La checklist di settembre per le tue attività di Email Marketing

01 Settembre 2020Tempo lettura: 7 min.

Con l’inizio dell’estate, i clienti tendono a rilassarsi e molte attività di web marketing vengono messe in standby. Ora che le vacanze sono finite è importante organizzare il lavoro dell’ultima parte dell’anno, la più importante in molti settori. Questa pratica checklist ti aiuterà a pianificare e gestire i task dei prossimi mesi.

Per molti questa settimana coincide con il ritorno in ufficio dopo le vacanze. Alcuni sono in piena “sindrome del rientro”; altri, invece, pregustavano già da qualche giorno questo momento: quello della pianificazione delle attività dei prossimi mesi.

Se lavori nel marketing, non puoi sottovalutare l’importanza di questo momento: alle campagne di autunno e inverno (Halloween, Black Week, Black Friday, Cyber Monday e Natale) manca pochissimo e se cominci fin da ora a pianificare le tue mosse, durante l’ultima parte dell’anno lavorerai meno, ottenendo risultati migliori.

Settembre è un mese cruciale nell’Email Marketing: qui si prepara il terreno per il successo della stagione invernale, la più importante dell’anno per molti settori. 

Il tuo obiettivo di questo mese deve essere quello di costruire una relazione solida con i lead che hai raccolto quest’anno, conoscerne dettagliatamente le caratteristiche e anticiparne i bisogni per presentare loro, al momento giusto, un’offerta così perfetta e opportuna che sarà impossibile rifiutarla.

E i contatti già presenti nel tuo database? Con loro la parola d’ordine sarà: pulizia. Qui c’è il grande potenziale del tuo business: persone che si sono iscritte alla tua newsletter o che hanno acquistato sul tuo e-commerce. Sono i potenziali clienti che si trovano a un passo dalla conversione, devi solo dare loro quello che cercano. E chi dimostra di non essere più interessato, deve essere lasciato andare – con le opportune precauzioni.

La checklist di Email Marketing per pianificare le campagne autunnali e invernali

Vediamo allora come affrontare settembre nel modo più proficuo con una checklist che guiderà i tuoi passi nei prossimi mesi. Si tratta di 24 azioni suddivise in 4 aree di riferimento. Cominciamo!

Il bilancio e l’analisi

  • Riassumi gli obiettivi impostati nella prima parte dell’anno: quali sono stati raggiunti? quali no? quali sono stati gli ostacoli incontrati? Se usi una piattaforma di Email Marketing professionale come MailUp puoi usare i report statistici per verificare come sono andate le tue campagne: invii, email consegnate, aperture, CTR, conversioni. Qui trovi tutto quello che ti serve per capire come sono andati gli ultimi mesi.
  • Definisci gli obiettivi che vuoi raggiungere da settembre a gennaio 2021. Puoi includere gli scopi che non hai raggiunto nella prima parte dell’anno, se li reputi ancora significativi.
  • I KPI che avevi impostato a gennaio sono utili, ora, per valutare il successo o insuccesso delle tue attività? Se non ci vedi chiaro, riconsiderali.
  • Analizza quali email hanno funzionato meglio prima delle vacanze estive e quali tra settembre e dicembre dello scorso anno. Trova i denominatori comuni: giorni, orari, gli incentivi usati, le leve di persuasione nel copy, GIF, …

Preparare il terreno

  • Pianifica un’email per tutti i nuovi contatti che si sono aggiunti durante l’estate. Avrai già inviato loro un’email di benvenuto, ma ora è il momento di farti risentire per fortificare la relazione.
  • Programma campagne di lead nurturing per i tuoi clienti più fedeli. Invia loro offerte personalizzate in base ai precedenti acquisti. Puoi farlo ad esempio con il Motore di personalizzazione di MailUp.
  • Prepara un calendario con le campagne chiave e gli invii dei prossimi mesi.
  • Setta gli strumenti di tracciamento (il pixel di Facebook, i segmenti su Google Analytics), ricontrolla e ottimizza le tue liste.
  • Definisci le attività di Email Marketing che potresti automatizzare per risparmiare tempo ed essere più efficiente, e imposta workflow per gestire il customer journey.

