Non perderti una notizia!

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novitĂ  di email e SMS marketing.

Sì, voglio ricevere aggiornamenti sulla formazione e sugli eventi di MailUp.
Ricevi aggiornamenti
su Messenger
10 min
  • 14

“[…] mentre oggi, grazie all’introduzione dei codici a barre dinamici di MailUp, siamo riusciti a rendere ogni campagna univoca e specifica”
(G. Zarantonello, Resp. Digital Marketing Gruppo Coin)

Leader nel mercato italiano dell’abbigliamento, e parte di Gruppo Coin (che comprende Coin, Upim, IANA, Eat’s ed Excelsior Milano) OVS è oggi un punto di riferimento nel settore del retail grazie ad una presenza capillare in Italia e ad un forte progetto di espansione all’estero.

Oggi, attraverso l’e-commerce, OVS sta lavorando in una logica realmente multicanale, che sta portando a sviluppare un punto d’unione tra clientela online e offline. Parte di questa strategia è coincisa con l’utilizzo di MailUp e della nuova funzione di inserimento dei codici a barre dinamici.

Abbiamo chiesto a Gianluigi Zarantonello, Responsabile Digital Marketing di Gruppo, come MailUp li ha aiutati a perseguire questo obiettivo. Ecco parte della sua intervista: la versione integrale la trovi nel nostro ultimo eBook “L’email marketing per Negozi e Negozianti“.

 

Come nasce l’esigenza di OVS di utilizzare i codici a barre nelle proprie campagne di email marketing?
Gruppo Coin lavora da tempo secondo una logica multicanale per tutte le sue insegne e uno dei punti chiave di questa strategia è il rapporto fluido tra il digitale e il negozio fisico, e viceversa. Già in passato, nel corso di precedenti campagne di email marketing, abbiamo utilizzato i codici a barre (barcode) nelle email per favorire la fruizione di specifiche promozioni in cassa e per scopi di misurazione della redemption. In tali occasioni, però, i barcode utilizzati sono stati i medesimi per ogni cliente, mentre oggi grazie all’introduzione dei codici a barre dinamici di MailUp siamo riusciti a rendere ogni campagna univoca e specifica.

 OVS: un esempio di utilizzo dei codici a barre

Quali obiettivi vi siete posti con l’introduzione dei barcode dinamici?
L’obiettivo principale è quello di poter attivare dei benefit fruibili in negozio a seguito del ricevimento di una campagna di email marketing: in questo modo creiamo traffico dal web verso i punti vendita fisici. Al contempo siamo in grado di attuare una piĂą precisa misurazione delle redemption delle iniziative in corso, specie rispetto alla semplice stampa di una promo da web o di un codice a barre generico uguale per tutti. Ora, per le insegne che hanno attivo l’e-commerce, si aprono nuove opportunitĂ , anche grazie alla lunga esperienza di CRM e di gestione di loyalty card che il nostro Gruppo può vantare.

 

Leggi la versione integrale dell’intervista a Gianluigi Zarantonello nel nostro ultimo eBook “L’email marketing per Negozi e Negozianti”. Scaricalo qui gratuitamente!

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novitĂ  di email e SMS marketing.

Leggi anche

Infondere vita alle email: tutto sui contenuti animati, nel nuovo ebook

GIF, video, countdown e immagini dinamiche: sono gli strumenti con cui i marketer possono incrementare aperture, clic e conversioni. Scopri best practice e how-to nel ...

Continua a leggere

Email Marketing & Black Friday: 8 idee last minute

La chiave per sfruttare il potenziale dei quattro giorni tra Black Friday e Cyber Monday è prepararsi per tempo, generando attesa e guidando i destinatari ...

Continua a leggere

Email & Automation per il Retail: il white paper dedicato ai negozi

Ti presentiamo il nuovo contenuto verticale ritagliato sulle esigenze (presenti e future) degli store fisici: un percorso formativo tra strumenti e spunti strategici per portare ...

Continua a leggere

4 errori fatali nella gestione delle immagini (e come risolverli)

Le email sono come iceberg: spesso concentriamo tutte le energie nel creare gli elementi principali (come CTA, testi, oggetto, qualitĂ  delle immagini) e dimentichiamo di ...

Continua a leggere

Tutorial: come personalizzare le immagini delle email per ciascun utente

Personalizzare le comunicazioni, oggi, significa anche utilizzare contenuti dinamici. Basta dare un occhio alla propria casella inbox per rendersi conto di quanti messaggi riceviamo ogni ...

Continua a leggere

Gmail taglia i messaggi? 4 modi per evitarlo

Progettare una campagna via email perfetta è impegnativo: bisogna curare molti elementi, dal contenuto visivo al testo, fino all’oggetto e all’invito ad agire. Nel corso della meticolosa ...

Continua a leggere