Non perderti una notizia!

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Sì, voglio ricevere aggiornamenti sulla formazione e sugli eventi di MailUp.
Ricevi aggiornamenti
su Messenger
6 min.
  • 35

I modelli di newsletter non sono utilizzati per rendere le email tutte uguali, ma per trasmettere un’immagine del brand basata sulla coerenza. I template migliorano il flusso di lavoro e forniscono una solida struttura da sfruttare al massimo nelle tue email. I messaggi inviati tramite questi modelli sono basati su elementi concepiti per essere in linea con la brand identity del tuo marchio, in modo da ottimizzare il tempo anziché ricominciare sempre daccapo. Ciò significa che nelle email i componenti come questi hanno sempre lo stesso stile, colore, dimensione e posizione:

  • Logo
  • Intestazione e piè di pagina
  • Pulsanti per le call to action e i social media
  • Stile del font (per le intestazioni, corpo del testo, e collegamenti)

Oggi analizzeremo cinque modelli di newsletter indispensabili per chiunque faccia email marketing.

1. Modello lettera o basato su testo

I template basati su testo sono utili per inviare agli iscritti dei messaggi privati oppure aggiornamenti importanti che riguardano motivi legali. Puoi utilizzare questi template per dare il benvenuto ai nuovi iscritti, chiedere scusa per un errore, o per annunciare un cambiamento dell’azienda. Le società utilizzano spesso i modelli lettera per comunicare ai lettori un aggiornamento dei termini di servizio o dell’informativa sulla privacy, come in questa email inviata da Airbnb:

Un'email di Airbnb

E come questa di The Muse:

L'email di The Muse

Allo stesso modo, alcune compagnie utilizzano modelli testuali per le loro newsletter abituali, come in questo esempio firmato Skillcrush:

L'email di Skillcrush

Anche per i marchi con uno stile visivo ben delineato, è fondamentale avere a disposizione un semplice template basato su testo, soprattutto se è necessario inviare un messaggio urgente agli iscritti, come una email di scuse.

Ecco un esempio inviato da Drybar:

L'email di Drybar

Le email basate su testo sono semplici e dirette. Gli elementi importanti da considerare nel modello della tua newsletter sono:

  1. Un logo/intestazione standard che trasmetta i valori del tuo brand
  2. Un carattere facile da leggere per il testo dell’email
  3. Un pulsante per la call to action
  4. Una firma elettronica
  5. Un piè di pagina

Struttura ciascuna di queste voci per esprimere al meglio l’immagine del tuo marchio e sarai pronto per utilizzare questo template in qualsiasi momento.

2. Modello basato sull’invito all’azione

Pensa al contenuto promozionale del tuo sito web. Stai invitando gli iscritti a partecipare a un webinar per offrire loro il download di un ebook o un report gratuito? Hai bisogno di un modello ben strutturato per generare una lista di contatti utili, essenziali per una buona campagna di lead generation.

Se sei un editore, questo è uno dei modelli più efficaci, secondo solamente alla tua newsletter. Per quale motivo? Perché è il modello utilizzato per caricare e pubblicizzare i contenuti e le tue promozioni.

Ecco un esempio di una email di invito da parte di theSkimm. Per invitare i lettori esistenti a provare Skimm Ahead, la loro nuova applicazione, l’azienda ha creato un’email promozionale con un design simile alla loro newsletter quotidiana. TheSkimm utilizza una breve introduzione con la nuova app collocata bene in vista, oltre a una sezione di domande e risposte scritta con lo stile divertente che li contraddistingue, per promuovere il prodotto senza inserire evidenti call to action che invitino all’acquisto.

L'email di The Skimm

Un altro esempio è quello di HomeAway che riesce a suscitare forti emozioni con una email di invito che consiglia agli iscritti di partecipare a un concorso a premi per vincere una vacanza romantica. L’email salta subito all’occhio grazie a un design d’impatto e all’utilizzo di parole chiave che rafforzano il messaggio (“romantica, da favola, lussuosa, incantevole”). Inoltre, le efficaci call to action (una più visiva rispetto all’altra, ma entrambe arricchite da parole accattivanti come “memorabile” e “da sogno”), rendono questa email promozionale ancora più intima.

L'email di HomeAway

Generalmente un template di questo tipo contiene cinque elementi chiave:

  1. Un logo/intestazione
  2. Una o due immagini d’impatto (relative al prodotto)
  3. Una breve sezione per far risaltare le promozioni
  4. Call to action chiare e convincenti
  5. Un piè di pagina

3. Modello per l’annuncio di prodotti e notizie

È importante avere a disposizione un valido template per trasmettere velocemente ai lettori un messaggio unico e chiaro. Si tratta di una newsletter che fornisce un’informazione importante, come un promemoria o l’avviso di una promozione, oppure il lancio di un prodotto. Questi tipi di messaggi sono spesso più efficaci quando sono ideati con semplicità utilizzando il modello a piramide rovesciata:

Il modello a piramide rovesciata

L’azienda di abbigliamento Everlane impiega più volte questo formato nelle sue email di annuncio:

Questi template vanno personalizzati in base al loro utilizzo, soprattutto per il lancio di nuovi prodotti (adottando per esempio un design interamente dedicato ai nuovi articoli). Pertanto, avere a disposizione un modello con una struttura fluida e una larghezza standard risulta essere molto vantaggioso. Nelle email di annuncio come queste, Everlane impiega tutte le volte la stessa intestazione, i divisori di contenuti, una sezione riservata alla “Trasparenza Radicale”, e un piè di pagina.

