Non perderti una notizia!

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Sì, voglio ricevere aggiornamenti sulla formazione e sugli eventi di MailUp.
Ricevi aggiornamenti
su Messenger

Immaginate che qualcuno vi chiami, anche più volte se siete impegnati, per informarvi in modo chiaro e comprensibile di un evento importante che riguarda i vostri clienti. La stessa persona si preoccuperà poi, per voi, di aggiornare tempestivamente i dati. Sarebbe bello, vero?

Novità MailUp 8

Così funzionano i webhooks: facilitano lo scambio di informazioni tra la console MailUp e le applicazioni esterne in modo semplice, standardizzato e intelligente.

Rilasciati con l’ultima versione MailUp 8, i webhooks sono notifiche HTTP di un evento accaduto nella console inviate a un sistema esterno. Per esempio, se i vostri clienti si iscrivono o disiscrivono, aggiornano il profilo, si cancellano o altro, i webhooks aiutano a comunicare questi dati dalla vostra console direttamente al sistema di CRM.

Quali sono le caratteristiche dei webhooks? Vediamole in dettaglio.

Novità MailUp8Standard
Le informazioni inviate da MailUp a un’applicazione sono strutturate in modo standard e prevedibile. Il programmatore sa cosa aspettarsi e sa come muoversi. E lo può fare nel linguaggio di programmazione preferito. La pagina (URL) che riceve la chiamata può essere scritta, per esempio, in ASP.NET, PHP, Ruby e così via.

Self-service
I webhooks sono chiamate fatte a un URL inserito dall’utente dall’interfaccia di gestione. Quindi, non c’è alcuna necessità di contattare il supporto.  Inoltre, è l’utente che specifica il “contenuto” della chiamata, anche in questo caso senza dover contattare nessuno in MailUp. Per esempio, è possibile creare una condizione di questo tipo: “Chiamami se un destinatario si disiscrive”. È l’utente che definisce il contenuto della chiamata e la pagina (URL) che sarà chiamata.

Intelligenti
I webhooks sono stati creati per aggiungere una “stretta di mano” (handshake) alla callback. Se, per esempio, MailUp chiama il vostro sistema di CRM per informarlo che un utente si è disiscritto, e il sistema CRM è in manutenzione, la chiamata è ripetuta finché non avviene una “stretta di mano” tra le due applicazioni.

Curiosi di sapere come configurare i webhooks direttamente nella vostra console? Nel manuale d’uso MailUp trovate tutte le indicazioni. Qui invece potete approfondire il tema delle API.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Email di buon compleanno: perché inviarla e come costruirla

Una delle tipologie di email automatiche più frequenti, più semplici e più efficaci è l'email di buon compleanno. In questo blog post scopriamo come strutturarla, ...

Continua a leggere

Come creare una CTA bulletproof per le email

Il bottone di call-to-action è la chiave per portare il lettore a compiere l'azione desiderata nell'email. In questo tutorial pratico impariamo a progettare una CTA ...

Continua a leggere

SMTP: che cos’è e come può aiutare la tua strategia di Email Marketing

Da semplice protocollo a server integrabile in qualsiasi sistema esterno, per inviare email transazionali personalizzate e con elevati tassi di recapito. Scopri l’evoluzione dell’SMTP in ...

Continua a leggere

Controllo Deliverability: miglioriamo la consapevolezza e l’impiego dell’autenticazione delle email

Sei davvero chi dici di essere? Non posso verificarlo. Quindi sposto la tua email nella cartella spam. Ecco cosa succede a molte campagne email. Questo è uno dei ...

Continua a leggere

Email transazionali per il Non Profit: uno strumento utile a costi ridotti

Nel mondo Non Profit, come in tanti altri settori, spesso le email transazionali vengono trascurate, prestando poca attenzione al copy e alla grafica. Questo ne vanifica il ...

Continua a leggere

Come scrivere un’email di conferma iscrizione che lasci il segno

Quando considerata esclusivamente 'di servizio', l'email di conferma iscrizione viene spesso relegata a un messaggio scarno, impersonale, troppo debole. È invece importante utilizzare anche questo momento ...

Continua a leggere