Black Friday: 8 best practice di email deliverability per aumentare le conversioni

27 Ottobre 2020Tempo lettura: 6 min.

Durante il Black Friday l’Email Marketing raggiunge cifre record: scopri 8 best practice che, agendo sulla deliverability, incrementano le conversioni e fanno aumentare i contatti delle tue mailing list.

Il Black Friday è forse la ricorrenza più redditizia dell’anno per le aziende che vendono online. Durante il Black Friday del 2019, 93,2 milioni di persone hanno acquistato online, generando una spesa totale di 7,4 miliardi di dollari (fonte: Spendmenot).

Ma sai qual è il dato ancora più interessante? Che le mail inviate in occasione del Black Friday hanno il maggior numero di aperture e clic sui link (fonte: Campaign Monitor). 

blackfriday-dati-campaignmonitor

Secondo i dati di MailUp, inoltre, le newsletter per il Black Friday sono le email promozionali più attese dell’anno e in Italia fanno registrare aumenti di clienti fino al 50% e possono portare fino a +25% di transazioni. 

Migliora la deliverability per superare i competitor durante il Black Friday

Il Black Friday e il Cyber Monday sono ormai date ampiamente note anche ai consumatori italiani, che attendono con ansia questo weekend per acquistare prodotti a prezzi scontati e anticipare alcuni regali di Natale. 

Questa ricorrenza è perfetta per qualunque tipo di azienda ma come farsi spazio in un mercato sempre più affollato e spiccare nell’inbox di un contatto tra decine di altre email promozionali? 

Qualunque strategia di Email Marketing per il Black Friday dovrebbe cominciare dal miglioramento della deliverability. Ecco alcuni consigli che, se non stai già seguendo, dovresti iniziare a mettere in pratica immediatamente.

Ricorda che una buona deliverability si costruisce nel tempo, non è sufficiente fare un buon invio, perché gli ISP analizzeranno il tuo storico e decideranno se consegnare le tue mail in base ai tuoi comportamenti pregressi.

8 best practice di email deliverability per avere successo durante Black Friday e Cyber Monday

1. Assicurati di avere una buona reputazione come mittente

Se vuoi che le tue offerte raggiungano i contatti che hai raccolto nel tuo database per l’Email Marketing devi costruirti una reputazione come mittente che assicuri ai provider di posta elettronica che i tuoi messaggi possono essere rilevanti per chi li riceve. La sender reputation è uno dei principali indicatori di affidabilità e può aprire le porte delle caselle email dei tuoi contatti.

Per costruire e proteggere la tua reputazione come mittente segui le policy degli ISP, implementa i protocolli di autenticazione delle email, come DKIM e BIMI, usa un’infrastruttura di invio professionale e assicurati di gestire bounce ed errori SMTP.

2. I contatti delle tue liste devono essere davvero interessati e attivi

Il fallimento di una strategia di Email Marketing spesso risiede nell’errata convinzione che più contatti portino a più conversioni. La realtà dei fatti, invece, è che se vuoi che i tuoi invii convertano devi agire a monte, creando un database basato sulla qualità dei contatti. 

Qualità significa contatti in target con la tua azienda e, da parte tua, contenuti in linea con la promessa che ha convinto le persone a iscriversi alla tua mailing list. Rispettando queste due linee guida potrai contare su contatti attivi che apriranno le tue email e cliccheranno sui tuoi link, mandando feedback molto positivi agli ISP, con il risultato di migliorare la tua deliverability.

3. Fatti notare fin dall’oggetto delle tue email

Per spiccare tra decine di email arrivate più o meno in concomitanza, devi puntare tutto su un buon oggetto. In questo periodo i consumatori cercano soprattutto sconti, offerte, coupon: se è proprio quello che offri per celebrare il Black Friday dillo subito nella subject line delle tue email. 

Aggiungi il riferimento alla durata dell’offerta (di solito gli sconti del Black Friday durano tutta una settimana o solo un weekend, dal venerdi al lunedi successivo, il cosiddetto Cyber Monday). Questo comunicherà agli iscritti della tua mailing list un senso di urgenza che incentiverà gli acquisti (è una leva di marketing molto efficace).

Più diretta sarà la tua offerta e più sarà facile da ricordare per l’utente.

blackfriday-ending-countdown

Funzionano molto bene anche gli oggetti che incuriosiscono, meno commerciali ma che si fanno notare rispetto agli altri messaggi più classici. Rispetta il tono di voce del tuo brand e sorprendi gli iscritti della tua lista con un oggetto originale.

