NEWS

MailUp dà il benvenuto a Contactlab nel gruppo Growens

LEGGI LA NOTIZIA

Backup di un sito WordPress: tutto quello che devi sapere prima di iniziare

24 Gennaio 2022Tempo lettura: 6 min.

Creare un backup del tuo sito web significa mettere al sicuro il tuo patrimonio online: post, database e tutti gli elementi visibili all’utente. Secondo le statistiche, gli hackeraggi ai siti delle imprese sono in aumento e il modo migliore per fronteggiarli è disporre di una copia di sicurezza del proprio sito. Usi WordPress? In questo post ti spiego come procedere.

Se hai un sito web che ti aiuta a promuovere i tuoi servizi o prodotti online, nel giro di pochi anni accumulerai una gran quantità di informazioni vitali per il tuo business: articoli e guide, pagine di offerte, schede prodotto, immagini, database dei clienti e dei fornitori, documenti, contratti, dati sugli ordini e molto altro. 

Cosa accadrebbe se all’improvviso perdessi tutti questi dati? Non si tratta di un’eventualità così remota: secondo il Report per il 2022 di Acronis, infatti, solo il 20% delle aziende non ha subito attacchi hacker nel 2021.

La sicurezza del sito web è uno degli aspetti prioritari che dovresti monitorare e per il quale dovresti prevedere una serie di azioni preventive e correttive, da mettere in gioco per proteggere il tuo sito web. Creare un backup del sito internet della tua azienda è una di queste.

Vediamo oggi nello specifico creare un backup del sito WordPress. Ma partiamo con ordine.

Che cos’è un backup

Per prima cosa vediamo cosa si intende quando si parla di backup.

Un backup è un duplicato di riserva di dati personali e non, file o cartelle. Si realizza con un software apposito che crea una copia delle informazioni presenti nella memoria di un dispositivo digitale per recuperarle in caso queste vengano danneggiate, perse o sottratte. 

Il backup può essere: 

  • completo: include sistema operativo e impostazioni, 
  • incrementale: copia solo ciò che non era presente nell’ultimo backup, 
  • differenziale: salva tutti i dati che sono stati modificati dall’ultimo backup completo.

Si può effettuare un backup giornaliero o settimanale di qualunque device che memorizza dati: dallo smartphone alle macchine virtuali di un dipartimento IT. 

Perché è importante fare il backup

Il backup è fondamentale per la sicurezza informatica e aziendale perché permette ad un’attività di essere sempre operativa in caso di:

  • hackeraggi,
  • deterioro del device su cui sono immagazzinate le informazioni,
  • cancellazioni erronee di file o dati, 
  • furti dell’hardware, 
  • disastri naturali.

Se hai un’attività online, come un-ecommerce, dovresti realizzare una copia di sicurezza di tutte le informazioni presenti su ogni pagina web, sia di quelle visibili all’utente che di tutto ciò che ne permette il funzionamento, per evitare di perdere dati preziosi.

Cosa succede se non si fa il backup?

Il backup dei dati è il piano B che qualsiasi azienda deve prevedere. Ci sono diverse misure di sicurezza per proteggere un sito web ma i backup sono l’assicurazione definitiva.

Se non hai una copia di sicurezza del tuo sito rischi di perdere i dati dei tuoi clienti, le informazioni che hai inserito sui tuoi prodotti, i database dei contatti che hai costruito negli anni di attività, e molto altro.

In caso di guasto dell’hardware o di un disastro naturale non potrai fare nulla per recuperare le informazioni perse e non salvate. 

Nel caso di un cyber-attacco, invece, potresti essere costretto a pagare un riscatto per recuperare il tuo sito web: è ciò che accade nell’attacco ransomware, attualmente la principale minaccia sia per le grandi aziende che per le PMI.

Avere un backup del sito ti permette quindi di continuare a gestire le richieste dei clienti e non cedere in nessun caso alle richieste dei cyber criminali. 

In gioco non ci sono solo gli introiti della tua attività online ma anche la reputazione del tuo brand

Come creare il backup di un sito WordPress

WordPress, come qualsiasi CMS, può soffrire arresti anomali del server o attacchi da parte di hacker. Inoltre, c’è sempre la possibilità che qualcosa possa andare storto con un aggiornamento o l’installazione di un nuovo elemento. 

Per fare un backup di un sito WordPress devi copiare sia il database che i file di WordPress. Solo in questo modo potrai ripristinare rapidamente l’operatività della tua azienda in caso di problemi sul sito, hackeraggi o bug.

Crea una cartella di backup sul tuo computer con due sottocartelle – database e file – per semplificare l’operazione.

