10 min

Vi sono piaciuti i miglioramenti del processo di invio presentati lo scorso mese? In queste settimane abbiamo raccolto moltissimi feedback da parte vostra e oggi siamo felici di condividere le novità di MailUp 8.8.3. Innanzitutto, noterete che l’invio guidato è stato ulteriormente implementato e reso più lineare; ora bastano due step, anziché tre, per inviare. E se vi state domandando come inviare un’email a un gruppo ristretto di destinatari, ora trovate la funzione Invio veloce. Ultimo, ma non meno importante, da oggi è molto più facile personalizzare il preheader, o sommario, delle email: farlo è fondamentale, perché significa aumentare significativamente i tassi di apertura, soprattutto da mobile. E ora diamo un’occhiata in dettaglio alle novità.

Personalizzare il sommario (preheader)

Il sommario (preheader) è il testo che nella casella Inbox compare accanto o sotto l’oggetto, in questo caso soprattutto sui device mobili come smartphone e tablet. Può essere usato per offrire più informazioni al destinatario sul contenuto del messaggio: per questo motivo può aiutare ad aumentare i tassi di apertura.

device_ITA

 

Fino a oggi per personalizzare il sommario era necessario intervenire direttamente nel codice HTML (come mostrato qui), con qualche grattacapo in più per chi non era avvezzo a questa operazione. Ora invece aggiungere il sommario –  è diventato davvero molto facile. Date un’occhiata a questo video tutorial:

Personalizzare il sommario (preheader) nelle campagne email significa migliorare sensibilmente i tassi di apertura, soprattutto per chi legge le email da un device mobile come tablet o smartphone. Attenzione poi che nella inbox da smartphone l’oggetto delle email viene tagliato dopo 6 parole circa: gli oggetti lunghi, dunque, non danno risultati ottimali. Se i numeri delle aperture da device mobile sono rilevanti, vi suggeriamo di accorciare l’oggetto e personalizzare il sommario che, vi ricordiamo, funziona da “vetrina” dei contenuti presentati nell’email e nella newsletter: dovrebbe essere quanto più sintetico, accattivante e “anticipatore” possibile, una sorta di anteprima testuale di quanto il destinatario troverà aprendo la comunicazione.

Invio veloce: ora è molto più semplice

Quante volte spedite a voi stessi o a pochi altri un’email di prova prima dell’invio dell’intera campagna? Secondo me moltissime – e la mia ipotesi è supportata dall’uso massiccio della funzione Invio veloce. Per questo motivo, abbiamo scelto di renderla ancora più affidabile e con più impostazioni di invio. In questo video tutorial trovate tutte le novità dell’Invio veloce:

La funzione Invio veloce è ora molto più versatile: può essere usata per inviare un’email a un solo indirizzo (per esempio a voi stessi, per fare un test), a indirizzi inseriti manualmente (fino a 10 e durante l’invio successivo MailUp ricorderà gli ultimi inseriti) o a un gruppo ristretto in MailUp (per spedire velocemente alle persone coinvolte).
Le agenzie possono usare l’Invio veloce per richiedere l’approvazione finale di una campagna a un cliente, a una divisione aziendale, a un supervisore o in altre occasioni.

L’invio è diventato più facile e veloce

Come già accennato poco fa, abbiamo ricevuto moltissimi feedback dopo l’introduzione dell’Invio guidato con il rilascio MailUp 8.2.2. Nella versione 8.3.3 abbiamo dato seguito a molti dei vostri suggerimenti per migliorare l’intero processo. In particolare:

  • Abbiamo ridotto gli step per l’invio da 3 a 2, unendo le fasi 1 e 2 in un’unica pagina (come mostrato sotto)
  • Il riepilogo in alto a sinistra ora include anche l’ID del messaggio, per essere sicuri di inviare il messaggio corretto, soprattutto quando i messaggi hanno oggetti molto simili
  • Al clic su Scegli destinatari o Invia a tutti, non sarà più necessario premere il bottone Continua. Il sistema procederà automaticamente allo step 2.

Invio veloce

Lo step 2 ha ricevuto molti suggerimenti riguardo la sezione dei gruppi. Tra i miglioramente apportati, ci sono:

  • La lista dei gruppi disponibili è mostrata immediatamente all’apertura della finestra
  • I gruppi vuoti non figurano nella lista, dal momento che non aiutano a rintracciare i destinatari
  • L’ID del gruppo e le note sono visibili per identificare più facilmente gruppi simili
  • Una volta scelto il gruppo, la selezione è evidenziata in modo molto più chiaro
  • Quando si selezionano gruppi multipli utilizzando CRLT o il tasto Command, il cursore non torna più a inizio lista – cosa che, giustamente, faceva impazziare qualcuno.

8.8.3_3_ITA

Alcuni clienti ci hanno chiesto di mostrare il numero dei destinatari del gruppo nella stessa finestra: per ora, abbiamo scelto di non farlo perché la modifica avrebbe avuto un grosso impatto sulla performance. Riconsidereremo l’implementazione in un secondo momento.

Altre novità e miglioramenti

La ricerca dei destinatari  ha riscosso molto successo. L’abbiamo estesa in tutta la piattaforma MailUp – nei filtri dei destinatari, nell’invio guidato e oltre – ora è presente anche nelle sezioni dei sospesi e dei disiscritti. Cercare e profilare i destinatari ora è molto semplice.

Iscritti e sospesi

Inoltre, ora è possibile creare molto più velocemente un gruppo quando assegni destinatari a un gruppo durante l’operazione di ricerca. Si tratta di un semplice miglioramento che ti consente di fare due operazioni senza dover uscire dalla sezione. Trovate tutti i dettagli nel changelog.

Aggiungi un gruppo

E voi, cosa ne pensate di queste nuove funzioni e dei miglioramenti di questo rilascio? Condividete le vostre impressioni nello spazio dei commenti.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

MailUp Group premiata dalla Fast 500 di Deloitte, per il terzo anno consecutivo

Grazie a una crescita di fatturato media del 323%, MailUp Group -la holding di cui fa parte MailUp - si posiziona tra le società tecnologiche ...

Continua a leggere

Nuove funzioni nell’area Statistiche, per conoscere i tuoi destinatari e migliorare i risultati

Da oggi puoi scattare una fotografia dell’engagement del database e agire di conseguenza inviando campagne segmentate. Scopri questa e tutte le altre novità in piattaforma. Pochi ...

Continua a leggere

Il nostro contributo per superare le distanze

In questo momento di grande difficoltà vogliamo fare la nostra parte, offrendo soluzioni gratuite per fare rete, migliorare, formarsi. Restando a casa, ma senza restare ...

Continua a leggere

Nasce la nuova area Statistiche: un nuovo modo di analizzare e migliorare l’engagement

Ti presentiamo un sistema di reportistica completamente rinnovato. Non un semplice collettore di report, ma uno strumento attivo di analisi, con cui misurare l’andamento delle ...

Continua a leggere

Il meglio del nostro 2019

Riavvolgiamo il nastro, tra gioie e fatiche, progetti lanciati e traguardi raggiunti. Ecco la cronistoria (non esaustiva) di quello che abbiamo fatto per supportare le ...

Continua a leggere

Dalla mailing list ai segmenti: evoluzione del database e la nuova dashboard di MailUp

Una moderna strategia di Email Marketing si basa sulla diversificazione dei destinatari in base al tipo di comunicazione ai quali sono interessati. Scopriamo come funziona ...

Continua a leggere