Ricevi aggiornamenti
su Messenger

Il tour 2015 di MailUp lungo il Sud America ci ha visto partecipare all’eCommerceDay in Colombia e Perù. A entrambi gli eventi abbiamo avuto il piacere di essere invitati al Track de Omnicanalidad.

Qui, assieme ai rappresentanti dei principali rivenditori della regione, abbiamo affrontato il tema del marketing omnicanale, individuando le tappe di avvicinamento e i suoi scenari.

Con i professionisti del settore abbiamo portato all’attenzione del pubblico molti ed efficaci esempi di omnicanalità, di come integrare mondo reale e mondo digitale in un’unica esperienza d’acquisto.

Le tappe di avvicinamento all’omnicanalità

1) Canale singolo

In origine era il punto vendita fisico. Il cliente aveva la possibilità di interagire esclusivamente con questo canale.

2) Multicanale

Nel corso degli anni sono emerse e si sono affermate nuove tecnologie, per la vendita come per la post vendita. Siamo passati ad avere molteplici canali, non interconnessi tra loro. Per le aziende ogni contatto dello stesso cliente rappresenta un differente cliente.

3) Cross Channel

Una svolta importante. Il cliente diventa il centro della scena. Le aziende, che comprendono che lo stesso cliente interagisce attraverso differenti punti di contatto, decidono di migliorare l’interazione e integrare questi canali in una strategia di marketing. È in questa fase che viene preso in considerazione il Customer Journey, l’insieme dei cicli di vita di clienti e prospect.

4) Omnicanale

La tappa finale del percorso, dove cadono i confini tra i differenti canali. Il mondo fisico e digitale sono integrati e non importa più dove un cliente inizia l’esperienza d’acquisto o se salta da un canale all’altro. L’esperienza deve mantenersi omogenea e indivisibile, senza fratture e vuoti.

E tu sei pronto per il marketing omnicanale?

Nel mondo c’è un buon numero di aziende che hanno preso l’iniziativa e da anni hanno imboccato la strada del marketing omnicanale. Ma in Sud America, a mio parere, la stragrande maggioranza delle realtà imprenditoriali si trovano ancora a uno stadio precedente.

Sono centinaia le aziende che stanno sviluppando con successo una strategia multicanale, coltivando punti vendita reali, social network, attività e-commerce e altro ancora. Ma la stragrande maggioranza non ha ancora implementato, o accenna appena a farlo, l’integrazione di tutti i canali in un’unica strategia cross channel.

Il cross channel

Nel cross channel il cliente rimane unico e indivisibile, non importa su quali e quanti canali interagiscono. Le aziende devono valorizzare tutti i canali, esprimendo il potenziale di ciascuno, per dare vita a una comunicazione efficiente e conquistare il prospect, al fine di convertirlo prima in cliente e poi in influencer del brand.

Vediamo un esempio

Un prospect o potenziale cliente potrebbe raggiungere il nostro blog attraverso contenuti di marketing. Di seguito lo incoraggiamo a visitare i nostri social network e lo invitiamo a iscriversi alla newsletter per ricevere ulteriori contenuti.

In questo modo il prospect diventa il destinatario delle nostre campagne, modulate a seconda del livello di interesse dimostrato. La reattività del cliente ci fornirà importanti informazioni per calibrare la frequenza di invio e la tipologia di contenuti: per esempio una promozione che lo conduca al sito e poi all’acquisto.

Ma il processo non si ferma qui. Per la fase di post vendita possiamo configurare delle comunicazioni automatiche: come un SMS per tracciare l’ordine o un sondaggio di soddisfazione o un promemoria che, mesi più tardi, stimoli a un nuovo acquisto. Le possibilità sono infinite.

Come MailUp può aiutarti

La piattaforma MailUp (di cui puoi richiedere una prova gratuita di 30 giorni) ti mette a disposizione strumenti potenti per progettare ogni tipo di campagna automatica.

Social network, sito e-commerce, blog in WordPress, gli SMS con link a una landing page. MailUp offre integrazioni per tutti questi canali, per aiutarti a mantenere tutto integrato in un’unica piattaforma.

Una volta integrati i canali, puoi automatizzare facilmente l’intero processo. Con i nostri potenti filtri, le funzioni avanzate e gli strumenti di ipersegmentazione puoi generare automatismi in modo semplice, per inviare il messaggio giusto alla persona giusta, nel momento giusto. In una parola: #rilevante.

Per integrare mondo fisico e digitale

Oltre alla piattaforma, MailUp ti mette a disposizione nuovi strumenti per integrare il tuo email marketing.

Come Jade, l’applicazione che permette di raccogliere contatti sull’iPad, nei punti vendita o durante un evento, anche senza connessione a internet. Tutti i dati vengono salvati sull’iPad e inviati al tuo account MailUp, automaticamente.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Dolcetto o scherzetto? 9 idee per le newsletter di Halloween

Halloween si avvicina e la casella inbox è già piena di newsletter a tema. Qui trovi 9 idee per dare un irresistibile tocco dark alle ...

Continua a leggere

Riattiva i contatti dormienti del tuo e-commerce: la strategia in 5 step

Ti spieghiamo come recuperare clienti – dunque conversioni e vendite – del tuo store online. Alla scoperta delle strategie di Email Marketing dedicate alla riattivazione ...

Continua a leggere

Nessuno apre le tue email? Inizia a lavorare sul subject

L'Email Marketing resiste con successo da oltre due decenni. In effetti, sembra che l'Email Marketing sia più forte che mai, raggiungendo un ROI medio del ...

Continua a leggere

Cosa rende un’email davvero geniale? 7 fattori

Oggetto, focus, follow-up e altro ancora. Ecco 7 indirizzi operativi per creare email geniali, efficaci e incentrate sul cliente. Ogni volta che qualcosa di nuovo arriva ...

Continua a leggere

Come Iperal ha incrementato del 30% i clic nelle email

Abbiamo chiesto alla realtà della Grande distribuzione di raccontarci come ha raggiunto performance di Email Marketing nettamente superiori alla media di settore. Nel nostro blog spesso ...

Continua a leggere

Ci sono 5 ottimi motivi per inserire video nelle tue newsletter

Il formato video rappresenterà oltre l'80% del traffico web totale entro il 2019: se come motivazione non bastasse, ecco 5 ragioni per integrare il potenziale ...

Continua a leggere