Dalla sinergia tra MailUp e la soluzione blueLead di Blueknow nasce una nuova integrazione, che mette a disposizione della tua piattaforma modelli e tendenze di comportamento degli utenti: tutto ciò che devi sapere per creare campagne di Email Marketing mirate e a elevato ritorno sull’investimento.

La nostra libreria di integrazioni si arricchisce di una nuova integrazione: blueLead, la soluzione SAAS sviluppata da Blueknow che utilizza tecniche molto avanzate che permettono di acquisire informazioni sul comportamento degli utenti in fase d’acquisto e, di conseguenza, mettere a punto attività di segmentazione RFM.

Ti stai chiedendo cosa significa RFM? Si tratta dell’analisi Recency, Frequency, Monetary (ecco spiegato l’acronimo), una tecnica di segmentazione avanzata che rientra nel campo delle tecniche statistiche predittive.

Sostanzialmente blueLead è in grado di associare un punteggio ai tuoi clienti, in modo da classificare diversi segmenti di clienti e, di conseguenza, definire per ciascuno una specifica strategia di marketing targettizzato.

Da qui si intuisce il grande potenziale della segmentazione RFM se applicata all’Email Marketing, dal momento che consente di mettere a punto comunicazioni davvero rilevanti e aumentare così il ROI di ciascuna campagna.

Ma entriamo più in profondità, e vediamo cosa significa segmentare con il criterio RFM.

Principi e benefici della segmentazione RFM

Per cosa stanno le tre lettere l’abbiamo già visto; capiamo più nel dettaglio quali interrogativi pongono al brand:

  • Recency
    Quand’è l’ultima volta che l’utente ha acquistato sul vostro sito?
  • Frequency
    Quanto spesso l’utente acquista?
  • Monetary
    Qual è la spesa media dell’utente nel periodo di riferimento?

In base ai tre parametri, emergono tre principi chiave:

  • I clienti che hanno acquistato recentemente sono più ricettivi a nuove promozioni rispetto ai clienti che hanno acquistato in tempi più remoti
  • I clienti abituali sono più ricettivi rispetto a quelli saltuari
  • I clienti che hanno uno scontrino medio elevato sono più ricettivi rispetto a quelli che spendono meno.

Va da sé dunque che i clienti che ottengono punteggi RFM elevati sono quelli con il maggior potenziale di conversione. Non solo, a cascata la segmentazione RFM consente di:

  • Identificare i clienti inattivi
  • Esaminare gli utenti che hanno intenzione di comprare (dunque sono molto avanzati nella decisione di acquisto)
  • Premiare i clienti che si trovano al di sopra della media e generano il maggior ritorno per il brand.

Come anticipato, la segmentazione RFM consente di portare le tue attività di Email Marketing a uno stadio avanzato, per due motivi principali:

  1. Permette di rivolgerti a ogni segmento di destinatari con tipologie di campagne email mirate
  2. Permette di individuare le frequenze di invio e le offerte migliori per ogni segmento
  3. Permette di definire il profilo del target che più è attratta dalla tua offerta, e di conseguenza, orientando su questo le future strategie finalizzate ad acquisire nuovi potenziali clienti.

Essendo inoltre le tue email il risultato di una segmentazione avanzata (e dunque di un elevato grado di personalizzazione), i tuoi invii vedranno ridursi al minimo il numero di segnalazioni spam e disiscrizione.

I benefici dell’integrazione MailUp-blueLead

Tutto questo ora lo puoi implementare per il tuo brand, integrando blueLead alla piattaforma MailUp: potrai contare sulla segmentazione avanzata RFM come base per mettere a punto campagne di Email Marketing sempre più rilevanti, indirizzate al giusto segmento di clienti.

I casi pratici di applicazione sono tanti: potrai valutare e fissare la soglia sotto la quale non è conveniente, per il tuo business, continuare a inviare e perseverare con strategie di re-engagement; oppure mettere a punto nuove strategie per convertire un cluster di clienti occasionali in clienti fedeli.

Per ottenere la classificazione del tuo database di utenti, Blueknow necessita uno studio statistico preliminare sullo storico dei tuoi clienti e utenti, in modo da calibrare il software di blueLead e definire intervalli di segmentazione e matrice RFM.

