Ricevi aggiornamenti
su Messenger
6 min.

L’Email Marketing è uno dei migliori canali per indirizzare il traffico verso i siti web. Non solo può essere sfruttato per condividere le ultime notizie aziendali, ma anche per stimolare l’acquisto di prodotti. Soprattutto, per stimolare quegli acquisti che vengono considerati acquisti d’impulso.

Perché sfruttare gli acquisti d’impulso? Semplicemente perché rappresentano circa il 40% di tutti gli acquisti su e-commerce. Inoltre, il 54% degli acquirenti statunitensi ha ammesso di aver speso 100 dollari o più per acquisti d’impulso. Immagina di essere in grado di aumentare le vendite medie portando più persone ad acquistare d’impulso sul tuo sito web: sarebbe grandioso, no?

Di seguito riassumiamo alcune tattiche di Email Marketing da implementare per favorire gli acquisto d’impulso e aumentare vendite e profitti.

3 tattiche efficaci per stimolare gli acquisti d’impulso

Offri un’opportunità irresistibile

Le email promozionali sono ideali per indirizzare il traffico verso prodotti specifici sul tuo sito web. Sono anche ideali per indirizzare solo il traffico e non operare conversioni.

Tuttavia, portando le tue email promozionali a un livello più elevato e creando un’offerta così attraente da non poter essere rifiutata, vedrai un aumento nelle conversioni da email. Queste offerte troppo-allettanti-per-essere-vere sono ideali anche per stimolare gli acquisti d’impulso.

Quali tipi di offerte dovresti creare? Beh, questo dipende in realtà dal tuo prodotto/servizio, tuttavia ci sono alcune categorie che possono essere applicate alla maggior parte delle aziende:

1. Vendite flash

Le vendite flash sono vendite valide per un periodo di tempo limitato. Di solito, le persone che sono in una mailing list o attive sui social media vengono informate di questa vendita speciale e degli articoli inclusi. Funzionano meglio quando lo sconto è superiore a quello di una normale campagna promozionale. Quindi, se in genere offri il 20% con una vendita regolare, prova il 35% per una vendita flash.

Vendita flash

Come promuovere al meglio le vendite flash nelle email:

  • Indica la vendita nella riga dell’oggetto: annuncia la vendita flash direttamente nella riga dell’oggetto con lo sconto offerto. Potresti anche indicare i prodotti che sono inclusi.
  • Progetta un’email con un conto alla rovescia in tempo reale: poiché si tratta di vendite a tempo, perché non includere un conto alla rovescia nell’email che indica il tempo effettivo che manca alla fine della vendita? In questo modo puoi creare un senso di urgenza e più persone saranno inclini ad approfittarne per il fatto di avere a disposizione solo un periodo di tempo limitato.
  • Invia un promemoria nel corso della giornata a coloro che non hanno acquistato nulla, ma che hanno aperto l’email originale: i promemoria via email sono una buona tattica in generale. E se utilizzati per evidenziare una vendita flash che sta per terminare, possono generare più acquisti dell’ultimo minuto.

2. Spedizione gratuita

La spedizione gratuita, in un’offerta semplice, può facilmente invogliare le persone a comprare più oggetti. Con le spese di spedizione in generale, gli acquirenti possono essere scoraggiati dal finalizzare un acquisto, ad esempio quando scoprono di dover pagare 10 dollari o più solo per ricevere la merce. Pertanto, incentivali offrendo la spedizione gratuita oltre una certa soglia di spesa.

Spedizione gratuita

Come promuovere al meglio la spedizione gratuita nelle email:

  • Di nuovo, indicalo nella riga dell’oggetto: è particolarmente efficace se offri raramente la spedizione gratuita. Questo attirerà l’attenzione dei destinatari, incoraggiando aperture e clic.
  • Assicurati che sia chiaro nel testo dell’email: anche se hai indicato “Spedizione gratuita” nella riga dell’oggetto, devi assicurarti che sia chiaro anche nel corpo dell’email (e non dimenticare di aggiornare il tuo sito web in modo che venga visualizzato in un popup o in un banner!).

