10 min

Vi siete già iscritti al Social Business Forum 2013? Dal 2008 l’evento organizzato da OpenKnowledge riunisce i maggiori esperti sui temi della social enterprise, del digital marketing e dell’innovazione partecipata. L’obiettivo? Condividere i nuovi orizzonti e le nuove possibilità offerte dal Social Business.

L’edizione 2013: Open your business!
Anche in questa edizione 2013 sarà possibile scoprire le opportunità strategiche attraverso conferenze, presentazioni di casi di successo e tavole rotonde dedicate, scegliendo tra la formula Free Conference (gratuita) e Premium Conference (a pagamento).
In programma, decine di interventi delle maggiori organizzazioni mondiali, oltre a spazi dedicati alle soluzioni tecnologiche più innovative.

La sesta edizione dell’evento approfondirà il tema della Digital Transformation, dimostrando come una delle chiavi di successo per le aziende 2.0 siano il coinvolgimento dei propri clienti, attuato anche attraverso la profilazione del proprio database, e l’analisi dei dati, operazione indispensabile per impostare attività strategiche e tattiche basate sulla brand reputation e sul posizionamento dei prodotti.

Parola d’ordine: profilare (e poi analizzare)
I nuovi modelli organizzativi del Social Business, all’interno e all’esterno di ogni organizzazione, dimostrano l’importanza della personalizzazione di ogni azione, intesa come campagna di comunicazione orientata alla vendita o alla brand awareness.
Nell’email marketing l’uso di filtri sui profili e sull’attività dei destinatari può incidere positivamente sul livello di coinvolgimento. Nell’esempio riportato, i dati di apertura della terza DEM inviata per promuovere l’edizione 2013 del Social Business Forum segnala come, grazie a un invio profilo agli inattivi, ci sia stato un aumento delle aperture.

 

Grafico OpenKnowledge
Ecco alcune percentuali per riflettere su come un invio mirato possa generare maggior coinvolgimento:
• con l’invio filtrato è stato ottenuto un +16,6% di aperture
• il totale di aperture della DEM 2013 è 16,30 % (db generale) + 16,6 % (invio filtrato) = 32.90%
• rispetto al 2012 c’è stato un aumento assoluto del 11,9%
• in proporzione c’è stato un aumento del 57% delle aperture

I filtri MailUp
La console MailUp ti offre l’opportunità di programmare invii attivando filtri sui destinatari o sulla loro attività. L’opzione è attiva per chi acquista il pacchetto Marketing+, utile anche per inviare messaggi email o SMS in automatico al verificarsi di determinate condizioni (per esempio, il compleanno), per creare questionari o pagine di autoprofilazione con 40 campi personalizzabili.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Come fare Email Marketing nel 2019: i must per una strategia avanzata

Il canale email conoscerà un’ulteriore espansione nei prossimi anni. Restando al di qua di scenari avveniristici, vediamo le attività imprescindibili per fare Email Marketing nell’anno ...

Continua a leggere

Segmentazione + Personalizzazione + Automation: tutto quello che puoi fare con i Filtri

Dopo averteli presentati, vediamo le attività che possono essere condotte con i nuovi filtri di MailUp, per portare la tua strategia di Email Marketing a ...

Continua a leggere

Personalizzare le email: i 2 tool fondamentali

Immagina di inviare email che si compongono automaticamente con i contenuti più in linea per ciascun destinatario. Puoi farlo: scopriamo due funzioni di personalizzazione con ...

Continua a leggere

Come ha fatto Walmart Argentina ad arricchire l’esperienza d’acquisto?

Abbiamo chiesto alla multinazionale di raccontarci come, grazie all’integrazione tra MailUp e VTEX, ha raggiunto un livello di comunicazione ultra-personalizzata per ciascuna fase del rapporto ...

Continua a leggere

Deliverability: la storia di MailUp

Email design, automation, segmentazione? Il primo fattore per assicurare la riuscita di una campagna di Email Marketing è forse il più sottovalutato. Parliamo della deliverability ...

Continua a leggere

Scrivere il preheader dell’email: 9 errori da non commettere

L’oggetto di una campagna non può dirsi veramente ottimizzato senza un buon preheader. Impariamo dagli errori: ecco le 9 azioni da evitare per scongiurare un ...

Continua a leggere