nel capitolo 2 trovi consigli e best practice per creare e impiegare al meglio gli elementi di design di un’email: header, bottoni di call to action, carattere, immagini, GIF animate e video.

A chiusura del percorso, nel capitolo 3, ti illustriamo cinque esempi reali di email dal design eccellente, messe a punto da popolari brand appartenenti a differenti settori.

Scarica il nostro white paper La guida 2016 all’email design

 

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti al blog per essere sempre aggiornato

Riceverai un’email ad ogni nuovo post.
Per te, in regalo i 10 migliori consigli di (email) marketing da seguire.