3. Prodotti consigliati + sconto

Anche se non si tratta di un’offerta, la condivisione di prodotti consigliati o correlati a un acquirente dopo un acquisto può invogliarlo a tornare sul sito per effettuare altri acquisti.

Ad esempio, ipotizziamo un caso di vendita di abbigliamento da spiaggia e accessori. Un cliente ha recentemente acquistato un nuovo costume da bagno e nient’altro. Potresti inviare al cliente un’email con accessori da spiaggia che completano il costume da bagno, ad esempio un copricostume, occhiali da sole, un cappello da spiaggia, un telo, una borsa da spiaggia o delle infradito. Il messaggio nell’email potrebbe essere “Non dimenticare questi elementi prima di affrontare la spiaggia”, con un senso di urgenza per stimolare i clienti a tornare.

Prodotti consigliati

Come promuovere al meglio i prodotti consigliati o correlati nelle email:

  • Includi un’offerta, se ne hai: se offri la spedizione gratuita a tutti coloro che visitano il tuo sito web, assicurati di menzionarlo anche nella tua email. Questo può davvero incentivare il cliente a fare clic sui contenuti dell’email e a fare altri acquisti.
  • Sfrutta la riga dell’oggetto: i clienti hanno maggiori probabilità di aprire le tue email perché ti conoscono già, ma non dovresti lasciarlo al caso. Utilizza la riga dell’oggetto per far sapere al tuo cliente che l’email è relativa al suo acquisto precedente e che c’è un’offerta al suo interno di cui può approfittare.

Non importa quale offerta scegli, assicurati che sia rilevante per i tuoi destinatari. Non tutte le offerte funzioneranno per tutti i settori. Finché rimani fedele alla tua attività e comprendi le esigenze degli acquirenti, sarai in grado di creare offerte incredibili che i tuoi clienti non potranno rifiutare.

Assicurati che le email siano mobile-friendly

Secondo Litmus, il 46% di tutte le email viene aperto su un dispositivo mobile. Con un numero così elevato di persone che aprono le email dal cellulare, hai ottime possibilità di catturare la loro attenzione, di indirizzarle al tuo sito web e di realizzare affari con loro. E con Apple Pay, Google Pay, PayPal e altre semplici opzioni di pagamento disponibili, l’acquisto d’impulso da email può influenzare positivamente i profitti.

Ma se le tue email non vengono visualizzate correttamente quando sono aperte da dispositivo mobile, pensi che i destinatari faranno clic per accedere al tuo sito web? Probabilmente no. Oppure, se il pulsante call-to-action non è chiaro o è troppo nascosto nell’email, pensi che le persone capiranno/vedranno e faranno clic? Improbabile.

L’offerta in sé è importante, ma anche il modo in cui la descrivi conta. Pertanto, devi lavorare a fondo sul testo. In genere, l’intensità delle attività di email marketing varia a seconda del periodo dell’anno. Pertanto, se non hai a disposizione abbastanza autori per creare testi di alta qualità durante l’alta stagione, considera la possibilità di rivolgerti a scrittori freelance su EssayTigers o su altri servizi di scrittura.

Prima di inviare la tua prossima email, ecco alcune cose che puoi fare per assicurarti che si aprirà, verrà visualizzata correttamente e convertita sui dispositivi mobili:

  1. Test, test, test! I test sono uno dei passaggi più importanti prima di lanciare una campagna email. Ciò include il test del testo, del pulsante CTA e dell’aspetto dell’email sui vari client di posta elettronica. Uno dei modi migliori per eseguire test è quello di creare una “test list” interna alla tua piattaforma email e di inviare l’email a questa lista prima di inoltrarla alla lista reale.
  2. Utilizza gli strumenti per il rendering delle email: vuoi vedere come appaiono le tue email sui vari client di posta elettronica ma non hai tutti gli account? Nessun problema! Esistono diversi strumenti che ti mostrano come verrà visualizzata la tua email su una varietà di piattaforme semplicemente caricando il tuo HTML. Alcuni degli strumenti più popolari sono: Litmus, Email on Acid, EmailReach, InboxInspector e InboxPreview.
  3. A/B test dei pulsanti CTA: i pulsanti call-to-action utilizzati nelle email sono fondamentali tanto quanto l’oggetto. Con un pulsante CTA sbagliato o mal formulato, i destinatari semplicemente non faranno clic. Testa due diversi pulsanti CTA in una campagna email per vedere quale funziona meglio. Anche se devono essere simili, magari uno può iniziare con un verbo (orientato all’azione) e l’altro no?

