Non perderti una notizia!

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Sì, voglio ricevere aggiornamenti sulla formazione e sugli eventi di MailUp.
Ricevi aggiornamenti
su Messenger
10 min.
  • 16

Si è da poco chiuso il Black Friday e, in attesa di conoscere l’impatto del fenomeno a stelle e strisce sul nostro paese, abbiamo deciso di ripercorrere i numeri dell’e-commerce in Italia, approfittandone per definire le 7 azioni fondamentali per qualsiasi store online.

Il report di Casaleggio Associati ci restituisce la fotografia di un settore in costante ascesa: nel Belpaese sono 16 mila le aziende che in questo 2016 stanno facendo commercio elettronico, e si prevede che arriveranno a 50 mila nel 2025. Un terzo di esse è localizzato in due regioni: la Lombardia, con 3 mila unità, e il Lazio, a quota 1.840.

In questo blog post abbiamo definito le sette azioni di e-commerce management fondamentali per dare il la a uno store online. Un’occasione per esserti utile con alcuni consigli pratici e offrirti uno sconto del 10% sul Corso in eCommerce Management di Ninja Academy, un percorso di apprendimento tra le strategie di marketing e vendita online che possano massimizzare la domanda proveniente dal mercato. Senza dimenticarti della nostra guida Email Marketing & E-commerce, in cui ti accompagniamo tra le quattro tecniche per sfruttare il potere delle email e aumentare le vendite online.

Scarica la guida "Email Marketing & E-Commerce"

Rendi riconoscibile il tuo brand

Di fondamentale importanza è che il tuo marchio coincida con quello del dominio del sito web, e che richiami la tua offerta e le categorie di prodotto che la compongono. A trarne vantaggio saranno i clienti – a cui risulterai immediatamente riconoscibile – e il tuo e-commerce, il cui posizionamento sui motori di ricerca migliorerà sensibilmente. Lanciare un sito e lasciarlo senza riferimenti nel mare aperto del web non ha senso: oggi ne nascono centinaia al giorno e senza un buon posizionamento il tuo e-commerce risulterà invisibile. Per questo, muovendo i primi passi, ti consigliamo di farti aiutare da un esperto SEO e dedicarti a implementare l’indicizzazione sui motori di ricerca.

Il nome del tuo e-commerce non può essere solo accattivante o evocativo, ma deve richiamare immediatamente alla mente il genere di prodotto che hai messo in vetrina.

Cura design e user experience, in ottica mobile

Il cosiddetto mobile commerce oggi rappresenta un terzo delle vendite. E per il 2019 è previsto che raggiunga il 43,7% dell’intero mercato. Questo impone una user experience che renda la navigazione da smartphone e tablet il più confortevole possibile: parole chiave saranno allora “semplicità” e “pulizia” dell’interfaccia, oltre a “continuità” tra i diversi momenti del processo di acquisto.

Il design è fondamentale, per coltivare la brand identity e comunicare un senso di sicurezza e affidabilità. Dalle pagine di prodotto alla schermata di pagamento: ogni momento (e micromomento) va coltivato, nel design come nella user experience.

Sviluppa il database e impara a gestirlo

Dietro a un e-commerce brulica un enorme mole di dati, che è necessario saper organizzare, archiviare e monitorare. Il database di uno shop online è un organismo in continuo divenire, da alimentare costantemente con tutte le tecniche di database building a disposizione. Estrarre e fornire le informazioni più rilevanti rappresenta un’attività fondamentale per un e-commerce manager, nella convinzione che ciò che non si può misurare non può essere nemmeno migliorato.

Integra email marketing e social media

Un vero esperto e-commerce deve saper sfruttare e coordinare tra loro i canali di digital marketing, in un’ottica cross-canale e omni-canale: se le campagne email consentono di comunicare in maniera diretta e personalizzata, i social network permettono di condividere offerte e novità in una rete estesa e ultraconnessa. Legate a doppio filo all’email e SMS marketing sono le attività di fidelizzazione: dal momento che i costi di acquisizione dei clienti sono elevati, non coltivare il rapporto con un utente che ha già effettuato il primo acquisto rappresenta un errore fatale: offerte, buoni sconto, novità – grazie a newsletter e campagne SMS – sono gli incentivi con cui coinvolgere e coltivare la relazione nel tempo.

