Scopriamo in cosa consiste la Marketing Automation applicata al canale email, i vantaggi che porta alle aziende e le funzioni che consentono di convertire le parole nei fatti, nella strategia di tutti i giorni.

Prima dell’automation il mondo email viveva secondo una logica one-shot, vale a dire che ogni campagna veniva creata e inviata manualmente, a tutti i contatti in database, senza distinzioni.

L’automation ha aperto invece nuovi orizzonti per le aziende, grazie a set di funzioni che permettono di stabilire con clienti e potenziali tali una relazione enormemente più proficua.

In questo blog post ti spieghiamo in cosa consiste l’automation applicata all’Email Marketing, i vantaggi che comporta e gli strumenti per convertire le parole in fatti.

Che cos’è l’Email Marketing Automation?

Con Email Marketing Automation si intende l’insieme di attività che permette a un’azienda di inviare, programmare e gestire le campagne email – che siano promozionali, newsletter o messaggi transazionali – attraverso degli automatismi. Questi automatismi non sono altro che regole impostate in un software che suggeriscono di fare azioni specifiche (nel nostro caso inviare email) al verificarsi di determinate condizioni.

Tutto qui? No, questa è solo una definizione di superficie. L’automation in realtà interviene in profondità all’interno di una strategia di Email Marketing, perché si nutre dei dati relativi a ciascun cliente, orientando così invio e contenuti dell’email in base al comportamento precedente del singolo destinatario, ai suoi dati anagrafici, al grado di rapporto con il brand (prospect, al primo acquisto, fidelizzato ecc.).

L’automation, insomma, oltre ad automatizzare, consente di creare strategie customer oriented che aumentano il livello di personalizzazione di ciascuna email e, di conseguenza, le performance, i risultati.

Quelli di seguito sono solo alcuni dati sui vantaggi portati dall’automation:

5 ottime ragioni per investire in Marketing Automation

  • L’automazione comporta un incremento del 14,5% nella produttività commerciale e una riduzione del 12,2% delle spese di marketing.
  • L’80% di chi utilizza processi automatizzati dichiara una crescita nel numero di lead, e il 77% nel numero di conversioni.
  • La maggior parte delle aziende che utilizzano Marketing Automation (il 59%) è in grado di intercettare prospect rilevanti grazie a contenuti automatici.
  • Per il 73% dei marketer l’automation è cruciale per diventare più efficienti e risparmiare tempo.
  • Le aziende che utilizzano la Marketing Automation hanno un tasso di conversione di  lead qualificati più alto del 53% rispetto a chi non la utilizza (fonte: Aberdeen).
Scarica l'ebook sulla Marketing Autoamation

Dizionario minimo di Email Automation

Email Marketing Automation

Un insieme di flussi, tecnologie e strumenti che consentono di automatizzare – in base a trigger predefiniti – e di ottimizzare le operazioni di marketing.

Workflow o Flusso Automatico

Una sequenza di processi che governa l’esecuzione di una campagna automatica. Ciascun workflow è definito e composto da:

  • I messaggi coinvolti
  • I tempi di attesa tra un messaggio e l’altro
  • Le condizioni di innesco di ciascun messaggio.

Drip Campaign

Sono workflow semplici e lineari caratterizzati da email con lo stesso layout e la stessa call-to-action. Un esempio di drip campaign di riattivazione può essere:

Prima email [Giorno 1]
Invito a riattivare la sottoscrizione.

Seconda email [Giorno 8]
Sollecito di riattivazione con coupon sconto.

Terza email [Giorno 30]
Ultimo sollecito con coupon maggiorato.

Oppure questa drip di Netflix:

Le funzioni per fare Email Marketing Automation

Adesso entriamo nel concreto, vedendo le funzioni con cui mettere nella pratica definizioni, possibilità e vantaggi visti finora.

Per farlo ci appoggiamo alla tecnologia di MailUp, la piattaforma di Email Marketing che offre un’area interamente dedicata alle funzioni di automation. Per provarle con mano, sappi che ti basta compilare un form: avrai MailUp a disposizione gratis per 30 giorni.