Come fare il backup del database di WordPress

Il database di un sito in WordPress è salvato sulla piattaforma: include gli articoli e le pagine che hai pubblicato da quando hai iniziato la tua attività online, così come i commenti degli utenti o le richieste dei clienti. 

Se il tuo database viene cancellato o danneggiato, rischi di perdere tutto il lavoro di redazione e catalogazione fatto.

Ci sono diversi metodi per creare un backup del database del tuo sito WordPress:

  • usando cPanel,
  • sfruttando i plugin per il backup del database di WordPress,
  • realizzando manualmente una copia dei dati.

Backup con cPanel

cPanel è il pannello di controllo di molti host web. La funzione di backup può essere utilizzata per copiare il database MySQL.

La procedura è abbastanza semplice: dal tuo account accedi alla sezione phpMyAdmin. Selezionerai quindi l’opzione “Scaricare un backup del database MySQL” e cliccherai sul nome del database. Cliccando su Export scaricherai un file *.gz sull’unità locale. 

Backup con i plugin di WordPress

Nella directory dei plugin di WordPress trovi molte opzioni per il backup e il ripristino del tuo database.

Vediamone alcuni.

Backup del sito WordPress con Jetpack

Jetpack fornisce backup automatici in tempo reale, ripristini in qualsiasi punto con un clic, spazio di archiviazione illimitato, migrazione a un nuovo host, migrazione di file di temi e plugin in un nuovo database e duplicazione di siti Web. 

Questo plugin prevede una versione gratuita e una a pagamento con funzionalità più specifiche e potenti. Facile da installare e usare, è ottimo per gli ecommerce (in particolare Woo).

Backup del sito WordPress con UpdraftPlus

UpdraftPlus è uno dei plugin WordPress per il backup programmato più popolari. Esegue il backup di file e database nel cloud su Dropbox, Google Drive, Amazon S3, Rackspace Cloud, UpdraftVault, FTP, Openstack Swift, DreamObjects ed email. Consente di impostare pianificazioni di salvataggi automatici e ripristini con un solo clic.

La versione Premium di UpdraftPlus permette di eseguire backup incrementali e disporre di ulteriori destinazioni di archiviazione.

Backup del sito WordPress con Duplicator

Duplicator è un altro popolare plugin per il backup di un sito WordPress. Consente di spostare, migrare o clonare un sito WordPress tra domini o host senza tempi di inattività, scaricare un sito live su localhost per lo sviluppo, trasferire un sito WordPress da un host a un altro ed eseguire il backup manuale di un sito WordPress.

Come fare il backup dei file WordPress

Nel database non sono inclusi gli elementi che creano l’aspetto del tuo sito: l’installazione di WordPress, il tema, i plugin, le immagini, le pagine statiche, i file di codice e quelli che permettono il funzionamento del sito devono quindi essere copiati a parte

Puoi realizzare un backup del file del tuo sito WordPress:

  • utilizzando il software di backup fornito dalla maggior parte degli host di siti Web;
  • creando una copia speculare del contenuto del sito sul server e il disco rigido con un programma come WinSCP, che copia file tra un computer locale e server remoti usando i protocolli di trasferimento file FTP, FTPS, SCP, SFTP, WebDAV o S3;
  • manualmente, copiando i file in una cartella sul tuo computer con un client FTP – puoi comprimerli in un file zip per risparmiare spazio e conservare più versioni.

Fare il backup di un sito WordPress: le buone norme da seguire 

Ogni webmaster dovrebbe avere un backup recente del proprio sito web in caso di catastrofi, problemi informatici, virus o errori umani. Alcune buone norme al rispetto:

  • realizzare salvataggi frequenti e creare sempre un backup prima di un aggiornamento;
  • per una maggiore sicurezza, conservare le copie del sito in posti diversi (anche dal device su cui si trovano le informazioni originali);
  • il numero ideale di copie di backup è 3, ad esempio: una su CD/DVD, una su un hard disk esterno e una su cloud; 
  • è consigliabile scegliere un sistema di backup che sia facile da installare, con un’interfaccia user-friendly, rapido nell’esecuzione e con funzioni di automazione per backup automatici.

Ricorda:

Creare un sito web è un investimento importante se hai un’attività online. Verificare la sua sicurezza e disporre di un backup con le informazioni più recenti del tuo sito WordPress ti mette al sicuro dai principali problemi di sicurezza del Web per essere sempre operativo, qualunque cosa accade. 

Questo articolo è stato scritto da

Valentina Pacitti

Valentina Pacitti

Mi occupo di Digital marketing dal 2013, con un’attenzione particolare ai contenuti e alle strategie di posizionamento organico. Come Copywriter e specialista in contenuti per il web aiuto le aziende a farsi trovare online e a esprimere tutto il loro valore attraverso i testi.

Articoli correlati