Sfrutta le emozioni per stimolare interesse e creare intenzioni

Essendo persone, siamo creature che provano emozioni. E usiamo le nostre emozioni quando prendiamo decisioni…comprese quelle relative agli acquisti.

Per noi esperti di email marketing, ciò rappresenta un vantaggio. Possiamo facilmente usare la messaggistica per suscitare determinate emozioni nelle persone e indurle a intraprendere un’azione.

Per convincere le persone ad acquistare d’impulso tramite le email, devi includere messaggi che si rivolgono alle emozioni del destinatario. Ecco un ottimo esempio:

Email promozionale

I modi migliori per includere le emozioni nelle email:

  • Segmenta la tua lista: con una lista segmentata, puoi inviare ai destinatari il messaggio giusto al momento giusto. Se hanno acquistato qualcosa di recente, puoi inviare loro un messaggio diverso da quello destinato a chi non ha acquistato da te negli ultimi 6 mesi. Puoi inoltre eseguire la segmentazione in base ai loro interessi e ai tipi di prodotti che acquistano tipicamente. Se un cliente di solito compra giocattoli per bambini, puoi inviare loro un’email con i giocattoli più popolari della stagione oppure spiegando come potranno essere insigniti del titolo di genitori dell’anno per aver acquistato i giocattoli più desiderati.
  • Celebra gli eventi più importanti: la maggior parte degli acquisti d’impulso vengono effettuati quando qualcuno è felice o eccitato. Se conosci la data del compleanno, dell’anniversario, del primo acquisto, ecc. dei tuoi clienti, festeggiali! Invia loro un’email evidenziando il giorno speciale e offrendo uno sconto sul prossimo acquisto.

In conclusione

L’acquisto d’impulso non è più riservato solo alle attività con punti vendita. Sfruttando la tua piattaforma di email marketing, potrai trarre vantaggio dal comportamento di acquisto d’impulso e generare maggiori vendite e ricavi per la tua azienda.

E-commerce e email

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Cosa rende un’email davvero geniale? 7 fattori

Oggetto, focus, follow-up e altro ancora. Ecco 7 indirizzi operativi per creare email geniali, efficaci e incentrate sul cliente. Ogni volta che qualcosa di nuovo arriva ...

Continua a leggere

Come Iperal ha incrementato del 30% i clic nelle email

Abbiamo chiesto alla realtà della Grande distribuzione di raccontarci come ha raggiunto performance di Email Marketing nettamente superiori alla media di settore. Nel nostro blog spesso ...

Continua a leggere

Ci sono 5 ottimi motivi per inserire video nelle tue newsletter

Il formato video rappresenterà oltre l'80% del traffico web totale entro il 2019: se come motivazione non bastasse, ecco 5 ragioni per integrare il potenziale ...

Continua a leggere

Tutorial: come creare un’email con la tecnica dei color blocks

Abbiamo un debole per le email colorate. Uno stile che ci piace particolarmente (e che vediamo utilizzato spesso) è quello che prevede l'utilizzo di blocchi ...

Continua a leggere

5 efficaci tecniche di copywriting per migliorare il CTR delle email

Secondo Templafy, una persona riceve in media 121 email al giorno. Si tratta di 121 messaggi diversi, 121 promozioni diverse, 121 call-to-action diverse. Con tutte queste ...

Continua a leggere

Tutorial: come creare un’email con griglia di immagini per desktop e mobile

Vuoi progettare un'email semplice e piacevole che possa essere visualizzata senza problemi sui dispositivi mobili anche con diverse foto? Sei nel posto giusto. Il post ...

Continua a leggere