Configura i pagamenti

Se hai optato per una soluzione di e-commerce già configurata, ci sono molte probabilità che anche il gateway di pagamento sia già pronto. Se così non fosse,  puoi prendere in considerazione PayPal o altre proposte sul mercato: ti garantiranno sicurezza anche in caso di reso e agevoleranno le tua gestione degli ordini.

Cura le attività di logistica

Primo discrimine: il tuo e-commerce propone beni digitali o beni materiali? Nel primo caso dovrai concentrarti nell’individuare una soluzione di hosting per il tuo sito web, in grado di sostenere traffico e download, anche nei momenti più convulsi; per i secondi devi scegliere con cura i servizi di spedizione e consegna. È probabile che i volumi iniziali di vendita non siano altissimi: in questo caso puoi optare per il fai-da-te, spedendo gli ordini una volta al giorno o – una via di mezzo – utilizzare dei carnet per contenere i costi. Questo perché gran parte dei servizi logistici offre soluzioni di ritiro convenienti solo oltre un certo numero di consegne.

Investi in advertising

Campagne su Google, sui social network o sui video virali del momento: i primi ricavi del tuo e-commerce ti consigliamo di reinvestirli in pubblicità, anche se – te ne accorgerai – il costo di conversione di un cliente sul web è elevato. Per irrobustire il tuo e-commerce hai a disposizione diverse strategie di marketing, come i programmi di affiliazione, il referral marketing, le strategie SEO o il link building. La via più rapida e immediata è programmare una campagna PPC sui social: ti permetterà di raggiungere un numero elevato di utenti, con un target ben definito, e soprattutto di monitorare i risultati e modificare la tua strategia in corsa.

Non lo scopriamo certo oggi, ma Google è fondamentale, perché consente di avvicinare clienti che sono alla ricerca di prodotti presenti nel tuo store: atterrando così sulla tua piattaforma, avranno anche una maggiore propensione all’acquisto.

A lezione di e-commerce management

Il mercato della vendita online ha rinnovato le sue esigenze: le priorità di aggiornamento riguardano il mobile, la multicanalità, l’usabilità, gli strumenti di advertising e di pagamento, l’acquisizione di nuovi clienti e l’influenza dei social media sui ricavi della vendita online. Per questo MailUp, grazie alla partnership con Ninja Marketing, ti offre uno sconto esclusivo del 10% sul Corso in eCommerce Management di Ninja Academy, un percorso formativo per imparare a:  

  • Scegliere la migliore piattaforma di vendita per la tua azienda
  • Equilibrare aspetti gestionali e funzioni aziendali del tuo e-commerce
  • Garantire una user experience coerente e multicanale
  • Acquisire nuovi clienti con le tecniche di digital marketing
  • Progettare una strategia mobile che incrementi le conversioni
  • Comprendere gli aspetti legislativi nel costruire relazioni con i clienti.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Digital Marketing Integration: al via un nuovo ciclo di webinar

Quattro appuntamenti lungo tutto il 2017 insieme a Francesco De Nobili, per imparare a integrare realmente le attività di Marketing Digitale, ottimizzando tempo e risorse. Parliamo ...

Continua a leggere

La Digital Strategy in 5 punti: dall’Automation al Video Content

Dall’ottimizzazione SEO all’analisi dei KPI, passando per la Marketing Automation: le 5 competenze fondamentali per mettere a punto una strategia digitale. Una strategia digitale non è ...

Continua a leggere

5 strategie per generare consumer insight profilati e operativi

Insieme a Digimind, scopriamo come impostare un processo di monitoraggio, analisi e misurazione in grado di generare consumer insight lungo tutto il funnel di conversione. Oggi, non ...

Continua a leggere

Mobile in Italia: i numeri e i dati dall’Osservatorio Mobile B2C

Il mondo del Mobile Marketing si sta evolvendo. Facciamo il punto grazie ai dati dell'Osservatorio Mobile B2C del Politecnico di Milano. I numeri della Mobile Transformation ...

Continua a leggere

A lezione di Marketing Automation: nuovo ebook!

Marketing Automation: tanti ne parlano, pochi la sanno davvero applicare. Per questo pubblichiamo oggi un ebook dedicato: per condensare in un unico punto tutto quello che occorre sapere ...

Continua a leggere

Anatomia di una Landing Page perfetta

Le landing page giocano un ruolo decisivo nelle strategie di Inbound Marketing. Di quali elementi sono composte e come assicurare loro il massimo potere di conversione? ...

Continua a leggere