5 suggerimenti per evitare di esaurire le idee per i tuoi contenuti

30 Luglio 2021Tempo lettura: 4 min.

In questi giorni, gestire una qualsiasi attività richiede una presenza costante via email e social network per evitare che il tuo brand venga dimenticato facilmente. Ma essere costantemente attivi sul web con contenuti sempre nuovi e originali può essere davvero difficile e il rischio di diventare noiosi è dietro l’angolo. Ecco quindi 5 consigli con per evitare un burnout di idee.

Dunque, essere presenti via email e social network è una cosa. Fornire contenuti entusiasmanti, interessanti e coinvolgenti per attirare l’interesse delle persone verso il tuo marchio un’altra. 

Anche se il mantra “Content is king” potrebbe suonare come un cliché ormai datato, in realtà è un concetto ancora valido. Il contenuto è il discorso quotidiano del tuo marchio al pubblico. Sia che pubblichi sui social o che invii newsletter via e-mail, devi assicurarti che i tuoi contenuti siano della massima qualità. 

E perché la qualità è essenziale? Quando gli spettatori non considerano più interessanti i tuoi contenuti, i loro livelli di attenzione diminuiscono, il che significa che potresti essere spinto in fondo alla fila dall’algoritmo. E una volta che vieni penalizzato dall’algoritmo, la lotta per riportarsi davanti agli occhi degli utenti diventa dura.

Pertanto, scegliere il giusto tipo di contenuto per preservare la tua visibilità è un compito fondamentale e non bisogna dimenticare che la coerenza deriva dai contenuti di qualità. Ma c’è un aspetto ancora più importante: non rimanere a corto di idee per mantenere sempre originale e creativa la tua strategia.

E quindi eccoti davanti al tuo computer: sbirci ogni tanto il telefono, sbadigli e senti montare pian piano la frustrazione perché le idee non arrivano. Bene, esaurire le idee riguardo i contenuti è normale, specialmente quando crei contenuti da un po’ di tempo. 

Per il bene della tua attività, ecco 5 consigli per aiutarti a prevenire il rischio di rimanere a corto di idee. Ma prima facciamo una breve introduzione a quelle che sono le cause che possono portare a questo status.  

Sei a corto di idee? Ecco il motivo 

Uno dei fattori che intervengono nel farci esaurire le idee è la mancanza di tempo. Ovviamente, ci sono altri aspetti della tua attività che richiedono attenzione e a volte potresti ritrovarti a pensare che l’aspetto del contenuto non richieda tanta energia quanto il lavoro su altre attività. Quando non si ha a disposizione il tempo necessario, puoi valutare di ricorrere a scrittori di contenuti esterni alla tua azienda e dare l’opportunità ad altri di contribuire al tuo piano. Ma se vuoi intraprendere da solo questo viaggio nella creazione dei contenuti, ecco 5 suggerimenti da seguire per evitare di essere a corto di idee. 

1. Crea un calendario

Ci sono molti motivi per cui potresti aver bisogno di un calendario dei contenuti. Per molte persone, un calendario dei contenuti è lo strumento perfetto per tenere in ordine le attività e assicurare un certo livello di coerenza alla propria strategia. Creare un calendario dei contenuti che sia in linea con il tuo piano di marketing generale può aiutarti a delineare le tue idee creative con un certo anticipo e mantenere il focus sui tuoi obiettivi macro. La creazione di un calendario dei contenuti può aiutarti inoltre a fare brainstorming in modo più efficace e flessibile e aiutarti a non perdere date importanti e ricorrenze strategiche per il tuo business.   

2. Sfrutta gli eventi popolari 

L’utilizzo degli eventi popolari e ricorrenze per creare dei contenuti è un altro modo strategico per mantenere originalità e creatività senza richiedere intense sessioni di brainstorming. Questo approccio aiuta inoltre a rafforzare il legame tra te e il tuo pubblico. Creando dei contenuti incentrati su un evento popolare, il tuo pubblico avrà la sensazione di potersi relazionare maggiormente con il tuo marchio. 

Supponiamo che un marchio di deodoranti voglia sfruttare un evento sportivo per creare nuovi contenuti. Si potrebbe cavalcare l’onda dell’evento e promuovere tutti i benefici del prodotto con copy e visual che rimandano all’evento, celebrando questa ricorrenza insieme al proprio pubblico e inserendosi nelle discussioni ad esso collegate.

Lo stesso vale per le campagne di sensibilizzazione per celebrare le giornate mondiali dedicate a particolari ricorrenze.