Le nuove campagne

  • Definisci le tipologie di persone che vuoi raggiungere con le campagne autunnali e invernali, quali saranno gli obiettivi di ogni email inviata, le call to action e le azioni considerate conversioni.
  • Segmenta i tuoi contatti per realizzare invii più precisi. I filtri avanzati di MailUp ti permettono di suddividere i destinatari delle tue email concatenando fino a 20 condizioni.
  • Pianifica form di profilazione e survey per avere informazioni più precise sulla tua base contatti. Quante più informazioni hai, più pertinenti saranno le tue proposte. Su MailUp trovi un editor drag & drop per creare un modulo di autoprofilazione in pochi clic. 
  • Programma campagne di acquisizione. Puoi farlo attraverso i tuoi clienti, proponendo sconti a chi consiglia il tuo brand, integrando nuovi canali, come i social, e lanciando collaborazioni con altri marchi.
  • Integra l’SMS marketing per aumentare la tua reach. Puoi impostare un workflow automatico che combini email e SMS per assicurarti che dove non arriva uno, arrivi l’altro.
  • Personalizza gli invii. Hai raccolto una gran quantità di dati, ora sfruttali per aumentare l’engagement. MailUp permette di personalizzare invii di email e SMS in 3 modi: con campi dinamici, contenuti dinamici e immagini dinamiche.
  • Crea layout ad hoc per le email delle tue campagne stagionali. L’Editor BEE di MailUp ti permette di partire dal tuo modello di email (con la struttura che hai impostato) e personalizzarlo, modificando l’header con grafiche a tema, ad esempio per Halloween o Natale, e poi salvare il template, se prevedi più di un invio per una stessa campagna. 

I clienti inattivi

  • Definisci quali sono gli utenti dormienti del tuo database: in base a quali comportamenti li metti “sotto osservazione”?
  • Analizza le liste in cui li hai inseriti: forse non sono quelle giuste, magari nel passato non disponevi di dati sufficienti per segmentare in modo preciso o non usavi strumenti professionali. Se c’è margine di miglioramento, puoi davvero estrarre oro da questi contatti e migliorare le prossime email che invierai loro.
  • Definisci una strategia di riattivazione: i contenuti che invierai, gli incentivi che userai per stuzzicare i contatti inattivi, le tempistiche di invio.
  • Crea un workflow che invii l’email di riattivazione al verificarsi della condizione che hai scelto (che puoi impostare con un filtro). Definisci il numero di email, i tempi di attesa e le azioni da intraprendere a fine flusso.
  • Fai degli A/B test.
  • Disiscrivi dal tuo database i contatti che non reagiscono agli invii che hai definito.
  • Monitora i risultati, in particolare come si comportano gli utenti riattivati.
  • Mantieni sempre pulito e organizzato il tuo database.

Conclusioni

Come hai visto, ci sono tantissime attività da organizzare questo mese. Pianificare ora il lavoro del resto dell’anno ti assicura una gestione più precisa e proficua. Voglio darti due ultimi consigli, che riassumono i vari passaggi di questa checklist di settembre per l’Email Marketing: la personalizzazione sarà la chiave del successo delle tue campagne; dedicati alla pulizia del tuo database con regolarità, puntando alla qualità invece che alla quantità.

Vuoi un consiglio su come impostare le tue prossime campagne e sulle tue future strategie digitali? Scopri i servizi di MailUp e richiedi una consulenza senza impegno insieme ai nostri specialisti.

Questo articolo è stato scritto da

Valentina Pacitti

Valentina Pacitti

Content Strategist

Mi occupo di Digital marketing dal 2013, con un’attenzione particolare ai contenuti e alle strategie di posizionamento organico. Come Copywriter e specialista in contenuti per il web aiuto le aziende a farsi trovare online e a esprimere tutto il loro valore attraverso i testi.

Articoli correlati