Non perderti una notizia!

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Sì, voglio ricevere aggiornamenti sulla formazione e sugli eventi di MailUp.
Ricevi aggiornamenti
su Messenger
7 min.
  • 63

Quando considerata esclusivamente ‘di servizio’, l’email di conferma iscrizione viene spesso relegata a un messaggio scarno, impersonale, troppo debole.

È invece importante utilizzare anche questo momento di contatto come un’occasione per comunicare qualcosa all’utente e per farsi ricordare. Ecco le basi fondamentali per migliorare il design di questa tipologia di email troppo spesso trascurata.

Email di conferma iscrizione: una panoramica

La maggior parte dei provider di servizi di posta elettronica richiede ai nuovi abbonati di seguire un processo a due fasi per completare l’iscrizione a una mailing list. Il processo, chiamato double opt-in (DOI) o confirmed opt-in (COI), è molto comune e si svolge in questo modo: dopo che un utente ha inserito il proprio indirizzo di posta elettronica nell’apposito campo sul sito web, riceverà un’email con la richiesta di conferma dell’iscrizione.

Ad esempio, questo è il messaggio di conferma iscrizione del blog Email Design Workshop:

Conferma iscrizione Email Design Workshop

Chiedendo agli utenti di confermare la propria iscrizione, il database degli abbonati viene “pulito”, perché composto solo da utenti realmente interessati. Se gli utenti confermano la propria iscrizione, significa che desiderano seriamente ricevere le email: non è possibile che si siano iscritti per caso. Diminuiscono di conseguenza le segnalazioni spam, e anche gli abbonati ne traggono vantaggio, perché nessun altro può utilizzare il loro indirizzo email per iscriversi senza il loro consenso.

Non c’è da meravigliarsi che il processo di double opt-in sia diventato una best practice affermata tra i marketer.

Leggi un confronto tra pro e contro del double opt-in >

Tuttavia, il processo di double opt-in rappresenta un’arma a doppio taglio: non tutti gli utenti iniziali andranno a confermare l’iscrizione, e quindi non entreranno a far parte della lista degli iscritti. Secondo Campaign Monitor, la percentuale di iscrizioni incomplete raggiunge in alcuni casi il 20% del totale. Può darsi che l’utente non veda l’email, che la cancelli per sbaglio, o ancora che non capisca come funziona il processo di conferma. Un modo per evitare il problema è quello di inviare una seconda email automatica a per richiedere nuovamente la conferma di iscrizione.

Per tutti questi motivi, è importantissimo che le email di conferma iscrizione siano chiare e semplici, in modo che gli utenti comprendano immediatamente che cosa fare.

Un’occasione da non sprecare

Il formato delle email di conferma iscrizione è di solito standardizzato dal provider di servizi di posta elettronica: ciò significa che in generale manca di personalità. Da un certo punto di vista, questa cosa ha senso: quello che serve realmente è che l’utente vada al punto facendo clic. Infiocchettamenti, promozioni e comunicazioni aggiuntive possono tranquillamente aspettare la successiva email di benvenuto.

È proprio per questa vocazione “operativa” che le email di conferma sono spesso scarne ed essenziali, come questa di MakeAWebsiteHub:

Ultimamente però abbiamo notato alcuni brand uscire da questi schemi, utilizzando semplici accorgimenti grafici per attirare maggiore attenzione tramite le email di conferma iscrizione, rendendole efficaci e mantenendo il cosiddetto family feeling del marchio.

Email di conferma iscrizione: sfruttarla per farsi notare

Le email di conferma iscrizione devono essere semplici e snelle, ma allo stesso tempo riflettere lo stile del marchio. Si tratta della prima occasione per fare una buona impressione sugli utenti, che devono confermare il loro desiderio di ricevere le tue email. Per fare ciò, consigliamo di seguire le seguenti best practice.