Una volta determinati gli intervalli, gli utenti vengono distribuiti nei diversi segmenti.

I segmenti creati da Blueknow

Qual è il miglior alleato della segmentazione? L’automation. L’integrazione Blueknow crea i segmenti su cui la piattaforma MailUp può innescare flussi di email automatiche personalizzate in base all’intenzione di acquisto.

Ecco un ipotetico database ripartito in segmenti, risultato dell’analisi RFM.

Utenti “unique session”
Chi sono?
Utenti che hanno visitato il tuo sito, senza acquistare
Come segmentarli?
Per interessi e profilo dell’utente
Obiettivo
Individuare i loro bisogni

Utenti “carrello abbandonato”
Chi sono?
Hanno abbandonato il proprio carrello, senza mai giungere all’acquisto
Come segmentarli?
RFM (riferiti all’abbandono)
Obiettivo
Conversione in acquisto

Clienti occasionali
Chi sono?
I clienti che hanno acquistato una sola volta
Come segmentarli?
RM (la frequenza di acquisto è 1)
Obiettivo
Convertire occasionalità in fidelizzazione

Clienti ricorrenti
Chi sono?
Hanno acquistato 2 o più volte
Come segmentarli?
RMF
Obiettivo
Fare upselling, incrementando il suo scontrino medio

Non solo segmentazione: gli altri vantaggi dell’integrazione

blueLead è più che segmentazione, è anche immediatezza e connessione di dati su tutti i canali di vendita, sia online che offline. Nello specifico:

  • Aggiornamento giornaliero del database (ON e OFF)
  • Accettazione del trattamento sui dati personali e condivisione con i lead acquisiti, rendendo le operazioni 100% GDPR compliant
  • Segmentazione RFM per interesse di acquisto: traccia l’utente in base a dove si colloca nel tuo customer journey (se si conclude il processo, se si abbandona senza eseguire l’acquisto)
  • Piena visibilità del ciclo di vita dei propri clienti.

Integrare blueLead con MailUp è semplicissimo

Per ottenere l’integrazione basta accedere a MailUp ed entrare in Configurazioni > Gestione piattaforma > Integrazioni: troverai il catalogo con tutte le informazioni chiave sulle integrazioni disponibili e la possibilità di ottenere i connettori.

Se invece non hai ancora un account, puoi richiedere una prova gratuita di 30 giorni della piattaforma, per sperimentare il potenziale combinato di MailUp e blueLead.

Prova MailUp

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Nuovi moduli personalizzati! La tua email si compone dinamicamente, con un layout rifinito

Per inviare gli ultimi articoli del tuo blog oppure le novità del tuo catalogo e-commerce: con i nuovi moduli personalizzati componi l’email in pochi clic, ...

Continua a leggere

Jade si espande: ora puoi raccogliere contatti anche su tablet Android

Da oggi tutti, ma proprio tutti, possono raccogliere indirizzi email e numeri di telefono anche offline, direttamente da tablet, in negozio, in occasione di fiere ...

Continua a leggere

Inizia a conversare: su MailUp nasce il canale Messaging Apps

Da oggi puoi raggiungere clienti e prospect direttamente su Facebook Messenger e Telegram, comunicando promozioni, offerte e aggiornamenti sul tuo brand. Benvenuti nell’era del Marketing ...

Continua a leggere

Le novità continuano: comandi di revisione email, pop-up form strategici e altro ancora

Ti presentiamo nuovi set di funzionalità con un minimo comun denominatore: rendere più agili e intuitive le operazioni in MailUp. Dai comandi Annulla e Ripeti ...

Continua a leggere

MailUp è ancora più sicura, protetta e GDPR compliant

Novità di settembre: il nuovo Centro preferenze, il reCAPTCHA invisibile nei form e l’autenticazione a due fattori per l’accesso: tre novità per rendere le operazioni ...

Continua a leggere

Osservatorio Statistico 2018: il racconto di un anno di Email Marketing

12 mesi, 12,6 miliardi di email, 10.500 utenti. Ti presentiamo  l’Osservatorio Statistico 2018, tutto quello che possono dirci numeri, grafici e variazioni percentuali. Il miglior ...

Continua a leggere