| 28 gennaio 2016

MailUp 8.9.1: ora hai un nuovo editor per l’autoprofilazione dei contatti!

“Mi piace il concetto di personalizzazione delle campagne email, ma non sono ancora in grado di tradurlo nella pratica”. Se stai pensando questo, sei sicuramente in buona compagnia.

Più del 70% dei brand ha difficoltà a mettere a punto email personalizzate, che – secondo uno studio del 2013 di Experian Marketing Services – risultano sei volte più efficaci.

Tra le grandi sfide che i brand si trovano ad affrontare c’è la ricerca di modi efficaci per raccogliere informazioni rilevanti e sempre aggiornate sui propri contatti in database.

Un nuovo strumento per l’autoprofilazione

Con la versione 8.9.1 di MailUp – disponibile in automatico per tutti i clienti da mercoledì 27 gennaio – abbiamo deciso di investire energie e risorse nella sezione Autoprofilazione della piattaforma. Esploriamo insieme le novità in questo blog post. Se invece vuoi approfondire tutti gli aspetti del nuovo rilascio, consulta la pagina dedicata del nostro manuale.

Cos’è un modulo di autoprofilazione

Se non hai mai usato questa funzione, devi sapere che il modulo di autoprofilazione è essenzialmente un formulario digitale collegato a un’email e usato per richiedere e raccogliere informazioni supplementari ai tuoi destinatari.

Diversamente dal modulo di iscrizione, quello di autoprofilazione permette di aggiornare il profilo dei tuoi iscritti con i dati che tu scegli di richiedere, con l’obiettivo di arricchire il database e inviare messaggi più aderenti agli interessi e alle abitudini dei tuoi contatti.

Facciamo un esempio, prendendo a modello l’ipotetica newsletter Pizza Lover, inviata da Sottocasa, una reale pizzeria di New York. Caliamoci nei panni di un destinatario della newsletter: una volta che facciamo clic sul bottone Completa il tuo profilo in 10 secondi, saremo indirizzati su un modulo di autoprofilazione:

Il modulo di Pizza Lover richiede ai destinatari il nome, la pizza preferita e l’indirizzo della catena più spesso frequentato. Tutte queste informazioni – salvate nei campi anagrafici della piattaforma e subito disponibili – sono fondamentali per fornire promozioni più rilevanti, localizzate e calibrate sugli interessi del destinatario.

Creare un modulo è facile, grazie all’editor drag & drop

Diamo un’occhiata ai passaggi con cui abbiamo creato l’email Pizza Lover.

Per la versione 8.9.1 di MailUp abbiamo preso l’editor drag & drop per i moduli di iscrizione e l’abbiamo ottimizzato per la sezione Autoprofilazione. Cosicché, da oggi, puoi creare un modulo senza dover utilizzare il codice HTML, ma solo con semplici operazioni di trascinamento e rilascio di blocchi e di altri elementi grafici, come bottoni radio, checkbox e gruppi, tutti personalizzabili a seconda delle tue esigenze.

Collegare un’email a un modulo di autoprofilazione

Ora che hai creato il tuo modulo, sei pronto per inserirlo come link in uno dei tuoi messaggi. Se stai creando l’email con il nostro editor drag & drop BEE, trovi un elenco di moduli di autoprofilazione da collegare a una o più parole del testo (Link speciali > Moduli aggiornamento profilo nella barra degli strumenti), a un’immagine o a un bottone, come mostrato sotto.

Ricapitoliamo, in tre minuti

Ripercorriamo nel video tutorial i passaggi e le novità della nuova sezione Autoprofilazione:

Combina l’autoprofilazione con le email automatiche

Non sarebbe comodo chiedere automaticamente a ogni contatto di aggiornare il proprio profilo? Con MailUp puoi, e bastano poche e semplici operazioni per configurare l’attività.

Continuando sul precedente esempio, avremmo potuto convertire il messaggio in un’email automatica, innescata al realizzarsi di una determinata condizione. Avremmo potuto configurarla, per esempio, come un messaggio di follow-up automatico inviato tre giorni dopo l’iscrizione alla newsletter Pizza Lover di ogni nuovo contatto.

Per approfondire il tema, e approfittare di spunti e suggerimenti su come, quando e perché utilizzare i messaggi automatici, scarica il nostro ebook gratuito.

Nella sezione Marketing+ > Invii automatici, abbiamo configurato il lancio dell’email automatica tre giorni dopo l’iscrizione:

Abbiamo poi innescato l’invio al realizzarsi di una determinata condizione:

Il gioco è fatto!

Puoi inserire il link a un modulo di autoprofilazione in diversi punti della tua email, nel piè di pagina dei messaggi (“Aggiorna il mio profilo”), nelle promozioni dedicate (“Dicci la tua data di nascita e ti regaleremo un widget gratuito il giorno del tuo compleanno”) o in campagne automatiche come quella del nostro esempio.

Ci auguriamo che la nuova sezione di autoprofilazione possa aiutarti a raccogliere nuove e dettagliate informazioni sui tuoi contatti. Un’attività che rappresenta il punto di partenza per inviare campagne sempre più rilevanti, efficaci e allineate agli interessi dei tuoi destinatari.

Facci sapere come ti sei trovato, e condividi con noi la tua esperienza nello spazio per i commenti.

Ti è piaciuto questo articolo? Iscriviti al blog per essere sempre aggiornato

Riceverai un’email ad ogni nuovo post.
Per te, in regalo i 10 migliori consigli di (email) marketing da seguire.