Workflow

Con l’area Workflow è possibile creare in pochi minuti una campagna automatica profilata a seconda di interessi, dati anagrafici e attività dei tuoi destinatari, e che si attiva al verificarsi di una condizione di partenza.

Essenzialmente i workflow funzionano così:

  • Scegli un evento di partenza che innesca l’inizio di una campagna
  • Costruisci un flusso di email automatiche (ad aiutarti c’è un’interfaccia drag & drop)
  • Imposti restrizioni specifiche per gruppi e filtri o per data e ora
  • Controlli i risultati in tempo reale o crei un report aggregato.

Per quanto riguarda le tipologie di campagne, ecco alcuni esempi di utilizzo:

  • Email di benvenuto differenziate a seconda delle preferenze espresse dai destinatari in fase di iscrizione
  • Una sequenza automatica di email che partono ad avvenuta iscrizione, per presentare la tua azienda e i tuoi prodotti
  • Email di buon compleanno con regalo o coupon
  • Campagne diversificate in base alla data dell’ultimo ordine, alla spesa nell’ultimo anno, o ai prodotti inseriti in carrello
  • Newsletter e campagne promozionali che si innescano a seconda del clic del destinatario sui precedenti messaggi. Prendiamo l’esempio di una realtà del turismo: è possibile innescare l’invio di email di follow-up diversificate (una con le mete di mare e l’altra con mete di montagna), inviate automaticamente in base al clic del destinatario sulla precedente email.

Scopri come inviare email personalizzate in base al clic

Per creare un workflow, puoi scegliere se usare:

Workflow preconfigurati

Sono modelli di campagne automatiche ottimizzate secondo le best practice di Email Marketing. Puoi partire da questi workflow e personalizzarli secondo le tue esigenze. Ecco i modelli di workflow pronti per l’uso che troverai:
» Thank you
» Di benvenuto
» Di buon compleanno
» Carrello abbandonato
» Onboarding

Workflow personalizzati

I workflow personalizzati consentono di scegliere una condizione di partenza tra quelle disponibili, oppure puoi utilizzare un filtro che hai creato. Puoi scegliere tra:
» Evento: basato su un campo anagrafico contenente una data.
» Data di iscrizione: basato sulla data di iscrizione del destinatario.
» Condizione campo: basato sul verificarsi di una condizione su un campo anagrafico del destinatario. Puoi anche usare un filtro anagrafica esistente come evento di partenza.
» Condizione gruppo: basato sull’ingresso o sull’uscita di un destinatario da un gruppo della lista.
» Attività destinatario: basato sull’interazione dei destinatari con il tuo programma di email marketing. Puoi anche usare un filtro attività esistente come evento di partenza.

Invii automatici

Gli invii automatici consentono di creare singoli messaggi che vengono inviati automaticamente quando certe condizioni si verificano (oppure puoi specificare quando queste condizioni devono essere controllate).

Puoi impostare le regole con estrema precisione, scegliendo i giorni e le ricorrenze che preferisci, con fasce di non disturbo e supporto di fusi orari diversi. Ecco alcuni esempi di utilizzo:

  • Puoi controllare una volta a settimana se un utente non ha aperto un messaggio email per tre mesi e mandargli un messaggio di re-engagement
  • Puoi impostare invii tempestivi e automatici di email o SMS al verificarsi di condizioni come la registrazione, l’acquisto, la variazione di un dato o di una data di un RSS
  • Puoi mandare un’email che segnala la pubblicazione di un nuovo post sul tuo blog.

Contenuti

La sezione Contenuti consente di creare campagne automatiche ricorrenti che utilizzano una sorgente di contenuti esterna. Cosa si intende per sorgente? Non è altro che uno “scrigno” dove sono custoditi i tuoi contenuti (notizie o prodotti del tuo e-commerce), e possono essere sotto forma di Feed (RSS o Atom) o File (csv, json, zip).

In questo modo è possibile mettere a punto un automatismo che invia un’email che si compone automaticamente con i contenuti recuperati dalla sorgente (ad esempio gli ultimi articoli del tuo blog o le ultime novità del tuo store).

