10 min

Il monitoraggio degli effetti delle campagne email sul traffico del proprio sito e sulle conversioni registrate attraverso l’e-commerce permette di testare e migliorare i propri messaggi.

Ottenere queste informazioni è semplice quando si utilizza un sistema professionale di email marketing come MailUp, in grado di fornire statistiche dettagliate dell’attività degli utenti sul messaggio. In più, le statistiche di Google Analytics tracciano con precisione il comportamento degli utenti una volta all’interno del sito.

Diamo un rapido sguardo ai consigli per tracciare in modo efficace le proprie campagne email.

1. Alcune precisazioni sulle campagne di Google Analytics
Google Analytics consente di determinare con precisione il ritorno sugli investimenti  di ciascuna delle differenti attività di marketing che l’azienda ha attivato online, fornendo ulteriori informazioni sulle fonti di traffico e sui comportamenti registrati. Senza aggiungere nulla di nuovo su questo argomento, ecco la documentazione ufficiale di Google sul monitoraggio e un buon articolo sul tracking delle campagne di Blast Advanced Media, partner certificato Google.

Una campagna, di fatto, è solo un modo per definire un sottoinsieme di fonti del traffico web per identificare quali attività di quelle svolte dai visitatori sul proprio sito (per esempio le pagine visitate, la compilazione di form di iscrizione, acquisti e così via) sono il risultato di specifiche iniziative di marketing.

2. Date a Google Analytics le informazioni necessarie
Per fornire a Google Analytics le informazioni utili per seguire  le attività di marketing, basta aggiungere alcune parole chiave (in termine tecnico un “querystring”) per gli URL monitorati. Per costruire le querystring esiste lo strumento gratuito e pratico Builder URL.

creazione querystring

3. Modificate il messaggio email
L’ultimo passo è semplicemente quello di copiare e incollare una parte di URL appena creata nell’editor messaggio di MailUp. In questo modo, tutti i collegamenti (o tutti i link che si desidera monitorare) “porteranno” con loro informazioni utili per il tracciamento dei comportamenti. Nel portale assistenza tecnica, alla voce  integrare MailUp con Google Analytics, trovate le informazioni dettagliate sulla procedura da eseguire per il monitoraggio.

menu opzioni avanzate

Tutto qui, felice tracking delle vostre campagne con MailUp!

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Quando inviare le email: i migliori (e peggiori) momenti della settimana

In bilico tra relatività e dati percentuali, facciamo chiarezza su quali siano i giorni e le fasce orarie con maggior potenziale e come trovare i ...

Continua a leggere

Le click map: cosa sono e come aiutano a migliorare l’engagement

Il grande vantaggio delle click map è saper offrire un quadro immediato sul coinvolgimento dei destinatari. Ti spieghiamo come funzionano e come permettono di migliorare ...

Continua a leggere

La segmentazione delle email: tutto quello che devi sapere in un ebook

Un contenuto dedicato per esplorare mindset, strumenti e attività utili a inviare email rilevanti per ciascun destinatario. La segmentazione non è fatta di azioni isolate, estemporanee, ...

Continua a leggere

I lead magnet: cosa sono, come sono fatti e alcuni tool necessari

Un lead magnet è un incentivo offerto all’utente in cambio del suo indirizzo email. Ma per crearne uno efficace ci sono alcune regole che non ...

Continua a leggere

5 cose che non sapevi di poter fare con MailUp

Dalla gestione automatizzata di eventi e appuntamenti fino alle pagine post-iscrizione orientate alla vendita. Ecco 5 risorse della piattaforma che forse non conoscevi. Nel nostro blog ...

Continua a leggere

Disiscrizione dei destinatari: le 6 fondamentali best practice

Un database in salute passa per un’oculata gestione del processo di disiscrizione. Ecco allora le azioni imprescindibili per volgere a proprio favore la cancellazione di ...

Continua a leggere