Ricevi aggiornamenti
su Messenger
3 min.

Un percorso di apprendimento – fatto di strumenti, linee teoriche e best practice – per amplificare le opportunità offerte dallo shopping online grazie a email e SMS.

L’azione d’acquisto è sempre più una questione di clic. Ormai da alcuni anni ogni nuovo studio e report ci racconta come il mercato e-commerce cresca a doppia cifra.

Un trend che riguarderà anche il 2017: secondo i dati dell’Osservatorio eCommerce B2clo shopping online italiano quest’anno toccherà quota 23,1 miliardi di euro, con una crescita del 16% rispetto al 2016.  

Ma il margine di penetrazione dell’e-commerce tra gli italiani è ancora enorme, se pensiamo che negli Stati Uniti il volume degli acquisti ha superato i 394 miliardi di dollari.

Tra gli Usa e il nostro Paese si apre un divario di circa 370 miliardi, un abisso non giustificabile dalla (seppur ampia) differenza nel numero di abitanti.

Un nuovo impulso alla crescita del mercato

In Italia, dunque, da una parte la crescita del mercato è fisiologica, dettata dalla richiesta delle persone, dall’altra però assistiamo alla non completa maturazione delle strategie dei brand, i quali come mai prima devono saper approfittare del trend favorevole per incrementare le conversioni.

Se la domanda cresce, l’offerta non sembra in grado di tenere il passo. Il ritardo degli e-commerce italiani sulla strada della digitalizzazione viene fotografato da un dato: solo il 22% degli acquisti sul web nel nostro Paese avviene presso merchant italiani.

Per assecondare la spinta, MailUp ha messo a punto un ebook interamente dedicato alle strategie di Email e SMS Marketing per gli store online. Se il futuro ci darà la possibilità di sfogliare, confrontare i prodotti per poi effettuare l’ordine con un semplice comando vocale grazie all’intelligenza artificiale, la colonna portante delle attività di promozione e gestione di un e-commerce rimarrà l’email.

La strategia digitale, in 5 tappe

L’ebook si snoda tra le cinque attività fondamentali per mettere a punto una strategia digitale, in grado di coprire l’intero ciclo di relazione con il cliente: dal primo contatto (l’email di benvenuto) alle iniziative di fidelizzazione (campagne di up-selling e reward).

1. Integrazioni: la convergenza degli strumenti

Il primo passo consiste nella creazione di un ecosistema digitale. Le attività di un e-commerce partono da qui, dall’integrazione tra i diversi sistemi e applicazioni: database esterni, CRM, CMS, ERP, sistemi di Business Intelligence devono saper dialogare tra loro, in una continua condivisione e aggiornamento di dati e informazioni sul cliente. L’integrazione tra i sistemi non fa sentire i propri benefici solo su un piano meramente gestionale, ma ha fondamentali risvolti di marketing. La sincronizzazione dei dati prepara infatti il terreno alle attività di segmentazione e profilazione di un e-commerce.

2. Profilazione e segmentazione: la relazione parte dalla conoscenza

E qui arriviamo al secondo punto: una volta integrati i sistemi, bisogna “far parlare” i dati. Le attività di segmentazione e profilazione sono fondamentali per organizzare il flusso di informazioni, gestirli e incanalarli in segmenti e profili che consentano di far uscire l’utente dall’anonimato e creare una sua “carta d’identità”, che ci dirà chi è l’utente (dati anagrafici), come si relazione al nostro e-commerce (dati comportamentali), a cosa è interessato (dati di preferenza e abitudini d’acquisto).

3. Marketing Automation

Da qui si passa alla creazione dei diversi flussi di comunicazioni, che grazie alla Marketing Automation possono essere automatizzati per coprire l’intero ciclo del customer journey, dall’acquisizione alla fidelizzazione. Possiamo identificare quattro grandi categorie di invii: welcome series, campagne di recupero carrello, di buon compleanno e di riattivazione.

4. Il mondo del transazionale

Parallelo e complementare a questo insieme di invii è il grande bacino dei messaggi transazionali, che rappresenta la quarta tappa fondamentale di una strategia: parliamo delle conferme dell’ordine, dell’aggiornamento sulla spedizione, del ripristino della password e così via. Come per le campagne promozionali e i lanci di prodotto, anche le più semplici email transazionali devono necessariamente passare per la qualità di invio e la personalizzazione.

La parola chiave è allora SMTP, un server che le piattaforme di invio professionali come MailUp possono configurare al meglio per moltiplicarne risorse e prestazioni: il risultato si chiama SMTP+, e può collegarsi praticamente con tutti i sistemi esterni – e-commerce, CRM o sistemi di content management – garantendo velocità di consegna, elevati tassi di recapito, funzioni di invio e personalizzazione dei messaggi e tracciamento.

5. Gli SMS: il potere dell’immediatezza

Infine, ultimo step, l’integrazione degli SMS, il canale che rappresenta l’altra faccia della comunicazione digitale. Gli SMS raggiungono il destinatario laddove le email non riescono (in media ottengono tassi di apertura superiori al 98%). I messaggi di testo possono essere piegati a ogni uso: transazionale, di customer care, per offrire suggerimenti e promuovere prodotti grazie a una landing page su cui approfondire le offerte.

Tutto quello che devi sapere, in un ebook

In breve, sono queste le tappe fondamentali, che è necessario però esplorare all’interno. L’ebook Vendere online grazie con Email e SMS nasce proprio con questo obiettivo: fornire un percorso di apprendimento – fatto di strumenti, linee teoriche e best practice – per amplificare il potenziale e le opportunità offerte dallo shopping online.

Non ci resta che augurarti una buona lettura.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Il tuo sito non converte? I microcopy possono essere la causa

I microcopy sono quei piccoli testi "di servizio" che spesso sono trascurati, ma che hanno un peso notevole nel garantire il successo della conversione. Scopriamo ...

Continua a leggere

Come creare una landing page in 4 passaggi

Il grande vantaggio di una landing page è il suo forte orientamento alla conversione. Troppo complesso crearne una ad hoc per ogni campagna? Falso, bastano ...

Continua a leggere

Nuova Video Academy! Il Growth Hacking in 6 puntate, con Raffaele Gaito

Il mondo dei pirati della crescita in un video-corso dedicato. Gaito ci guida tra le origini del Growth Hacking e nel suo presente, tra funnel, ...

Continua a leggere

7 tips per fare Facebook Marketing nel 2018

Nel 2018 Facebook rimane uno dei canali principali per fare marketing ma, come tutto nel mondo digital, si modifica regolarmente e ogni tanto completamente. All’inizio ...

Continua a leggere

Come trasformare visitatori in lead interessati: i segreti per la lead generation

Content Marketing, landing page, Email Marketing e annunci Facebook: scopriamo il ciclo di attività e canali per attirare l'attenzione dei visitatori e trasformarli in lead ...

Continua a leggere

Tutte le novità di Gmail (e gli impatti per chi fa Email Marketing)

Tra email che si autodistruggono, notifiche e alert ridisegnati, c’è una funzione che imporrà ai brand di essere sempre più rilevanti: i suggerimenti di disiscrizione. ...

Continua a leggere