1. Utilizza un pulsante call-to-action grande e facile da trovare

Di norma, le piattaforme di email marketing rendono possibile l’inclusione di un pulsante bulletproof di call-to-action. Usalo! Questo pulsante deve essere l’elemento centrale della tua email. Ecco perché in genere è di grandi dimensioni, con un copy chiaro al massimo. Un pulsante che riporti solamente la scritta Clicca qui potrebbe non essere abbastanza specifico da far capire all’utente qual è il senso e il fine del suo clic.

Conferma Argoserv

Se non hai la possibilità di includere un pulsante call-to-action, inserisci il link nel testo di conferma iscrizione in modo che possa catturare l’attenzione e sia facile da cliccare, come in questa email di Swatch.

Email conferma iscrizione Swatch

2. Personalizza il copy

Nelle email di conferma iscrizione è meglio evitare di aggiungere del testo aggiuntivo, per non distogliere l’attenzione dal messaggio chiave e dalla call-to-action. È tuttavia buona norma personalizzare il copy in modo che sia piacevole, entusiastico e in sintonia con il marchio. Pensa a questa come una mini email di benvenuto. Saluta i lettori. Invitali a cliccare. Sostieni la loro decisione iniziale di iscriversi alle tue email. Questa email di Ninja Marketing offre un ottimo esempio di testo di benvenuto personalizzato e in linea con lo stile del brand:

Conferma Ninja Marketing

3. Mantieni la brand identity

Una delle cose più semplici e più importanti che si possono fare per rendere l’email di conferma iscrizione più efficace è includere un’intestazione con il logo personale. Vai oltre: personalizza lo sfondo HTML del messaggio con il colore distintivo del marchio e lo stile del pulsante call-to-action (oltre a personalizzare la messaggistica per essere in sintonia con il tono del brand). Prova a immaginare: un abbonato può iscriversi per ricevere le email, per poi non pensarci più, non controllando la casella di posta elettronica per ore. Quando l’utente andrà a controllare più tardi la propria casella di posta, vedendo un tuo messaggio potrebbe subito chiedersi: chi è che mi scrive? Devi quindi creare una grafica email in linea con il brand. Ecco un ottimo esempio proposto da Falconeri:

Email conferma iscrizione Falconeri

Se si confronta l’email di conferma iscrizione con i normali messaggi inviati dal brand di moda, si nota immediatamente un forte richiamo alla medesima identità visiva: fondino beige, logo centrato in testa al messaggio, medesimo font e look & feel molto riconoscibile. Ben fatto!

Normale email Falconeri

Come creare un’email che si faccia notare?

Tantissime email di conferma iscrizione hanno lo stesso aspetto, ma abbiamo trovato alcuni marchi che con queste brillanti email forniscono un caloroso benvenuto agli abbonati e allo stesso tempo imprimono nella loro mente una brand identity molto ben definitia.

Abbiamo ricevuto questa email da Parabo e abbiamo sorriso. Invece dell’intestazione standard con il testo “Conferma iscrizione”, siamo stati accolti da un saluto tanto divertente quanto stravagante, totalmente in linea con lo stile del marchio. We really want you to want us è un modo intelligente per rompere con il solito saluto banale, e, indovina un po’? Viene confermato in pieno il motivo per cui abbiamo pensato inizialmente di abbonarci alle loro email. Parabo inserisce anche il logo nell’intestazione, inoltre il colore di sfondo HTML e il pulsante call-to-action sono stati personalizzati per essere rosa, come nello stile del brand. L’email è semplice, richiede solo qualche secondo di attenzione, ma fa un’ottima impressione. Un lavoro ben fatto.

Early Bird Books è una newsletter che mette in evidenza offerte e promozioni per ebook. La loro email di conferma iscrizione è perfetta sotto tutti i punti di vista: il marchio è ben evidenziato nell’intestazione, il pulsante call-to-action è la star dello show (è grande, il colore è brillante e in contrasto su uno sfondo bianco, il testo è chiaro), e il corpo del testo è semplice ma piacevole, caldo e vivace. Inoltre il motivo a uccellini nella parte inferiore dell’email dà un bel tocco extra, andando a completare il look di questo messaggio introduttivo breve e gradevole.

