3 min.

Quando diverse teste collaborano alla creazione e approvazione di una campagna email, il risultato può essere una gran confusione di pareri e commenti. Per fortuna c’è Collaboration, lo strumento che facilita la condivisione e i feedback!

Collaboration

La situazione-tipo

Tu: “L’email è pronta, a chi la giro per approvazione?”

Collega A: “A me”

Collega B: “E a me”

Collega C: “Anche a me!”

Collega D: “Non dimentichiamoci il cliente!”

Svariati quarti d’ora dopo…

Collega A, via email – “Non mi piace l’immagine di testa, la cambiamo?”

Collega B, di persona – “L’immagine di testa è bellissima, vai così”

Collega C, via chat – “Il logo è sbagliato, chiedilo al cliente”

Cliente, per telefono – “Già due suoi colleghi mi hanno chiesto il logo giusto, vi potete coordinare?”

Qualche ora dopo…

La campagna riesce finalmente e faticosamente a venire approvata da tutti. Il costo dell’operazione? Tempo perso, innumerevoli giri di email e telefonate, confusione, pareri contrastanti, rischio di perdersi dei passaggi fondamentali. Per fortuna oggi c’è Collaboration!

Che cos’è Collaboration?

Collaboration è lo strumento che facilita la condivisione in team e l’approvazione dei progetti legati alle email. Tu crei la campagna e la condividi, i tuoi collaboratori o i clienti aggiungono note e commenti con un clic su qualsiasi elemento grafico e testuale. Ogni commento dà origine a un thread ordinato e facile da seguire, che può essere risolto quando tutti si trovano d’accordo.

Condividi l’email

Inserisci gli indirizzi email delle persone che vuoi coinvolgere, e invia loro un invito a collaborare alla campagna.

Raccogli i feedback

Testi, design, call to action: i tuoi collaboratori possono inserire note e commenti con un clic su qualunque punto dell’email.

Prepara il lancio

Una volta definita la versione finale, contrassegna l’email come risolta e, dopo l’invio, archiviala.

Ogni nuovo commento può essere notificato via email direttamente nella casella degli altri partecipanti alla conversazione – e non per forza tutti: scegli tu chi vuoi coinvolgere e quando. Per poter utilizzare Collaboration è necessario richiederne l’attivazione. Se invece non hai mai provato MailUp, inizia il tuo mese di prova gratuita e scopri come funziona!

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Quando inviare le email: i migliori (e peggiori) momenti della settimana

In bilico tra relatività e dati percentuali, facciamo chiarezza su quali siano i giorni e le fasce orarie con maggior potenziale e come trovare i ...

Continua a leggere

Le click map: cosa sono e come aiutano a migliorare l’engagement

Il grande vantaggio delle click map è saper offrire un quadro immediato sul coinvolgimento dei destinatari. Ti spieghiamo come funzionano e come permettono di migliorare ...

Continua a leggere

La segmentazione delle email: tutto quello che devi sapere in un ebook

Un contenuto dedicato per esplorare mindset, strumenti e attività utili a inviare email rilevanti per ciascun destinatario. La segmentazione non è fatta di azioni isolate, estemporanee, ...

Continua a leggere

I lead magnet: cosa sono, come sono fatti e alcuni tool necessari

Un lead magnet è un incentivo offerto all’utente in cambio del suo indirizzo email. Ma per crearne uno efficace ci sono alcune regole che non ...

Continua a leggere

5 cose che non sapevi di poter fare con MailUp

Dalla gestione automatizzata di eventi e appuntamenti fino alle pagine post-iscrizione orientate alla vendita. Ecco 5 risorse della piattaforma che forse non conoscevi. Nel nostro blog ...

Continua a leggere

Disiscrizione dei destinatari: le 6 fondamentali best practice

Un database in salute passa per un’oculata gestione del processo di disiscrizione. Ecco allora le azioni imprescindibili per volgere a proprio favore la cancellazione di ...

Continua a leggere