Scopri come inviare email che si compongono dinamicamente

L’upgrade: combinare Email Marketing Automation e cross-canalità

La frontiera per i prossimi anni è quella che vede l’email intrecciarsi con altri canali, in un unico flusso automatizzato. Non parliamo solo di SMS, ma anche di campagne adv di Facebook ad esempio.

Per farlo esistono già piattaforme di Marketing Predittivo come Datatrics, che – integrandosi a MailUp – consente di prevedere gli interessi dei clienti che interagiscono con il sito internet, le email e le campagne marketing (Google, Facebook, Display Adv, etc.), consentendo di creare Customer Journey dedicate e comunicare con contenuti personalizzati che stimolino l’acquisto.

Facciamo un esempio, prendendo un e-commerce di prodotti di elettronica. Grazie all’integrazione Datatrics-MailUp è possibile gestire il seguente flusso di operazioni e comunicazioni:

  • Creare un segmento per i clienti in fase di “Decisione” interessati alla categoria “TV”
  • Personalizzare una campagna Facebook mostrando le TV più adatte
  • Quando gli utenti cliccano la campagna Facebook e atterrano sul sito internet, Datatrics permette di mostrare dei prodotti personalizzati
  • Se l’utente decide di non mettere il prodotto nel carrello e ha intenzione di chiudere il sito, allora Datatrics fa apparire un pop-up con bottone di iscrizione alla newsletter in cambio di un coupon
  • L’utente lascia il proprio indirizzo email e, tramite MailUp, riceve un’email personalizzata con il coupon ed eventualmente anche un suggerimento di prodotti sulla base del flusso decisionale del cliente
  • Quando l’utente effettua l’acquisto della TV e passa nel livello “Valutazione” del funnel, riceve un’altra email automatica da MailUp con suggerimenti di prodotti correlati e affini, più l’invito a lasciare una recensione su Facebook
  • In base al comportamento dell’utente sull’email inviata da MailUp, sarà sempre possibile definire ulteriori strategie di marketing sui vari touchpoint (adv, sito internet, email).

Per concludere

L’Email Marketing Automation è il miglior modo per aumentare l’efficacia di una strategia, coinvolgendo nel processo tutti quei preziosi dati che abbiamo a disposizione di ciascun cliente.

Il nostro consiglio è di affidarti a una piattaforma integrata come MailUp, che puoi avere gratis per 30 giorni richiedendo una prova gratuita: avrai un mese per provare tutte le funzioni, comprese quelle di automation.

Prova MailUp

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Quali sono i vantaggi di una campagna di Email Marketing?

Nero su bianco, con il massimo dell’oggettività possibile, abbiamo individuato i vantaggi offerti alle aziende da una strategia di Email Marketing. Se stai leggendo questo post, ...

Continua a leggere

Database Building: i 5 comandamenti per i form di iscrizione

Per convertire gli utenti in nuovi destinatari non basta il semplice “rimaniamo in contatto”. Ecco 5 principi guida per la creazione del tuo form: dalla ...

Continua a leggere

Come massimizzare la deliverability delle email in vista di Natale e dei picchi stagionali

Non manca molto alle convulse settimane di dicembre. Vediamo alcuni accorgimenti per ottimizzare il recapito e non disperdere nemmeno un potenziale acquisto. Non è ancora tempo ...

Continua a leggere

Email & HTML: il nuovo ebook con i 10 errori da non commettere

Nell’ultima uscita della nostra collana abbiamo tracciato gli errori da matita rossa nella creazione dell’email: da quelli strettamente connessi al codice HTML a quelli sul ...

Continua a leggere

Direct Email Marketing: cos’è e alcuni esempi

Facciamo chiarezza su questa tipologia di email dal taglio spiccatamente commerciale, capendo come lanciarla grazie a un set di esempi da cui trarre ispirazione. L’email è ...

Continua a leggere

Halloween awards: le migliori 6 campagne da cui trarre ispirazione

Abbiamo selezionato le email che brillano per efficacia e creatività declinata alla festa del 31 ottobre: una medaglia per ogni elemento della campagna, dall’oggetto all’immagine, ...

Continua a leggere