7 min.

Dal motore di ricerca orientato al cliente agli assistenti vocali, dalla gestione dell’inventario alla determinazione predittiva dei prezzi.

L’e-commerce è uno dei settori più in crescita a livello globale. Si prevede che le vendite mondiali di e-commerce raggiungeranno i 4,8 miliardi di dollari nel 2021 e il progresso dell’intelligenza artificiale (AI) è un fattore significativo alla base di questa crescita senza precedenti.  Secondo uno studio, nel prossimo futuro le tecnologie di intelligenza artificiale saranno responsabili della gestione dell’80% delle interazioni con i clienti.

Considerando la forte concorrenza tra i siti di e-commerce, occorre essere consapevoli delle diverse funzionalità dell’AI che possono migliorare la crescita del proprio sito di e-commerce.

Non importa se si è principianti. Abbiamo analizzato alcuni modi pratici in cui l’AI può apportare vantaggi all’attività di e-commerce e accelerarne la crescita nel mondo dello shopping online. 

13 strumenti di AI per guidare le attività e-commerce

1. Motore di ricerca orientato al cliente

Tutti abbiamo sentito parlare della ricerca vocale, tuttavia è una novità per la maggior parte delle persone. Basandosi sul linguaggio macchina, il settore dell’e-commerce ha iniziato a utilizzare l’AI per migliorare l’esperienza del cliente. La funzione AI assegna automaticamente categorie, etichetta ed esplora visivamente i contenuti classificando i vari aspetti di un’immagine. Con un solo clic, gli utenti possono ottenere un elenco enorme di cose che desiderano. L’elemento visivo è più attraente per gli esseri umani e migliora l’interazione dei clienti con il marchio, consentendo loro di visualizzare il formato, il colore e le dimensioni di un prodotto prima di effettuare un ordine.

2. Consigli personalizzati

Il software di intelligenza artificiale utilizza in modo intelligente testi e popup, tenendo traccia allo stesso tempo delle ricerche effettuate dai clienti per prevederne il comportamento e fornire loro consigli personalizzati. Oggi è risaputo che meglio si comprende il consumatore, più si è in grado di soddisfarne i bisogni. Con le tecnologie AI, ora questo è possibile anche per te. Una conoscenza approfondita del comportamento dei consumatori consente ai siti di e-commerce di visualizzare annunci pubblicitari e prodotti pertinenti all’interesse degli utenti. Come la maggior parte dei rivenditori di e-commerce al giorno d’oggi, è possibile fornire esattamente ciò che i clienti desiderano con conseguenti migliori vendite e ricavi.

3. Marketing digitale efficace

Secondo le principali tendenze del marketing digitale del 2020, l’iper-personalizzazione è al centro del marketing digitale basato sull’AI. Con questa funzione integrata, è possibile inviare ai clienti messaggi email secondo i loro interessi e necessità individuali. Il marketing basato sull’AI conferisce alle email automatiche di coinvolgimento uno “stile umano” basato sull’analisi dell’utente. Con le funzionalità avanzate delle tecnologie AI, puoi gestire automaticamente le tue campagne di marketing digitale. In tutte le fasi dalla pianificazione all’analisi, puoi gestire le campagne di marketing in modo semplice. Con analisi predittive e descrittive, gli esperti di marketing possono predire il futuro. Non è magnifico?

4. Recuperare i clienti persi

Con enormi dati sui clienti, per le aziende a volte diventa ingestibile seguire ogni potenziale cliente. Con l’intelligenza artificiale, però, ora puoi seguire i potenziali utenti prequalificati interessati al tuo marchio. Ad esempio, il riconoscimento facciale è una caratteristica valida dell’AI che acquisisce il tempo trascorso da un utente sul sito web di e-commerce. Significa che se un utente trascorre un periodo considerevole alla ricerca delle caratteristiche di Apple Watch, questi dettagli saranno memorizzati per essere utilizzati in occasione della sua visita futura. Con gli sviluppi dell’intelligenza artificiale, è possibile prevedere che le persone ricevano offerte personalizzate sullo schermo in base ai loro acquisti e ricerche passati. 

