Kaspersky Lab entra in CSA: per i clienti MailUp significa migliore deliverability

09 Ottobre 2015

Da una parte la whitelist emergente in Europa e nel mondo, dall’altra il colosso dei software per la sicurezza informatica. Quella stretta tra Certified Sender Alliance e Kaspersky Lab è una partnership di grande impatto per il mondo dell’email marketing.

Un’alleanza che fa sentire i suoi effetti anche sulle campagne inviate dalla piattaforma MailUp: le tue email indirizzate a caselle di posta elettronica protette da programmi Kaspersky godono ora di migliori tassi di recapito.

La whitelist di CSA

Forte dei suoi 17 anni di storia, Kaspersky Lab è la più grande azienda privata di software per la sicurezza informatica di grandi imprese, PMI e utenti indipendenti. Kaspersky Lab opera in 200 paesi e le sue soluzioni proteggono 400 milioni utenti in oltre 200 paesi e territori del mondo.

In grande crescita ed espansione in Europa come nel resto del mondo, Certified Senders Alliance è invece l’associazione di provider (GMX, Web.de,T-Online, Freenet, 1&1, Vodafone e molti altri) che conta fra i suoi associati realtà di portata mondiale come Yahoo!, AOL e Cloudmark, solo per citare i nomi più noti. CSA garantisce agli ESP certificati – tra cui MailUp (scopri di più nel nostro blog post) – un trattamento preferenziale in termini di deliverability.

Migliori tassi di recapito per i clienti MailUp

La nuova partnership va così a creare una triangolazione – Kaspersky, CSA, MailUp – che porta sensibili benefici agli utenti della nostra piattaforma di invio. Il motivo è semplice: la whitelist di CSA ora è utilizzata anche nei prodotti antispam di Kaspersky Lab, al fine di migliorare il tasso di falsi positivi. Per gli utenti di Kaspersky si traduce in una maggiore efficacia del filtro antispam: le email rilevanti per il destinatario sono recapitate nella inbox, le comunicazioni indesiderate sono dirottate nella cartella spam.

Maggiore efficienza dei filtri antispam significa migliore deliverability per i clienti MailUp: le tue email dirette verso caselle di posta protette da Kaspersky possono ora beneficiare di un sensibile aumento dei tassi di recapito.

Questo articolo è stato scritto da

Andrea Serventi

Andrea Serventi

Editor

Sono nato nel 1986 a Milano, dove mi sono laureato in lettere moderne e ho iniziato a scrivere di tante cose per quotidiani online, magazine e notiziari tivù. Convertito al marketing e al mondo digital, sono content editor di MailUp: leggo, ascolto, raccolgo spunti e scrivo, per raccontare cos'è l'email marketing e come renderlo strategico.

Articoli correlati