10 min

Il monitoraggio degli effetti delle campagne email sul traffico del proprio sito e sulle conversioni registrate attraverso l’e-commerce permette di testare e migliorare i propri messaggi.

Ottenere queste informazioni è semplice quando si utilizza un sistema professionale di email marketing come MailUp, in grado di fornire statistiche dettagliate dell’attività degli utenti sul messaggio. In più, le statistiche di Google Analytics tracciano con precisione il comportamento degli utenti una volta all’interno del sito.

Diamo un rapido sguardo ai consigli per tracciare in modo efficace le proprie campagne email.

1. Alcune precisazioni sulle campagne di Google Analytics
Google Analytics consente di determinare con precisione il ritorno sugli investimenti  di ciascuna delle differenti attività di marketing che l’azienda ha attivato online, fornendo ulteriori informazioni sulle fonti di traffico e sui comportamenti registrati. Senza aggiungere nulla di nuovo su questo argomento, ecco la documentazione ufficiale di Google sul monitoraggio e un buon articolo sul tracking delle campagne di Blast Advanced Media, partner certificato Google.

Una campagna, di fatto, è solo un modo per definire un sottoinsieme di fonti del traffico web per identificare quali attività di quelle svolte dai visitatori sul proprio sito (per esempio le pagine visitate, la compilazione di form di iscrizione, acquisti e così via) sono il risultato di specifiche iniziative di marketing.

2. Date a Google Analytics le informazioni necessarie
Per fornire a Google Analytics le informazioni utili per seguire  le attività di marketing, basta aggiungere alcune parole chiave (in termine tecnico un “querystring”) per gli URL monitorati. Per costruire le querystring esiste lo strumento gratuito e pratico Builder URL.

creazione querystring

3. Modificate il messaggio email
L’ultimo passo è semplicemente quello di copiare e incollare una parte di URL appena creata nell’editor messaggio di MailUp. In questo modo, tutti i collegamenti (o tutti i link che si desidera monitorare) “porteranno” con loro informazioni utili per il tracciamento dei comportamenti. Nel portale assistenza tecnica, alla voce  integrare MailUp con Google Analytics, trovate le informazioni dettagliate sulla procedura da eseguire per il monitoraggio.

menu opzioni avanzate

Tutto qui, felice tracking delle vostre campagne con MailUp!

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

9 tecniche per creare newsletter B2B impossibili da ignorare

Dalle esigenze del pubblico alla psicologia del colore, fino al tracciamento. Nel post di oggi ti forniamo conoscenza e azione per le tue newsletter B2B, ...

Continua a leggere

Footer perfetto: come realizzarlo

Nel presentarti una nuova funzione con cui personalizzare le icone social, abbiamo raccolto alcuni ottimi esempi di footer funzionali, originali e ad effetto. Se pensi che ...

Continua a leggere

Come scegliere il colore giusto per il bottone CTA

Quando si tratta del pulsante CTA, ogni piccola variazione in termini di stile ha un impatto sulle performance. Dopo tutto, la call-to-action di un'email è ...

Continua a leggere

La gestione dei disiscritti: come creare il tuo flusso con Database Building

Abbiamo messo nero su bianco i 5 step per configurare il tipo di opt-out, le pagine di post-disiscrizione, il Centro preferenze e il footer delle ...

Continua a leggere

Come creare il flusso di onboarding per il canale email: dall’iscrizione al benvenuto

Ti guidiamo, passo passo, alla creazione di form, pagine e email con cui gestire l’iscrizione di nuovi destinatari al tuo database, dandogli il benvenuto e ...

Continua a leggere

Vuoi profilare bene? Impara a raccogliere i dati

Da dove partire per profilare le email? Dalla raccolta di informazioni utili sui destinatari. Vediamo allora le possibilità a disposizione delle aziende: profilazione unica, progressiva, ...

Continua a leggere