Per semplificare il processo di selezione dell’evento giusto e di creazione di contenuti correlati, ecco alcuni suggerimenti che potrebbero aiutarti:

  • Elenca tutti gli eventi nazionali e internazionali in un anno. 
  • Scorri l’elenco e scegli gli eventi a cui fa riferimento il tuo marchio. 
  • Crea idee di contenuto intorno agli eventi che hai scelto. 

3. Impara a riutilizzare i contenuti 

Questo è uno dei trucchi più antichi, ma chi dice che i pezzi d’antiquariato non si possono riusare? Prima di addentrarci nei dettagli del riutilizzo dei contenuti, è importante delineare cosa comporta questo concetto. 

Riutilizzare i contenuti significa semplicemente utilizzare un contenuto in modi creativi diversi. In parole povere, è proprio come riciclare un oggetto. Come creatore di contenuti, c’è un’enorme possibilità che tu possa aver già scritto centinaia (se non migliaia) di articoli. Supponiamo che tu abbia precedentemente scritto un articolo intitolato “Come generare i tuoi primi 1000 follower su Twitter”. 

Puoi sfruttare questo contenuto e trasformarlo in un’infografica o in un video. In questo modo, non solo creerai contenuti migliori per il tuo pubblico attuale, ma raggiungerai anche un pubblico completamente nuovo. 

Proprio come la plastica riciclata finisce nelle mani di un nuovo acquirente, i tuoi contenuti saranno facilmente digeriti da lettori diversi. Se sei un vlogger, potresti anche fare un post già scritto e parlarne nel tuo vlog per le persone che si informano solo attraverso i video.

Ci sono tantissimi modi incredibili per riutilizzare i contenuti. Bisogna soltanto trovare un modo per essere creativi al riguardo. 

4. Raccogli idee per i contenuti da internet 

Secondo Worldometer statista, ogni giorno vengono pubblicati circa 4,4 milioni di post sui blog. Anche se questa può sembrare un’informazione irrilevante, dimostra semplicemente l’affidabilità di internet quando si tratta di reperire idee sui contenuti. 

Come creatore di contenuti, è importante analizzare i tuoi concorrenti per trarne ispirazione. Tuttavia, questo non significa che dovresti semplicemente estrapolare o rielaborare le idee da internet. Piuttosto, potresti utilizzare i contenuti che vedi online come delle linee guida per le tue sessioni di brainstorming. 

Ad esempio, l’argomento “Come ottenere 3000 follower su Instagram” potrebbe ispirarti a scrivere un post sul blog sul funzionamento dell’algoritmo di Instagram. 

Due contenuti diversi, una grande idea. 

5. Usa gli strumenti dei motori di ricerca per trovare argomenti

Per qualsiasi creatore di contenuti, è molto importante essere un passo avanti rispetto al proprio pubblico e capire ciò che stanno cercando in qualsiasi momento.

Qui entrano in gioco gli strumenti dei motori di ricerca come Google Keyword Planner. Con questo strumento, i marketer di contenuti non devono necessariamente indovinare cosa deve trovare il loro pubblico. Al contrario, sanno già quali parole vengono cercate più frequentemente e si inseriscono tra le combinazioni più popolari. 

Ad esempio, se hai cercato una frase chiave come “Suggerimenti yoga”, molto probabilmente scoprirai che il tuo pubblico è interessato ad argomenti come “posizioni yoga” o “asana yoga”. 

Con questa nuova scoperta, potrai collegare queste frasi chiave a strumenti secondari come BuzzSumo. 

In questo modo, troverai facilmente contenuti relativi alle frasi chiave, traendone ispirazione. 

Considerazioni Finali 

Nel complesso, non c’è un segreto in particolare per evitare l’esaurimento delle idee per i contenuti. Tutto ciò di cui hai bisogno è semplicemente una pianificazione e una ricerca coerenti. Certo, può sembrare difficile, ma sai cos’è più difficile? Svegliarsi un giorno senza contenuti da condividere con il pubblico.

Per fortuna, ci sono un sacco di strumenti che possono aiutarti a trovare idee per i tuoi contenuti senza mai arrivare all’esaurimento. Ma puoi iniziare ad applicare questi cinque suggerimenti alle tue sessioni di brainstorming per capire fino a che punto puoi arrivare. Buona fortuna! 

Questo articolo è stato scritto da

James Baxter

James Baxter

James Baxter è uno scrittore e blogger professionista. Ama condividere la sua esperienza e le sue conoscenze con i lettori. È particolarmente interessato al marketing, ai blog e all'informatica. James è sempre felice di visitare posti diversi e incontrare nuove persone.

Articoli correlati