Non perderti una notizia!

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Sì, voglio ricevere aggiornamenti sulla formazione e sugli eventi di MailUp.
Ricevi aggiornamenti
su Messenger

Aumentare il coinvolgimento dei destinatari delle tue campagne email, illustrare meglio i vantaggi dell’offerta e dell‚Äôuso del tuo prodotto, per un concreto¬†ritorno di investimento: grazie a video e GIF animate, decisivi alleati della tua comunicazione.

Nel multiforme paesaggio dell’email marketing si sviluppano quotidianamente nuove tecniche, anche attraverso prestiti e contaminazioni. Ecco che nelle campagne di email marketing fanno la loro comparsa strumenti peculiari del web marketing: i contenuti interattivi, come video e GIF animate.

Un trend che MailUp ha deciso di approfondire con un ebook¬†(scaricalo qui gratutitamente) dei nostri marketing guru – ‚ÄúVideo o GIF animate? Guida per usare contenuti interattivi nelle email‚Ä̬†e con un¬†webinar, anch’esso¬†gratuito, in programma¬†gioved√¨¬†30 ottobre, dalle 16:30 (iscriviti ora).

A darci prova, percentuali alla mano, delle potenzialit√† di video e GIF¬†animate √® un articolo del Content Marketing Institute, tra le pi√Ļ autorevoli voci del settore: secondo le ricerche dell’istituto, il 76% di chi inserisce¬†video nelle email ottiene click-through¬†rate molto pi√Ļ alti, oltre a registrare una¬†maggiore propensione all‚Äôacquisto da¬†parte dei prospect, quantificata in una¬†percentuale del 72%.

 

7 buoni motivi per 7 vantaggi

Sono 7 i buoni motivi per corredare le tue email con contenuti interattivi:

  1. migliori il ROI (+280% rispetto alle email tradizionali)
  2. le tue email si notano e si ricordano di pi√Ļ
  3. fai conoscere il tuo nome
  4. offri una dimensione pi√Ļ umana della tua azienda e del tuo prodotto
  5. moltipichi le opportunità di cross-selling
  6. crei buzz sui social media
  7. con un solo prodotto coinvolgi, informi e illustri soluzioni a clienti, collaboratori e fornitori.

Buoni motivi¬†che si traducono in campagne di email marketing con un notevole ritorno sugli investimenti: secondo un‚Äôindagine americana, infatti, l‚Äôuso di contenuti interattivi all‚Äôinterno delle email genera in media un aumento del 280% in pi√Ļ rispetto alle email tradizionali.

 

Video, email e social: un’integrazione vincente

Il trend delle email con contenuti interattivi¬†√® ora possibile grazie all‚ÄôHTML5, che permette di inserire (o ‚Äúembeddare‚ÄĚ) video direttamente nei messaggi email; per quanto riguarda le GIF animate, √® diventato molto pi√Ļ facile¬†crearle grazie a semplici editor per immagini come, per esempio, Adobe Photoshop.

L’uso di contenuti interattivi nelle campagne email si è dimostrato un ottimo strumento per aumentare l’engagement dei destinatari e il fatturato legato all’invio di DEM. Questo aumento corrisponde a +55% secondo un A/B test fatto da un negoziante online.

√ą importante ricordare che il successo di una campagna email dipende anche dalla qualit√† del video. Una buona idea pu√≤ renderlo un successo virale sui social media, come accaduto con la campagna icebucketchallenge.
Se sei un mittente B2B, puoi usare i video per far conoscere ai tuoi destinatari un prodotto o servizio ‚Äď come il nuovo editor BeeFree¬†di MailUp ‚Äď favorendo allo stesso tempo la condivisione social e il passaparola o WOM.

I contenuti interattivi sono, dunque, un’importantissima risorsa. La nostra infografica ti viene incontro per una panoramica sulle pratiche e i vantaggi di una email corredata di video e GIF animate:

 

infografica_ebook16

 

Il video √® per l’email marketing un potenziale alleato, che in passato si √®¬†per√≤ scontrato contro impossibilit√† tecniche.¬†Ostacoli superati oggi grazie alla possibilit√† di ‚Äúembeddare‚ÄĚ (dall‚Äôinglese to embed) un video, cio√®¬†inserirlo nel codice HTML: √® cos√¨ che il tag <video>¬†ci permette di includere il video nell‚ÄôHTML¬†del messaggio inviato ai nostri destinatari¬†e, di conseguenza, permette a loro di¬†visualizzarlo direttamente nel messaggio, senza usare altri¬†plugin o servizi come YouTube.

 

Contenuti interattivi: il MailUp ebook con gli insegnamenti dei nostri guru

Nel nostro ebook (scaricalo qui gratuitamente) trovi una guida pratica per embeddare video nelle tue email: pochi¬†e semplici¬†passi che ti guideranno nel processo, dalla scelta del corretto formato video al suo caricamento nell’area accessibile, passando per la scrittura del codice HTML5 del video.
Una volta ottimizzata la tua email, MailUp risponder√† alla tua pi√Ļ urgente¬†domanda: “Quanti destinatari vedranno il video nella inbox?”. Basta un clic per ¬†consultare i report statistici di MailUp.

Grande anche il potenziale delle GIF animate, per creare una storia, attirare l’attenzione del tuo destinatario e portarlo a compiere l’azione che desideri. Anche in questo caso ti invitiamo a scaricare il nostro ebook, dove puoi trovare statistiche, analisi e consigli sui servizi migliori per creare GIF animate.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Email di buon compleanno: perché inviarla e come costruirla

Una delle tipologie di email automatiche pi√Ļ frequenti, pi√Ļ semplici e pi√Ļ efficaci √® l'email di buon compleanno. In questo blog post scopriamo come strutturarla, ...

Continua a leggere

Come creare una CTA bulletproof per le email

Il bottone di call-to-action è la chiave per portare il lettore a compiere l'azione desiderata nell'email. In questo tutorial pratico impariamo a progettare una CTA ...

Continua a leggere

SMTP: che cos’è e come può aiutare la tua strategia di Email Marketing

Da semplice protocollo a server integrabile in qualsiasi sistema esterno, per inviare email transazionali personalizzate e con elevati tassi di recapito. Scopri l’evoluzione dell’SMTP in ...

Continua a leggere

Controllo Deliverability: miglioriamo la consapevolezza e l’impiego dell’autenticazione delle email

Sei davvero chi dici di essere? Non posso verificarlo. Quindi sposto la tua email nella cartella spam. Ecco cosa succede a molte campagne email. Questo è uno dei ...

Continua a leggere

Email transazionali per il Non Profit: uno strumento utile a costi ridotti

Nel mondo Non Profit, come in tanti altri settori, spesso le email transazionali vengono trascurate, prestando poca attenzione al copy e alla grafica. Questo ne vanifica il ...

Continua a leggere

Come scrivere un’email di conferma iscrizione che lasci il segno

Quando¬†considerata esclusivamente 'di servizio', l'email di conferma iscrizione viene spesso relegata a un messaggio scarno, impersonale, troppo debole. √ą invece importante utilizzare anche questo momento ...

Continua a leggere
  • In questo articolo viene per√≤ omesso il fatto che queste tecniche non sono fruibili sui client di posta classici come Outlook.
    Per esempio guardando le statistiche di letture di una mia campagna ho visto che il 65% dei destinatari l’aveva aperta su Outlook e solo il 9 % da dispositivi mobile, che supportano gif e video.
    E’ quindi poco veritiero l’aumento dei Ritorni sull‚ÄôInvestimento (ROI) del 280% perch√® esso dipende da altri parametri.