Non perderti una notizia!

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novitĂ  di email e SMS marketing.

Sì, voglio ricevere aggiornamenti sulla formazione e sugli eventi di MailUp.
Ricevi aggiornamenti
su Messenger
6 min.
  • 9

Dopo aver disegnato una traccia di sistema mobile nella puntata #3, avventuriamoci tra i vincoli di progettazione app mobile e scopriamo cosa sono le interfacce conversazionali.

Video riservato agli iscritti.

Partecipa anche tu al video corso, è gratuito!

iscriviti subito

Vincoli di progettazione app mobile

La progettazione di un’applicazione deve tenere conto in modo imprescindibile dei vincoli seguenti:

  • Dimensioni dello schermo
    I dispositivi mobile degli ultimi anni si sono sempre trovati di fronte a un difficile compromesso: bilanciare la necessitĂ  di uno schermo grande (maggior leggibilitĂ , maggior precisione) con la maneggevolezza e la facilitĂ  di trasporto.
    Dal punto di vista progettuale è bene assumere che gli utenti delle nostre applicazioni avranno schermi di diverse dimensioni, avendo particolare cura degli schermi più piccoli.
  • Batteria e prestazioni
    La batteria è la risorsa più preziosa, la cui durata va diminuendo di pari passo con l’età del dispositivo. La possibilità che termini nel mezzo della giornata, magari n viaggio, è una delle ansie più comuni: per questo i consumi elevati di un’applicazione possono determinare la scelta di disinstallarla.
    Un accorgimento può essere quello di rendere l’applicazione parsimoniosa nell’utilizzo delle risorse: ad esempio utilizzando il GPS lo stretto necessario o limitando operazioni con un elevato carico sul processore. Inoltre gli SDK (Software Development Kit) delle varie piattaforme contengono strumenti che consentono di registrare i consumi della propria applicazione ed evidenziare le inefficienze.
  • Banda e latenza di rete
    Semplificando, la latenza è l’attesa prima di ricevere una risposta, la banda è la grandezza della “tubazione” che consente di far passare i nostri dati.
    Spesso, in situazioni di scarso segnale o sovraccarico temporaneo, le reti di connessione cellulare presentano latenze più elevate di quelle wi-fi; anche il trasferimento di pochi dati potrebbe implicare un’attesa eccessiva. Per questo, sviluppando l’applicazione, è necessario mettere a punto dei test in condizioni realistiche su rete cellulare.
    Quest’aspetto ha anche un riflesso nella progettazione dell’interfaccia utente: le operazioni che potrebbero generare attese devono sempre essere accompagnate da indicatori di progresso o messaggi che giustifichino l’attesa, in modo da non lasciare il cliente nell’incertezza.

Interfacce conversazionali

Nel 2015 si è assistito a un sorpasso da parte delle applicazioni di messaging rispetto ai social network. Sono sempre di più i piccoli business che sfruttano le potenzialità delle applicazioni di messaging per gestire il rapporto con i clienti.

Le interfacce conversazionali rappresentano un meccanismo naturale e familiare per interagire con gli utenti. Per poter automatizzare la conversazione è però necessario collegare i propri sistemi ad una piattaforma aperta, ovvero dotata di una API: in questo modo il nostro software potrà ricevere i messaggi inviati dagli utenti, processarli e rispondere correttamente.

Whatsapp, nonostante la sua enorme diffusione, non ha mai aperto la piattaforma all’integrazione di altri sistemi. All’estremo opposto troviamo invece Telegram, che ha sempre esposto la propria API agli sviluppatori, dal cui incontro sono nati i chatbot, robot che consentono di simulare una conversazione e dare risposta alle richieste, con un grado di naturalezza del linguaggio che è in funzione della tecnologia utilizzata.

Progettazione app mobile

Leggi anche

Le attivitĂ  di lancio e quelle di misurazione

Dopo aver sviluppato un'applicazione, arriva il momento della verità: il lancio e la misurazione. Vediamo insieme come gestire queste fasi cruciali.  La fase di lancio di ...

Continua a leggere

Touchpoint e marketing di prossimitĂ 

Nella precedente puntata di Video Academy abbiamo parlato dei micromomenti e del modo in cui influiscono sul customer journey. Ora è arrivato il momento di definire ...

Continua a leggere

I micromomenti: come cambia il customer journey

Dopo avervi presentato nella prima puntata di Video Academy la nuova frontiera del marketing di relazione, oggi tracciamo una panoramica sui cambiamenti che hanno investito ...

Continua a leggere

La zona di relazione in un ecosistema mobile

Marketing di relazione: è questa la parola chiave che orienterà sempre più lo scambio tra brand e clienti. Oltrepassando l’attuale stato di saturazione, per il marketing ...

Continua a leggere

Il mobile marketing spiegato da MailUp: 5 puntate per mettere a punto la tua strategia

C’è un luogo che frequentiamo sempre più spesso, sconfinato e a portata di mano, capace di catalizzare la nostra attenzione per oltre due ore al ...

Continua a leggere