4. Invia il messaggio giusto al momento giusto

Personalizzazione e segmentazione sono le 2 chiavi del successo di una strategia di Email Marketing e l’arma vincente per farti notare in mezzo alla concorrenza.

Oggetti personalizzati ottengono +26% di open rate, mentre le email segmentate possono generare fino a +760% di revenue.

Usa i dati sugli utenti delle tue liste per personalizzare i tuoi invii e segmentare le tue offerte, e usa i campi dinamici per aumentare le interazioni.

5. Crea attesa per le offerte del Black Friday

Stuzzica il tuo database con anticipazioni di quello che troveranno nell’email del Black Friday e mantieni alto l’engagement con un countdown strategico. Queste tattiche manterranno alto l’interesse degli utenti fino alla fatidica settimana di sconti, quando riceveranno la tua migliore email. 

blackfriday-countdown-email

6. Incentiva le iscrizioni dell’ultimo minuto via social

Sfrutta anche il potere dei social per incentivare le iscrizioni di nuovi contatti alla tua mailing list. Ad esempio, puoi creare delle storie su Instagram (se qui si trova il tuo pubblico di riferimento) in cui avvisi che solo chi è iscritto alla newsletter potrà accedere agli sconti esclusivi per il Black Friday e il Cyber Monday. Come sempre, usa la leva dell’urgenza: ultimi 2 giorni per iscriversi alla newsletter, solo altre 20 persone riceveranno gli sconti,…

Puoi sfruttare lo stesso meccanismo anche sul tuo sito Web, con un pop up che invita gli utenti a iscriversi alla tua newsletter, evidenziandone i vantaggi in vista del Black Friday.

7. Frequenza di invio: attenzione a non esagerare

Non stravolgere le tue abitudini di invio: ok, ci tieni a recapitare le tue migliori offerte al tuo database ma se improvvisamente cominci a inviare decine di email promozionali nell’arco di pochi giorni rischi di compromettere la tua reputazione.

Gli utenti, assillati dalle tue email, potrebbero smettere di aprire i tuoi messaggi, mandando un feedback negativo agli ISP. Questo inevitabilmente avrebbe ripercussioni sulla tua reputazione come brand e, ancora peggio, potrebbe generare segnalazioni di spam da parte degli utenti, danneggiando la tua deliverability.

Per questo fai attenzione a non esagerare con gli invii e mantieni una frequenza regolare, che solo aumenta leggermente in vista del Black Friday.

E per evitare qualsiasi problema, ricorda di inserire sempre ben in vista il link per la disiscrizione dalla mailing list e quello al Centro Preferenze, per quegli utenti che vorranno modificare le loro preferenze di ricezione delle email.

8. Invia email di reminder per carrelli abbandonati proponendo un ulteriore sconto

Recuperare quei clienti che per vari motivi (distrazione, comparazione con altri competitor, perdita di interesse, …) non sono arrivati fino alla fine dell’acquisto è un’ottima tattica per aumentare le conversioni. 

Crea dei flussi automatici per recapitare una mail con un ulteriore sconto in occasione del Black Friday. Quei potenziali clienti che fino ad ora erano indecisi, potrebbero ricevere lo stimolo giusto per concludere la transazione. Avvisa dello sconto fin dall’oggetto per aumentare le aperture e migliorare anche la tua deliverability.

blackfriday-price-drop

blackfriday-last-day

Non perdere l’occasione di rimpolpare le tue liste email, aumentare le conversioni e fidelizzare gli utenti grazie al Black Friday: sfrutta questo mese per coinvolgere gli utenti e farli arrivare entusiasti al miglior weekend dell’anno per lo shopping online!


Per avere ulteriori consigli e creare campagne email di successo per questo Black Friday 2020, richiedi una consulenza senza impegno con i nostri esperti.

Questo articolo è stato scritto da

Valentina Pacitti

Valentina Pacitti

Content Strategist

Mi occupo di Digital marketing dal 2013, con un’attenzione particolare ai contenuti e alle strategie di posizionamento organico. Come Copywriter e specialista in contenuti per il web aiuto le aziende a farsi trovare online e a esprimere tutto il loro valore attraverso i testi.

Articoli correlati