La newsletter di The Daily GOOD ci piace sempre per il suo aspetto sempre curato e ben congegnato, quindi non è una sorpresa che anche l’email di conferma iscrizione abbia un design intelligente. Senza dubbio è molto semplice, ma introduce qualcosa che ancora non abbiamo visto in nessun’altra email di conferma: l’intestazione è una GIF animata.

Daily Good

Ecco il messaggio completo:

Email conferma iscrizione The Daily Good

Impara a inserire GIF animate nelle email > 

Conclusioni

L’email di conferma iscrizione rappresenta l’occasione per fare un’ottima prima impressione sugli utenti. Rendi più semplice il processo di conferma di iscrizione con questi accorgimenti grafici:

  • Inserisci un pulsante call-to-action bulletproof al centro dell’email. Utilizza un colore a contrasto e una dimensione evidente in modo che sia facile da cliccare.
  • Il messaggio deve essere breve e gradevole, ma sempre in linea con lo stile del marchio. Utilizza la tua brand voice e divertiti!
  • Usa un colore di sfondo HTML della palette del brand per aggiungere profondità all’email e renderla subito riconoscibile.
  • Includi GIF o immagini in grado di comunicare qualcosa in più sul brand e di dare ai lettori un’idea di quello che possono aspettarsi.

Qualche piccolo ritocco è sufficiente per assicurarsi un’email di conferma iscrizione più bella, più efficace e più memorabile della media. Per aggiungere altri trucchi di email design al tuo arsenale, puoi scaricare questo ebook gratuito. Buona lettura!

La guida all'Email Design

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Come personalizzare le email: i campi dinamici

Con un semplice tag puoi instaurare una relazione uno a uno con i tuoi destinatari, a intero vantaggio di aperture e clic. Tutto sui campi ...

Continua a leggere

Come Terme di Saturnia sfrutta le email per incrementare le prenotazioni

Abbiamo chiesto alla celebre struttura italiana dedicata al benessere di raccontarci l’andamento di una delle sue ultime campagne di Email Marketing: obiettivi, strategia e risultati, ...

Continua a leggere

Costruire il database: impara con un ebook

La costruzione del database è alla base di tutte le attività di marketing. È il primo mattone dell’architettura di un’esperienza utente rilevante e personalizzata, che ...

Continua a leggere

Come BPM sfrutta le email per riattivare e fidelizzare i clienti

Per una banca come BPM, mantenere vivo il contatto con i propri utenti è un'attività che va al di là delle semplici operazioni bancarie e ...

Continua a leggere

E-commerce & Automation: incrementare le conversioni recuperando i carrelli

Su 100 potenziali clienti, 69 mettono da parte i prodotti e accantonano l’idea di acquistarli. Ecco come fare remarketing grazie alle email, tra automation e ...

Continua a leggere

Sicurezza e automation per il Banking & Finance, in un nuovo white paper

Ti presentiamo il nuovo contenuto verticale interamente dedicato alle strategie digitali di banche e società finanziarie: un percorso di apprendimento tra analisi di settore, best practice ...

Continua a leggere
  • Stefano Jacques Ruspante

    Tutto molto bello, ma perchè non integrate il bellissimo BEE anche per la costruzione delle email di conferma e transazionali? Trovo l’interfaccia in html e tabelle veramente anacronistica e di difficile approccio. Conoscendo ed utilizzando spesso BEE invece non capisco come non lo integriate anche per questo tipo di email.

  • Francesco Buffolino

    sono molto d’accordo

  • Francesco Buffolino

    Dopo che l’utente ha cliccato sul nostro bel pulsantone di conferma, atterra in una pagina web di conferma avvenuta registrazione che mi piacerebbe capire come personalizzare, per renderla semplicemente coerente al mio brand, è possibile?
    Grazie