Ricevi aggiornamenti
su Messenger

Email e Social Media sono tra i canali più diffusi e remunerativi per i marketer: impossibile farne a meno. Esistono diversi modi per far interagire questi canali a mutuo beneficio: oggi ne scopriamo 7 da mettere in pratica subito.  

Troppo spesso, in aziende di ogni dimensione, le attività legate all’Email Marketing e quelle legate ai Social Media sono afferenti a team diversi, con obiettivi diversi, senza alcuna interazione tra i canali. In realtà esistono tanti modi per sfruttare il potenziale dei due canali in modalità combinata, in modo da massimizzarne i risultati.

Oggi analizzeremo 7 modi efficaci di combinare il potenziale di Email e Social Media, ma c’è di più: se vuoi fare il passo successivo e diventare un professionista del Social Media Marketing, ti forniamo uno sconto del 10% sul Master proposto da Ninja Marketing. Dettagli a fine post!

L’approccio migliore: abbattere i silos

Il punto di partenza è abbattere le barriere (strategiche, organizzative, operative) che separano le attività social da quelle email. Partiamo dagli obiettivi di ciascun canale:

  • L’email funziona molto bene per la fase di nurturing e retention
  • I social media danno il meglio nel creare engagement, visibilità e brand awareness

Servire obiettivi diversi non vuol dire non potersi sostenere in modo utile e vantaggioso – soprattutto se abbiamo bene in mente quale deve essere l’esperienza finale dell’utente. In quanto persone, percepiamo ed esperiamo ciascun brand su una moltitudine di touch point, senza soluzione di continuità, passando in un solo tocco sullo smartphone dall’app email all’app del nostro social preferito.

È quindi fondamentale che il brand sappia fornire un’esperienza coerente, fluida e il più possibile organica tra i diversi canali, lavorando perché l’utente non percepisca barriere, “salti” o discontinuità tra un canale e l’altro.

Le idee che vedremo tra poco si articolano attorno a due macro-utilizzi combinati di Email e Social Media:

  1. Email a supporto dei social per migliorare l’engagement e ampliare la fan base
  2. Social a supporto dell’Email per guadagnare nuovi iscritti

7 idee per abbattere i muri tra Email e Social Media (con risultati reali)

1. Email ➞ Social: Inserisci bottoni social nel footer delle email

La prima idea costa poca fatica e ha una grande resa: inserisci i link ai social media nel footer (o, alternativamente, nell’header) del messaggio email. Si tratta di una best practice diffusa e consolidata, che tanti brand (soprattutto B2B) dimenticano però di implementare.

Disclaimer: i bottoni social nelle email non servono tanto a portare traffico attivo, quanto a fornire all’utente che li cerca gli appigli che è abituato a trovare nelle altre email. Non aspettarti numeri di visite altissime da questi bottoni, ma sta’ pur sicuro che averli costituisce un passaggio necessario per uniformare e fluidificare l’esperienza utente sui diversi canali.

Inserire i pulsanti social nel footer dell’email è semplice, e può essere fatto in diversi modi.

1. Bottoni nativi dell’editor BEE (consigliato)

L’editor drag & drop di MailUp permette di inserire i pulsanti social in modo facile e veloce: trascina nell’email un blocco Social dal menù Struttura, a destra. Puoi personalizzare il look dei bottoni (tondi/squadrati, blu/grigi/multicolor, etc.) e inserire i link dei tuoi canali. Voilà!

Pulsanti social media

2. Bottoni custom

Se preferisci avere delle icone social più in linea con uno specifico stile del brand, puoi inserirne di custom, trattandole come normali immagini linkate. È quello che fa il brand Terrain nell’email qui sotto, caratterizzata da un colore blu acquarellato che ricorre nell’header, nella call-to-action e negli elementi del footer.

Terrain email

Ecco un ingrandimento del footer, con i bottoni social – evidentemente personalizzati.

Social media - Terrain footer

2. Email ➞ Social: Usa le newsletter per lanciare campagne social

I bacini di utenti che seguono il tuo brand possono non sovrapporsi al 100% tra canali social ed email. Se il tuo obiettivo è accrescere la fan base e creare engagement sui canali social, quindi, spostando pubblico dalle email, una buona idea può essere diffondere le tue campagne social attraverso la newsletter.

