Immaginate che qualcuno vi chiami, anche più volte se siete impegnati, per informarvi in modo chiaro e comprensibile di un evento importante che riguarda i vostri clienti. La stessa persona si preoccuperà poi, per voi, di aggiornare tempestivamente i dati. Sarebbe bello, vero?

Novità MailUp 8

Così funzionano i webhooks: facilitano lo scambio di informazioni tra la console MailUp e le applicazioni esterne in modo semplice, standardizzato e intelligente.

Rilasciati con l’ultima versione MailUp 8, i webhooks sono notifiche HTTP di un evento accaduto nella console inviate a un sistema esterno. Per esempio, se i vostri clienti si iscrivono o disiscrivono, aggiornano il profilo, si cancellano o altro, i webhooks aiutano a comunicare questi dati dalla vostra console direttamente al sistema di CRM.

Quali sono le caratteristiche dei webhooks? Vediamole in dettaglio.

Novità MailUp8Standard
Le informazioni inviate da MailUp a un’applicazione sono strutturate in modo standard e prevedibile. Il programmatore sa cosa aspettarsi e sa come muoversi. E lo può fare nel linguaggio di programmazione preferito. La pagina (URL) che riceve la chiamata può essere scritta, per esempio, in ASP.NET, PHP, Ruby e così via.

Self-service
I webhooks sono chiamate fatte a un URL inserito dall’utente dall’interfaccia di gestione. Quindi, non c’è alcuna necessità di contattare il supporto.  Inoltre, è l’utente che specifica il “contenuto” della chiamata, anche in questo caso senza dover contattare nessuno in MailUp. Per esempio, è possibile creare una condizione di questo tipo: “Chiamami se un destinatario si disiscrive”. È l’utente che definisce il contenuto della chiamata e la pagina (URL) che sarà chiamata.

Intelligenti
I webhooks sono stati creati per aggiungere una “stretta di mano” (handshake) alla callback. Se, per esempio, MailUp chiama il vostro sistema di CRM per informarlo che un utente si è disiscritto, e il sistema CRM è in manutenzione, la chiamata è ripetuta finché non avviene una “stretta di mano” tra le due applicazioni.

Curiosi di sapere come configurare i webhooks direttamente nella vostra console? Nel manuale d’uso MailUp trovate tutte le indicazioni. Qui invece potete approfondire il tema delle API.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Email Design: 4 consigli per la progettazione dell’header

Dalle best practice sul logo all'utilizzo del colore, fino al virtuosismo nel combinare coerenza e varietà. L’header è la prima cosa che il destinatario vede dell’email, ...

Continua a leggere

Le tendenze di Email Design per generare più vendite

Dalla grafica 3D al minimalismo, dall'iper-personalizzazione alla tipografia creativa. Con l'inizio di un altro decennio, i metodi che hai implementato fino ad ora probabilmente non avranno ...

Continua a leggere

Perché le immagini e gli elementi grafici sono essenziali nell’Email Marketing

L'email di marketing perfetta comprende molti elementi: un testo impeccabile, flussi coordinati, oggetti convincenti, contenuti di valore. Ma uno degli elementi più cruciali, probabilmente l'elemento ...

Continua a leggere

Come utilizzare i video per campagne email più efficaci

Ammettiamolo: è una gran seccatura aprire la nostra casella di posta elettronica e trovarla piena di migliaia di pubblicità indesiderate! Infatti, la maggior parte delle ...

Continua a leggere

Email Marketing & Gen Z: consigli di Email Design e altre best practice

L'idea del classico divario generazionale sta lentamente passando in secondo piano. Con così tanti contenuti incentrati sul fatto che Baby Boomers o Millennials stiano rovinando ...

Continua a leggere

Strategie di ripartenza post Covid-19, tra hyper-personalization, automazione e data enrichment

Il virus ha segnato un prima e un dopo nel mondo retail e e-commerce. Vediamo i tool, le tecniche e le strategie con cui costruire ...

Continua a leggere