10 min

In questi ultimi giorni Facebook ha cominciato a rilasciare più rapidamente le nuove caselle di posta elettronica @facebook.com ai propri utenti.

L’ingresso di Facebook nel mondo delle email non può che confermare come il canale email sia ancora imprescindibile e irrinunciabile. Avevamo condiviso qualche settimana fa di questo imminente rilascio, che molto probabilmente diverrà un competitor diretto, rispetto a più noti e consolidati Provider di Posta Elettronica (ESP) come Hotmail, Yahoo e Gmail.

Infatti Facebook contando su una Customer Base potenziale di 500 milioni di utenti, può diventare rapidamente un punto di riferimento tra i nativi digitali per le loro esigenze di posta elettronica, creando un ambiente dove Social ed Email possono convivere in armonia e legando sempre di più l’utente che così non sarà costretto ad abbandonare Facebook per ricevere o inviare un’email.

Nazzareno Gorni, General Manager di MailUp, ha provato l’interfaccia e le possibilità che questa nuova piattaforma offre ai propri suoi utenti, qui di seguito gli screenshot e le prime impressioni.

La nuova email di Facebook

La novità viene annunciata all’apertura di Facebook con questa finestra

La nuova email di Facebook

Per chi ha rete Vodafone o Wind, è anche disponibile l’integrazione del canale SMS

La nuova email di Facebook

I punti cardine: messaggi raggruppati in conversazioni (come per Gmail), tutti i messaggi proveniente da “non amici” vengono raggruppati nella cartella “Altri”

La nuova email di Facebook

L’indirizzo email sarà quello del nome pubblico precedentemente impostato. Una porta aperta per gli spammer?

La nuova email di Facebook

Una breve spiegazione per sottolineare che i messaggi da “sconosciuti” saranno recapitati dentro la cartella “Altri”

La nuova email di Facebook

Solo per Vodafone e Wind per ora

La nuova email di Facebook

Anche l’applicazione per iPhone viene modificata leggermente

L’interfaccia è assolutamente semplificata e armoniosa rispetto alla precendente funzione “Messaggi”, adatta a chi predilige avere a disposizione le funzioni base senza troppe complicazioni.
Alcune osservazioni:

– Le opzioni disponibili al momento sono molto ridotte (ad esempio non è possibile vedere gli header dei messaggi ricevuti), non è possibile fare inoltri, impostare filtri, fare cartelle, aprire altri pop, regolare le impostazioni antispam…

– Inoltre, differentemente da quanto accade per i tradizionali client di posta elettronica e per i software per la gestione di Mailing List come il nostro, non è possibile formattare l’email in uscita (grassetto, font…).

– Le email ricevute appaiono nella loro versione TXT (se multipart) oppure tradotte in formato testo, con i link non attivi. Bisogna cliccare su “Espandi” per vederle in formato html. Una decisione piuttosto drastica, con l’obiettivo chiaro e forse un po’ miope di disincentivare l’uscita da Facebook.

– Facebook richiede messaggi che sono autenticati con tecnologia DKIM e/o SPF.

– La possibilità di allegare messaggi è semplificata, in particolare risulta semplice allegare anche voice mail, cioè messaggi audio vocali registrati al momento direttamente dalla finestra di composizione del messaggio.

– E’ possibile segnalare un messaggio come spam oppure bloccare un mittente. Al momento però non sono disponibili per i provider alcun programma di Feedback Loop.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Marketing Automation: 5 luoghi comuni su cui è meglio riflettere

Fa risparmiare tempo; risolve i problemi dei team marketing; si applica solo al canale email; e così via. Facciamo chiarezza su cinque grandi banalizzazioni attorno ...

Continua a leggere

Email Blacklist: breve guida per capire cos’è e come starne alla larga

Dalle spam trap alle segnalazioni dei tuoi stessi contatti. Facciamo luce tra i luoghi oscuri delle liste nere e vediamo quali azioni e strumenti ti ...

Continua a leggere

È online l’Osservatorio Statistico 2020: ecco come sono andati 12 mesi di invii

L’analisi approfondita di quasi 14 miliardi di email, in comodi report con cui comprendere l’andamento di newsletter, DEM, settori commerciali e timing di invio mensile ...

Continua a leggere

L’Email Marketing nelle settimane dell’emergenza: il nostro studio e alcune raccomandazioni

Se è vero che in questi giorni l’engagement di alcune email potrebbe conoscere un netto miglioramento, è altrettanto vero che un messaggio sbagliato potrebbe creare ...

Continua a leggere

Automation, razionalizzazione e personalizzazione: il caso di BPER Banca

Andare oltre l’invio automatico: fare automation come si deve significa capire le esigenze dei clienti e offrire un’esperienza personalizzata e coerente. In questo post raccontiamo ...

Continua a leggere

Come misurare l’engagement nell’Email Marketing

Il grado di coinvolgimento dei destinatari è una metrica tangibile e analizzabile. Vediamo come misurare l'engagement (a livello di campagna e strategia) e gli strumenti ...

Continua a leggere