Il passo indispensabile: definire i canali (Instagram, Facebook, etc.) e scegliere/creare un hashtag che faccia da elemento distintivo e unificatore della campagna.

È quello che fa il grande magazzino londinese Liberty London, invitando i designer d’interni a sottoporre i propri lavori via Instagram, con in palio la possibilità di essere inclusi nell’offerta commerciale del department store. L’hashtag #LibertyOpenCall è messo in evidenza e ripetuto diverse volte nella comunicazione.

Social media - contest

I social media sono anche l’arena ideale per dare risonanza a campagne di consapevolezza sociale o di beneficenza, che spesso vivono attorno a uno specifico hashtag. I brand possono quindi mostrare il proprio supporto a una specifica causa (e invitare i propri utenti a fare lo stesso) promuovendo un hashtag nella propria newsletter, come fa Kusmi Tea in associazione con Lilt.

Social media - Kusmi Tea

3. Email ➞ Social: Fai retargeting social sui destinatari delle email

Hai mai pensato di andare a “ripescare” sui social media le persone che sono iscritte alle tue comunicazioni email? Si tratta di un’operazione relativamente semplice da effettuare su Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter, etc.:

  • Esporta la lista dei tuoi destinatari dalla piattaforma MailUp, creando un file excel
  • Carica il file excel sul backend del social network: il sistema effettuerà un match degli indirizzi importati con quelli presenti tra i suoi iscritti
  • A questo punto puoi salvare un “pubblico personalizzato” che potrai andare a colpire con azioni di retargeting specifiche

Attenzione: per questioni di privacy, i singoli social media non ti restituiranno la lista dei nominativi per i quali esiste la corrispondenza. Ecco della documentazione utile:

4. Social ➞ Email: Cattura iscritti alle newsletter dalla pagina Facebook

Hai tanto traffico che passa dalla tua pagina Facebook, e ti piacerebbe trasformarlo in pubblico utile per le newsletter? La bella notizia è che si può fare, grazie a una specifica applicazione (gratuita per gli utenti MailUp) chiamata Facebook App.

Questa applicazione ti consente di costruire form di iscrizione alla mailing list da embeddare sulla pagina Facebook: i nuovi iscritti saranno automaticamente sincronizzati con la piattaforma MailUp, evitando qualunque import/export manuale.

Come funziona la Facebook App?

  • Ottienila a questo link e connetti la tua pagina Facebook all’account MailUp
  • Crea il form di iscrizione, scegliendo lingua e campi da mostrare
  • Voilà!

L’app sarà ora visualizzata tra i tab della pagina e funzionerà in piena autonomia. Ecco l’esempio della pagina Facebook di MailUp:

Social media - Facebook App

5. Social ➞ Email: Acquisisci nuovi lead integrando MailUp e i Facebook Lead Ads

Se investi in pubblicità su Facebook, sicuramente conosci i Facebook Lead Ads, ovvero quella tipologia di annunci che consente di raccogliere iscrizioni a newsletter o eventi, richieste di preventivo e così via – tutto ciò che passa da un form, direttamente su Facebook.

Grazie a un’integrazione di terze parti, da qualche mese è possibile convertire automaticamente ogni nuovo lead proveniente da Facebook in un nuovo iscritto al tuo database. Il connettore LeadsBridge permette di agganciare immediatamente il nuovo lead generato alla piattaforma MailUp, evitando lunghi trasferimenti manuali di file da una piattaforma all’altra.

Uno dei grandi vantaggi dell’integrazione tramite LeadsBridge è la possibilità di stabilire un contatto immediato con l’utente che ha compilato il form, massimizzando la probabilità che egli concluda l’acquisto, grazie all’innesco di email automatiche, come la serie di benvenuto o la conferma di registrazione all’evento.

6. Social ➞ Email: inserisci contenuti social nelle email

Si chiamano user-generated content (UGC, in breve) e sono i contenuti legati a un brand o a un prodotto creati dalla community sui social. Si tratta di contenuti spontanei e originali, che i brand più accorti sanno già utilizzare a proprio vantaggio, trasformando gli utenti finali in ambassador e influencer del proprio brand.

Il principio è sfruttare la creatività di chi realmente utilizza i prodotti e premiarla con un omaggio o semplicemente con visibilità sui canali. Parabo Press, nell’email qui sotto, utilizza gli scatti dei propri clienti (rigorosamente con menzione dell’account di chi ha scattato la foto) per mostrare ambientazioni reali delle stampe che vende. Una gallery bellissima da usare nelle email, più efficace di una foto patinata e a costo zero!

