Analizzati i dati del 2016 dell’Email Marketing, oggi presentiamo le evidenze emerse nell’Osservatorio Statistico 2017 sotto una forma diversa: quella di un’infografica comoda da leggere e bella da condividere.

L’Email Marketing in Italia, nel 2016, è andato bene. Anzi, più che bene. I tassi di apertura e di clic sono cresciuti rispettivamente del +35,7% e del +36,9% totali, confermando il trend positivo registrato già l’anno precedente. Ben lontano dall’essere un canale “morto”, come diversi amano ciclicamente profetizzare, l’email si rivela ancora oggi uno strumento estremamente efficace nel raggiungere i destinatari nel modo migliore.

I dati dell’Email Marketing 2017 in un’infografica

In questa infografica – scaricabile e condivisibile da questa paginariassumiamo le evidenze emerse nelle pagine dell’Osservatorio. Ecco i dati più interessanti che vale la pena tenere a mente:

  • Cresce il peso delle newsletter sul totale degli invii, con una contrazione delle DEM commerciali.
  • Il tasso di recapito medio si mantiene sul livello eccellente del 2015, con picchi del 99%.
  • Il tasso di clic cresce in rapporto al maggior utilizzo di modelli mobile responsive, che consentono quindi una fruizione ottimale anche sugli schermi più piccoli.
  • Molto alta la percentuale di aziende che sfruttano il potenziale dei campi dinamici per personalizzare il contenuto delle email – in media il 77% delle imprese.
  • In aumento il numero di imprese che utilizzano la Marketing Automation per migliorare il presidio dei diversi touch point con il cliente. Il dato (9%) ha ancora ampio margine di miglioramento, complice anche la giovane età di questa tecnologia.
  • Ancora troppo basso il tasso di adozione degli A/B test – in media 6,8% – che risente di una lunga serie di pregiudizi legati a questa straordinaria funzionalità: che fare A/B test sia complesso, lungo e oneroso. Niente di più falso.
  • Bene invece la penetrazione dell’utilizzo dei form di autoprofilazione, fondamentali per profilare correttamente il database.

Email Marketing Statistics 2017

In conclusione

L’Osservatorio Statistico è il documento di riferimento essenziale per i marketer che vogliono avere un benchmark preciso per le proprie attività di Email Marketing. L’intero Osservatorio è scaricabile qui, mentre l’infografica Osservatorio 2017 è pronta per essere condivisa da questo link.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Come fare Email Marketing nel 2019: i must per una strategia avanzata

Il canale email conoscerà un’ulteriore espansione nei prossimi anni. Restando al di qua di scenari avveniristici, vediamo le attività imprescindibili per fare Email Marketing nell’anno ...

Continua a leggere

Segmentazione + Personalizzazione + Automation: tutto quello che puoi fare con i Filtri

Dopo averteli presentati, vediamo le attività che possono essere condotte con i nuovi filtri di MailUp, per portare la tua strategia di Email Marketing a ...

Continua a leggere

Personalizzare le email: i 2 tool fondamentali

Immagina di inviare email che si compongono automaticamente con i contenuti più in linea per ciascun destinatario. Puoi farlo: scopriamo due funzioni di personalizzazione con ...

Continua a leggere

Come ha fatto Walmart Argentina ad arricchire l’esperienza d’acquisto?

Abbiamo chiesto alla multinazionale di raccontarci come, grazie all’integrazione tra MailUp e VTEX, ha raggiunto un livello di comunicazione ultra-personalizzata per ciascuna fase del rapporto ...

Continua a leggere

Deliverability: la storia di MailUp

Email design, automation, segmentazione? Il primo fattore per assicurare la riuscita di una campagna di Email Marketing è forse il più sottovalutato. Parliamo della deliverability ...

Continua a leggere

Scrivere il preheader dell’email: 9 errori da non commettere

L’oggetto di una campagna non può dirsi veramente ottimizzato senza un buon preheader. Impariamo dagli errori: ecco le 9 azioni da evitare per scongiurare un ...

Continua a leggere