Ricevi aggiornamenti
su Messenger
4 min.

Con MailUp da oggi servono solo pochi clic per aggiungere nella tua campagna l’anteprima ottimizzata di un video, senza più codici embedded. Ti spieghiamo come, nel dettaglio.

È ormai risaputo che l’utilizzo di contenuti video nella propria strategia di Email Marketing incrementa aperture, clic e conversioni.

Come abbiamo visto in questo articolo, secondo un report di Syndacast, le email che si servono della parola “video” nell’oggetto in media incrementano i tassi di apertura del 19%. Non solo, un articolo del Content Marketing Institute ci informa di un dato impressionante: il 76% di chi inserisce video nelle email ottiene click-through rate molto più alti, oltre a registrare una maggiore propensione all’acquisto da parte dei prospect, quantificata in una percentuale del 72%.

Fino a qui, tutto bene. Qualche complicazione affiorava quando ci si metteva all’opera. Se fino a oggi ci si doveva cautelare da possibili problemi di visualizzazione, ecco che oggi siamo lieti di presentarti una piccola quanto importante novità della piattaforma MailUp, che ti consente di inserire il video nell’email creandone automaticamente l’anteprima. Il tutto, ovviamente, ottimizzato per mobile.

Per darti un’idea: questo era un post che abbiamo scritto diversi anni fai, avendo cura di aggiornarlo periodicamente nei contenuti. A leggerlo pare che l’inserimento di un video nell’email fosse cosa da ingegnere informatico. Oggi, finalmente, possiamo dirti che inserire un video nelle tue campagne è davvero questione di copia e incolla. Ma prendiamo il discorso un po’ più da lontano.

Perché ci sono ancora pochi video nelle email?

La risposta è semplice: non sempre il risultato è all’altezza delle aspettative. Il più delle volte è una questione tecnica: molti client di posta non supportano questo formato causando un’esperienza utente negativa. Inoltre, il tracciamento dei risultati ne risente notevolmente in quanto non è possibile tracciare quante volte lo stesso utente abbia visualizzato il video, premuto “play”, pausa, ecc.

Con MailUp tutto questo non è più un problema.

Copia e incolla, e il video è inserito

Ora BEE, il nostro email editor drag & drop integrato nella piattaforma, consente di aggiungere ai messaggi contenuti video senza dover inserire un codice embedded, ovviando così a tutti i problemi esposti.

Inserire l'anteprima del video con BEE

Per inserire un video nella creatività è sufficiente copiare la URL del video caricato su  YouTube o Vimeo e incollarla nel blocco Video. Il gioco è fatto! BEE si occupa automaticamente di tutto il resto: recupera la preview del video, la inserisce nel template utilizzando l’immagine di copertina e inserisce il tasto “play”.

Ora che la maggior parte del lavoro è fatta non rimane che occuparsi di piccoli accorgimenti, come personalizzare l’icona Play in modo da renderlo il più visibile possibile ai propri clienti!

Ecco, nel dettaglio, le operazioni necessarie.

I 3 step fondamentali

Come sempre in BEE, è possibile lavorare su un’email già definita oppure su un modello nuovo. Prendiamo per il nostro esempio quest’ultima occorrenza. Ecco come si presenta il modello pulito:

Creare da zero l'email

1. Trascina nell’email un blocco Video

BEE è un editor drag & drop, questo significa che la composizione dell’email si effettua con operazioni di trascinamento e rilascio degli elementi.

Primo passo è dunque selezionare un blocco di contenuto Video e trascinarlo nel corpo dell’email dove si ha intenzione di visualizzare il video.

Inserire un blocco Video

2. Copia e incolla l’URL del video

A questo punto vai su YouTube o Vimeo, copia l’URL del tuo video; poi ritorna sulla piattaforma MailUp e incolla l’URL nel campo corrispondente, all’interno del menu Proprietà contenuto.   

BEE genererà in automatico l’anteprima del video, corredata di icona Play.

Copiare e incollare l'URL

3. Rifinisci l’icona e i margini

Infine, ultimo step, quello della definizione dei dettagli. In particolare:

  • La Tipologia icona, scegliendo il colore e le dimensioni
  • Il Padding, cioè i margini di tutti di tutti e quattro i lati dell’anteprima.

Il gioco è fatto. Ecco un esempio da una delle nostre ultime newsletter:

Un esempio di newslettere con anteprima di video

Non solo video: scopri tutti i contenuti animati

I video non sono l’unica risorsa per i marketer per dare impulso dinamico alle email. Non sono affatto da sottovalutare le GIF, i countdown e le immagini animate. Un trend, quello delle animazioni nelle email, che puoi esplorare nell’ebook dedicato Le Email prendono vita: animazioni ed elementi dinamici: una guida pratica per inserire GIF animate, conti alla rovescia, immagini dinamiche e video, ognuno accompagnato da best practice, errori da non commettere e linee guida per integrarlo correttamente nell’email, ottimizzandone la visualizzazione.

Email design ed elementi dinamici, è da questa sinergia che passa il potenziale di conversione dell’Email Marketing!

Scarica l'ebook

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Osservatorio Statistico 2018: il racconto di un anno di Email Marketing

12 mesi, 12,6 miliardi di email, 10.500 utenti. Ti presentiamo  l’Osservatorio Statistico 2018, tutto quello che possono dirci numeri, grafici e variazioni percentuali. Il miglior ...

Continua a leggere

Novità di maggio: nuove sorgenti di contenuto e i moduli personalizzati

Maggio porta in piattaforma nuove funzioni per gestire e automatizzare la creazione delle email, in modo ancora più efficace e intuitivo. Immaginiamo il mondo ideale del ...

Continua a leggere

Novità di aprile: automation, form pop-up e anteprime personalizzate

Abbiamo creato un nuovo sistema per mettere a punto email automatiche basate su feed RSS e portato l’area di personalizzazione a un livello avanzato. Non ...

Continua a leggere

Il nostro 2017: un anno con MailUp

È fine anno e, come da tradizione degna di questo nome, è tempo di fare il bilancio dell'anno appena trascorso. Seguiteci nel ripercorrere le tappe ...

Continua a leggere

MailUp è una delle Fast 500 di Deloitte! Come ci siamo riusciti?

Si chiama Technology Fast 500 EMEA 2017, ed è la classifica con cui Deloitte premia le società high-tech a maggior crescita nell'area Europa, Medio Oriente ...

Continua a leggere

Fare A/B testing è ancora più rapido e intuitivo: tutte le novità in piattaforma

Abbiamo ridisegnato l'area funzionale di MailUp che ti aiuta a capire quale versione dell'email otterrà migliori performance: nuovo design, nuove funzioni e una procedura guidata ...

Continua a leggere