Social media - UGC

Ci sono community più attive spontaneamente e altre meno. Se vuoi promuovere la condivisione di immagini da parte degli utenti, puoi comunicarlo via email diffondendo l’hashtag correlato e spiegando le modalità, come fa Vans nell’email qui sotto.

Social media - UGC

7. Social ➞ Email: Promuovi offerte esclusive newsletter-only

Vuoi far sì che sempre più utenti passino dal seguirti sui social al seguirti (anche) sul canale email? Notifica sui social che esistono delle offerte speciali dedicate a chi è iscritto alla newsletter: con un vantaggio concreto, spingerai gli utenti a registrarsi e a seguire le tue comunicazioni con assiduità.

Esclusività

Diventare professionisti del Social Media Marketing

Vuoi fare il salto di qualità e diventare un professionista del Social Media Marketing? Siamo lieti di sponsorizzare un master organizzato dagli amici di Ninja Academy, al quale è possibile accedere con uno sconto del 10% in quanto lettori MailUp. Per iscriverti basta cliccare qui – lo sconto è già applicato al carrello.

Il Master Online in Social Media Marketing della Ninja Academy, giunto alla sesta edizione, è il primo master di specializzazione focalizzato sulle singole piattaforme sociali, quali Facebook, Twitter, LinkedIn, YouTube, Instagram, Snapchat. Si focalizza sui seguenti argomenti:

  • Progettare e scrivere una Social Media Strategy a 360 gradi
  • Organizzare la funzione di Social Media Management in un’azienda di qualsiasi dimensione
  • Impostare i piani di Content Marketing più appropriati per ogni Social Network
  • Coinvolgere una Community in maniera efficace
  • Progettare campagne pubblicitarie ed inserzioni sui Social Network più popolari
  • Integrare il piano mezzi della tua azienda con quello sui Social Media
  • Monitorare le metriche vitali e calcolare il ROI del budget investito in Social Media Marketing
  • Conoscere tutte le funzionalità e le opportunità di marketing che le singole piattaforme social possono offrire alle aziende

Se vuoi mettere subito in pratica quello che impari, puoi iscriverti alla Social Media Factory di Ninja Academy in collaborazione con Ceres. Scopri cosa vuol dire lavorare nel Social Media Team più ammirato d’Italia: devi solo scegliere la città, Milano o Roma. La Factory ha un numero chiuso di 30 posti a città. Per un assaggio del corso, è possibile seguire la Free Masterclass Instagram Power: tecniche avanzate per migliorare piani editoriali e campagne, prevista per il 7 febbraio 2018.

Questo articolo è sponsorizzato da Ninja Academy

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Che cos’è il marketing inbound e come farlo

Esploriamo a fondo il mondo dell’Inbound Marketing: le origini, le differenze con le tecniche outbound, gli strumenti di cui si avvale e la sua applicazione ...

Continua a leggere

La SEO per aziende di piccole e medie dimensioni

Una buona strategia SEO è fondamentale non solo per le grandi aziende, ma anche per le PMI. Insieme a SEMrush, oggi, vediamo come strutturarla partendo ...

Continua a leggere

Il tuo sito non converte? I microcopy possono essere la causa

I microcopy sono quei piccoli testi "di servizio" che spesso sono trascurati, ma che hanno un peso notevole nel garantire il successo della conversione. Scopriamo ...

Continua a leggere

Come creare una landing page in 4 passaggi

Il grande vantaggio di una landing page è il suo forte orientamento alla conversione. Troppo complesso crearne una ad hoc per ogni campagna? Falso, bastano ...

Continua a leggere

Nuova Video Academy! Il Growth Hacking in 6 puntate, con Raffaele Gaito

Il mondo dei pirati della crescita in un video-corso dedicato. Gaito ci guida tra le origini del Growth Hacking e nel suo presente, tra funnel, ...

Continua a leggere

7 tips per fare Facebook Marketing nel 2018

Nel 2018 Facebook rimane uno dei canali principali per fare marketing ma, come tutto nel mondo digital, si modifica regolarmente e ogni tanto completamente. All’inizio ...

Continua a leggere