5. Assistente vocale

Per valorizzare l’esperienza di acquisto dei tuoi acquirenti, l’assistente vocale basato sull’AI è una funzione che ogni piattaforma di e-commerce dovrebbe adottare. Abbiamo tutti sicuramente sentito parlare di alcuni noti assistenti virtuali, come Siri, Alexa e Google Assistant. Tutti questi sono un esempio di assistenti vocali o agenti di conversazione, che interpretano il comando vocale e offrono assistenza virtuale in tempo reale agli utenti. Questo tipo di software dispone di caratteristiche esclusive, combinate con il riconoscimento vocale automatico (ASR, Automatic Speech Recognition) che facilita l’interazione umana con i fornitori online. Consigliamo di aggiungere l’assistente virtuale sulla propria piattaforma, consentendo agli utenti di usare la voce per ordinare. Ora è possibile servire più clienti indipendentemente dalla lingua che parlano.

6. Chatbot con tocco personale

Studi recenti suggeriscono che un acquirente su cinque è interessato a usufruire dei servizi di chatbot ed è per questo che molte piattaforme di e-commerce li stanno scegliendo sempre più frequentemente. In generale, i chatbot sono sistemi di intelligenza artificiale che interagiscono tramite testo o voce, per fornire supporto 24 ore su 24 agli acquirenti online. I sistemi di intelligenza artificiale avanzati sono altamente intuitivi e hanno capacità di apprendimento esclusive, che aggiungono un tocco umano alle conversazioni e in ultima istanza migliorano l’esperienza del cliente.

7. Servizi a basso costo

Le cose positive non devono necessariamente essere costose e le tecnologie di intelligenza artificiale sono ideali per le aziende. Programmi e processi informatici automatizzati per la fornitura di servizi ai clienti aiutano le organizzazioni di e-commerce a mantenere bassi i costi. Inutile dire che il servizio clienti tramite social non è più un’opzione, ma si è affermato come condizione necessaria. Che si tratti di una multinazionale o di una media impresa, se utilizzata correttamente l’intelligenza artificiale offre a ogni azienda un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza.

8. Gestione dell’inventario

Uno dei componenti più critici di un’azienda di e-commerce di successo è la capacità di gestire i processi della catena di approvvigionamento. Gestire in modo efficiente l’inventario del negozio significa mantenere i giusti livelli di scorte senza immagazzinare scorte inattive. Un valido sistema di gestione dell’inventario basato sull’intelligenza artificiale è utile anche per prevedere le esigenze di prodotti specifici in particolari stagioni come Natale, Halloween, ecc.

Questi sistemi possono inoltre individuare potenziali problemi relativi alle scorte, che potrebbero interrompere i livelli di offerta in base alle tendenze passate e ai cambiamenti nei livelli di richiesta. Oltre a ciò, l’applicazione di robot basati sull’intelligenza artificiale sta cambiando il volto della gestione del magazzino, con conseguente minore dipendenza delle imprese dagli esseri umani.

9. Ottimizzazione del marketing basata sull’intelligenza artificiale

Con riferimento al marketing dell’intelligenza artificiale, i professionisti del marketing di solito sfruttano l’apprendimento automatico e l’analisi dei dati per raggiungere gli obiettivi e i target di un’azienda. In questo senso, l’AI viene utilizzata nelle ricerche di mercato e nelle campagne di marketing completamente automatizzate in tempo reale. Quando si tratta di campagne di marketing e AI, una delle migliori pratiche è creare una strategia per ottenere un’immagine chiara e nitida della situazione del mercato.

Se non si monitora la campagna, come si fa a sapere se i risultati sono positivi? Occorre prendere in considerazione le metriche e impostare i KPI per tenere traccia delle campagne. È necessario ottimizzare tutte le piattaforme di marketing e condividere un messaggio coerente su tutti i canali.

10. Analisi della vendita online

L’analisi dei dati di e-commerce basata sull’intelligenza artificiale offre il vantaggio dell’analisi delle vendite online, ossia ogni vendita effettuata dalla piattaforma viene valutata accuratamente da programmi informatici intelligenti. È possibile tenere traccia dei guadagni delle vendite e dei tassi di redditività necessari per comprendere la posizione attuale sul mercato e dove si desidera essere in futuro. Pertanto, aiuta gli esperti di marketing a fissare obiettivi e altri target. Sostiene le aziende online nell’adozione di un approccio pragmatico, oppure, se così si può dire, ad avere una vista panoramica dell’intera attività.