L'email di Everlane

Per i modelli di newsletter destinati agli annunci e ai prodotti, devi tenere in considerazione solitamente cinque elementi chiave:

  1. Un logo/intestazione
  2. Un placeholder grafico per personalizzare il messaggio
  3. Un testo ben formattato
  4. Un pulsante evidente per la call to action
  5. Un piè di pagina

4. Modello per la raccolta di contenuti

I template per newsletter basati su una singola colonna a blocchi sono fondamentali per le liste, riassunti, blog e la selezione di articoli. Un modello come questo migliora l’equilibrio tra il numero di articoli e la loro struttura all’interno della lista. Per esempio, questa email inviata da Skillshare che elenca i corsi gratuiti più apprezzati dagli utenti, è strutturata benissimo. Gli articoli sono equilibrati e ben organizzati, le dimensioni delle immagini e gli stili del testo sono tutti uguali, e i pulsanti per le call to action hanno lo stesso formato:

L'email di Skillshare

La struttura della lista può variare parecchio a seconda del tuo obiettivo. Inc. Wire, per esempio, utilizza dei pulsanti per la condivisione sui social e una sola immagine nell’intestazione della newsletter:

L'email di Inc. Wire

Con un template come questo, è facile inserire nuovi contenuti prima di ogni invio, mantenendo una struttura dell’email semplice e di qualità, a prescindere dalla frequenza della tua campagna. Per questi modelli di newsletter, assicurati di includere i seguenti elementi chiave:

  1. Un logo/intestazione
  2. Placeholder grafici appropriati
  3. Un testo ben strutturato
  4. Pulsanti per le call to action chiari e diretti
  5. Un piè di pagina

5. Modello per la presentazione di più prodotti

Le newsletter che presentano dei prodotti sono diventate una vera e propria arte. Gli esperti di email marketing e i designer sono abili nella creazione di infografiche sofisticate, presentazioni visive, collage di foto e molto altro ancora. E con la quantità di email che le aziende inviano, avere un template di riferimento per la promozione di prodotti è molto importante, soprattutto per i messaggi con più articoli da mostrare.

Danner, per esempio, utilizza un modello semplice per esporre e ricordare agli iscritti la sua collezione di scarponi:

L'email di Danner

Allo stesso modo, Aloha utilizza un template basato su collage di foto per divulgare le sue ricette e i contenuti del sito:

L'email di Aloha

MAC Cosmetics adopera invece uno stile a griglia per inviare le sue newsletter e segnalare ai lettori i nuovi prodotti o quelli più venduti:

L'email di MAC Cosmetics

La maggior parte delle email che presentano dei prodotti impiega una struttura a griglia piuttosto che una distribuzione dei contenuti a colonna singola. Dal momento che la disposizione a griglia risulta difficile da leggere sui dispositivi mobili, assicurati che questi messaggi siano responsive e quindi adattabili a tutti i dispositivi in modo tale da fare apparire i prodotti in un unico elenco.

Includi sempre questi cinque elementi chiave nei template per la presentazione di più prodotti:

  1. Un logo/intestazione
  2. Una sezione con testo e immagine ben organizzata
  3. Pulsanti per la call to action chiari e diretti
  4. Un design responsive adatto ai dispositivi mobili
  5. Un piè di pagina

Per riepilogare

Questi modelli non si limitano solamente a gettare le basi per creare una newsletter efficace ma fanno accrescere l’immagine del tuo brand, rafforzando il rapporto di fiducia con i tuoi lettori. Assicurati di avere a disposizione questi template:

  1. Modello lettera o basato su testo
  2. Promozionale
  3. Annuncio semplice o promemoria
  4. Raccolta di contenuti
  5. Presentazione di più prodotti

Se sei alla ricerca di un modo semplice per creare template per le tue newsletter, prova BEE, l’editor drag & drop integrato alla piattaforma MailUp. Troverai decine di esempi di qualità tra cui scegliere, per salvare le tue newsletter e riutilizzarle a seconda delle tue esigenze.

Ci sono altri modelli di email essenziali per il tuo business? Faccelo sapere nei commenti!

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Infondere vita alle email: tutto sui contenuti animati, nel nuovo ebook

GIF, video, countdown e immagini dinamiche: sono gli strumenti con cui i marketer possono incrementare aperture, clic e conversioni. Scopri best practice e how-to nel ...

Continua a leggere

Email Marketing & Black Friday: 8 idee last minute

La chiave per sfruttare il potenziale dei quattro giorni tra Black Friday e Cyber Monday è prepararsi per tempo, generando attesa e guidando i destinatari ...

Continua a leggere

Email & Automation per il Retail: il white paper dedicato ai negozi

Ti presentiamo il nuovo contenuto verticale ritagliato sulle esigenze (presenti e future) degli store fisici: un percorso formativo tra strumenti e spunti strategici per portare ...

Continua a leggere

4 errori fatali nella gestione delle immagini (e come risolverli)

Le email sono come iceberg: spesso concentriamo tutte le energie nel creare gli elementi principali (come CTA, testi, oggetto, qualità delle immagini) e dimentichiamo di ...

Continua a leggere

Tutorial: come personalizzare le immagini delle email per ciascun utente

Personalizzare le comunicazioni, oggi, significa anche utilizzare contenuti dinamici. Basta dare un occhio alla propria casella inbox per rendersi conto di quanti messaggi riceviamo ogni ...

Continua a leggere

Gmail taglia i messaggi? 4 modi per evitarlo

Progettare una campagna via email perfetta è impegnativo: bisogna curare molti elementi, dal contenuto visivo al testo, fino all’oggetto e all’invito ad agire. Nel corso della meticolosa ...

Continua a leggere