Ricevi aggiornamenti
su Messenger
10 min

Ricordate il nostro blog post in cui annunciavamo il lancio della funzione Clutter di Outlook? La risposta di Microsoft ai tab di Gmail è arrivata, potenziata ed estesa di default agli utenti di Office 365.

Clutter è il filtro intelligente di Outlook che verrà attivato a partire da giugno 2015 in tutti gli account di posta elettronica Office 365, la suite di servizi Microsoft di cui si servono soprattutto le aziende per alimentare e potenziare lo scambio di email commerciali.

Clutter studia il comportamento degli utenti

Introdotto nel novembre 2014 per i soli utenti di Office 365 Business, Clutter (che letteralmente significa “confusione”) interviene sulla gestione e l’organizzazione della posta in arrivo: grazie ai suoi algoritmi di autoapprendimento dei comportamenti, porta all’attenzione dell’utente solo i contenuti ritenuti rilevanti – valutati in base al contenuto e al livello di interazione (clic e aperture).

Le email giudicate di scarsa rilevanza saranno recapitate in una cartella a cui l’utente potrà accedere per cancellare i messaggi o ricondurli in posta in arrivo.

I messaggi irrilevanti in un’email di riepilogo

Un sistema che ricalca i tab di Gmail, ma con uno strumento in più a disposizione: giornalmente il sistema invierà all’utente un’email riepilogativa sui messaggi “in disordine” dirottati nella cartella Clutter.

Microsoft ha progettato Clutter in modo da operare separatamente dal filtro spam. La nuova cartella sarà il punto di arrivo delle email con bassa priorità, ma non contrassegnate come spam. Un esempio di email destinata alla casella Clutter? Quella newsletter che un destinatario riceve da mesi, senza aprirla.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Come fare Email Marketing senza spam

Database, infrastruttura, oggetto, HTML e altro ancora. I diversi aspetti da ottimizzare per raggiungere l’inbox del destinatario girando alla larga dai filtri antispam. È la domanda ...

Continua a leggere

Vuoi aumentare le vendite? Prova con le email transazionali

Hanno tassi di apertura e fruizione altissimi: quindi perché non ottimizzarle per promuovere, fare upselling e cross-selling? Ecco 7 esempi pratici di email marketing transazionale. ...

Continua a leggere

5 miti da sfatare sulla Marketing Automation

La Marketing Automation è sulla bocca di tutti da qualche anno, eppure ancora la circondano numerose leggende che ne ostacolano l’utilizzo. Facciamo chiarezza una volta ...

Continua a leggere

Business to business Email Marketing: 6 consigli strategici

Il mercato interaziendale ha dinamiche, modalità e tecniche di comunicazione peculiari. Ecco 6 suggerimenti operativi per il business to business Email Marketing. Cosa vuol dire ...

Continua a leggere

4 modi per inviare efficaci email di invito ai sondaggi

Dall'oggetto alla call to action: i nostri consigli per inviare email di invito sondaggio che coinvolgano i destinatari e portino a elevati tassi di risposta. Ideare ...

Continua a leggere

7 consigli per le email di recupero carrello

Dalle tempistiche di invio alla personalizzazione dei contenuti, dall’inserimento delle recensioni al divieto di accorciare le URL: vediamo i requisiti formali e tecnici per la ...

Continua a leggere