11. Agire sul piano locale con l’AI

La maggior parte delle persone non acquista un prodotto da un sito web se non è nella loro lingua madre. Un sito in una lingua diversa non solo scoraggia gli acquisti, ma rende anche più difficile che un cliente si fidi del marchio. Con l’adozione del concetto di localizzazione, un negozio di e-commerce appare “locale” agli acquirenti e li attrae. In effetti, la localizzazione favorisce l’attività di e-commerce incidendo positivamente sulla decisione di acquisto degli acquirenti. 

Con i sistemi AI intelligenti, vengono raccolti i dati dei visitatori, inclusi i dati demografici e la posizione geografica, che vengono quindi utilizzati per proporre un’ipotesi informata sul contenuto che dovrebbe essere visualizzato per gli acquirenti in ciascuna località. Inoltre, la cultura di una specifica area geografica è diversa da un altro luogo ed è considerata un fattore significativo che influisce sulla decisione dell’acquirente. Ad esempio, per motivi religiosi non è possibile vendere un prodotto con una donna seminuda nelle regioni arabe. Gli sforzi di localizzazione, come la traduzione del sito di e-commerce, consentono anche di aumentare il livello di comfort e fiducia dei clienti.

12. Determinazione predittiva dei prezzi

L’apprendimento automatico, combinato con strumenti di intelligenza artificiale, studia la navigazione dell’utente e tiene traccia delle ricerche per comprenderne il comportamento. Sulla base di tale comprensione, i prezzi dei prodotti sono adeguati in tempo reale. I sistemi di AI più avanzati utilizzano fattori come la domanda del mercato e i prezzi dei concorrenti. Tutto ciò avviene secondo i parametri specificati dall’azienda.

13. Riduce il tasso di abbandono del carrello

Forse il vantaggio più interessante dell’AI per un’azienda di e-commerce è che evita l’abbandono del carrello. Significa semplicemente che è possibile convertire quei clienti che visitano il sito per l’acquisto di un prodotto ma alla fine non comprano nulla. Ora con migliori tecnologie di intelligenza artificiale, questi acquirenti sono a pochi clic dal completamento del loro acquisto. I sistemi basati sull’IA consentono ai siti web di e-commerce di rimanere in contatto con questi clienti inviando loro email personalizzate e informandoli sulle ultime offerte e sugli sconti. Questo contenuto personalizzato può attirare i clienti e consentire di effettuare la vendita.

Per concludere

Ora sappiamo tutti che la tendenza delle tecnologie di AI nel mondo degli affari è irreversibile. In questo post, sono state affrontate alcune delle tendenze dell’AI nell’e-commerce. Oltre ai chatbot e all’analisi predittiva delle vendite, l’intelligenza artificiale è in grado di replicare i processi umani rendendo più intelligente un negozio di e-commerce.

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

E-commerce: l’ebook che ti aiuta a vendere online con email e SMS

Scopri come vendere online con email e SMS partendo dalla convergenza dei dati sul tuo e-commerce e utilizzando le informazioni sui clienti per creare flussi ...

Continua a leggere

L’evoluzione della personalizzazione nelle email: il caso Iperal

Perché si parla così tanto di omnicanalità e customer centric method? Continuiamo a leggere articoli focalizzati su omnichannel, single customer view e personalization con evidenze ...

Continua a leggere

Come la reputazione del dominio del mittente influisce sulla deliverability

Un’email commerciale su cinque non raggiunge la posta in arrivo del destinatario (Return Path). Una tra le principali cause è la reputazione del mittente. Vediamo ...

Continua a leggere

La checklist di settembre per le tue attività di Email Marketing

Con l'inizio dell'estate, i clienti tendono a rilassarsi e molte attività di web marketing vengono messe in standby. Ora che le vacanze sono finite è ...

Continua a leggere

Email mobile-friendly, responsive o dal design ibrido: ecco le differenze

L'Email Marketing ha saputo adattarsi a numerosi cambiamenti; uno tra tutti: l'avvento del mobile. Per rispondere alle nuove esigenze di progettazione delle email sono stati ...

Continua a leggere

Evita di finire tra lo spam con questi tips di email design

Se le email che invii al tuo database finiscono nella casella di posta indesiderata dei tuoi contatti, le probabilità che le persone conoscano le tue ...

Continua a leggere