Non perderti una notizia!

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Sì, voglio ricevere aggiornamenti sulla formazione e sugli eventi di MailUp.
Ricevi aggiornamenti
su Messenger
10 min

Nell’ottica di rafforzare il controllo e la consapevolezza dei soggetti riguardo all’utilizzo dei propri dati personali, la nuova normativa mira a rendere l’espressione del consenso non una formalità ma una azione data da reale consapevolezza. Con il vecchio regolamento l’interessato che vuole modificare, integrare e cancellare le proprie informazioni incontra grandi difficoltà nel richiedere l’accesso ai dati. I nuovi criteri mirano ad agevolare le modalità per richiedere e ottenere gratuitamente l’accesso ai dati, la loro rettifica e cancellazione.

Occorre inoltre che i soggetti siano informati e capiscano pienamente ciò che stanno sottoscrivendo o a cui stanno aderendo. È inoltre necessario che il consenso sia riferito a specifici trattamenti. Le novità riguardano il modo in cui viene espresso il consenso: non più obbligatoriamente tramite una manifestazione esplicita, ma in modo inequivocabile attraverso azioni positive.

I punti chiave da ricordare:

  • Obiettivo: Rendere il consenso granulare e consapevole
  • Strategia: Innovare il modo in cui viene espresso il consenso, non per forza esplicito ma inequivocabile
  • Risultato: Informazione, consapevolezza, trasparenza

La Video Academy non finisce qui. Iscriviti per rimanere aggiornato!

Notizie, corsi, eventi e aggiornamenti sul mondo dell'email marketing, ma non solo.

Leggi anche

Le svolte nel consenso e nella profilazione

Il nuovo regolamento sulla privacy introduce cambiamenti organizzativi, culturali e tecnici, portando le aziende di fronte a nuovi obblighi ma anche a tante nuove opportunità. ...

Continua a leggere

I diritti all’oblio e alla portabilità

Il regolamento europeo introduce dei nuovi diritti a favore degli interessati, e di conseguenza alcuni nuovi doveri da parte delle aziende. I soggetti guadagnano il ...

Continua a leggere

Violazione dei dati, da notificare entro 72 ore

Le ipotesi di violazione dei dati personali sono ora regolamentate da norme specifiche. All’estero esiste da tempo, e prende il nome di data breach notification, ...

Continua a leggere

La nuova logica di privacy by design

La riforma europea rivoluziona anche il modo di intendere le norme relative al trattamento dei dati personali. Fino ad oggi siamo stati abituati a considerare ...

Continua a leggere

Data Privacy Officer, il manager del trattamento

Il nuovo regolamento introduce una nuova figura essenziale: il Data Privacy Officer, traducibile come Responsabile per la protezione del trattamento dei dati. Una figura interna ...

Continua a leggere

Addio alla notificazione al Garante

Il regolamento conferma l’attuale obbligo per gli Stati membri dell’Unione europea di istituire un’autorità di controllo indipendente a livello nazionale; punta anche a istituire meccanismi ...

Continua a leggere