8 min.

In un unico spazio, tutti i tool e le funzionalità per incrementare e gestire al meglio i destinatari delle tue email. E con la sezione Stile pagine personalizzi il layout di tutte, ma proprio tutte, le pagine che crei.

Possiamo anche creare l’email più performante, con l’offerta più irresistibile, ma senza una audience adeguata i risultati non saranno all’altezza. 

Cosa c’è di più importante dell’attività di gestione del database? È la base, la pietra angolare di qualsiasi strategia di Email Marketing.

Per questo oggi ti presentiamo un’area di MailUp nuova di zecca: si chiama Database Building, ed è interamente dedicata alle attività per creare, gestire e mantenere la lista di destinatari delle tue newsletter e campagne email.

La trovi appena effettuato l’accesso in piattaforma, nel menu principale a destra. Al clic, ti si aprirà un ventaglio di possibilità, sotto-aree funzionali grazie a cui gestire tutte le attività di database building:

  • Iscrizioni
  • Disiscrizioni
  • Centro preferenze
  • Stile pagine
  • Landing page

Entriamo allora nel dettaglio di ognuna, per esplorare l’intero potenziale della nuova area.

Partiamo da una bella novità? La sezione Stile pagine

Finalmente puoi dire addio a quella zona grigia di anonimato tipica di alcune pagine, spesso trascurate in una strategia di Email Marketing:

  • Form di iscrizione
  • Pagina post-iscrizione
  • Pagina di disiscrizione
  • Pagina post-disiscrizione
  • Form di profilazione
  • Pagina post-profilazione
  • Centro preferenze
  • Landing page

Per capire il passo avanti che possono fare le aziende, vediamo un esempio di quella “zona grigia” ancora troppo diffusa tra i brand:

Un esempio di pagina post-disiscrizione anonima.

Si tratta di una pagina post-disiscrizione. Non un granché, vero?

Con la nuova sezione Stile pagine ora possiamo dare coerenza visiva, stile e consistenza grafica anche a questo genere di pagine e form, così da allinearle alla brand identity e renderle riconoscibili al destinatario.

Entrando più nel dettaglio di Stile pagine, ecco cosa puoi fare per personalizzare pagine e form:

  • Aggiungere il logo
  • Impostare un colore di sfondo
  • Inserire il nome della tua azienda
  • Modificare il carattere del testo (dimensione, colore, spessore, grassetto)
  • Utilizzare il proprio font, caricandolo direttamente da Google Fonts o dal proprio sito
  • Rifinire bottoni e link
  • Inserire le icone social.

Ecco un esempio di form di profilazione con un layout personalizzato grazie a Stile pagine:

E se volessi dare questo layout anche ai form di iscrizione? Basta mettere una spunta all’apposita casella che troverai nella pagina e selezionare lo stile personalizzato in fase di creazione del form. Questo significa uniformità grafica delle comunicazioni.

Iscrizioni: tutto per raccogliere contatti e dare loro il benvenuto

Qui trovi un set di strumenti fondamentali con cui intercettare e raccogliere nuovi iscritti al tuo database:

  • Form di iscrizione
    Per creare un modulo totalmente personalizzato nei campi e nel layout, da inserire come link in qualsiasi pagina del tuo sito.
  • Form di iscrizione pop-up
    Per generare un modulo pop-up multicanale da inserire nella pagina del sito che trovi più efficace; da questo pop-up puoi richiedere l’iscrizione al canale email, SMS e Messaging Apps.
  • Form di profilazione
    Per offrire ai tuoi iscritti un modo semplice per aggiornare le loro informazioni.

Non solo, perché agli strumenti di database building abbiamo affiancato un altro set di funzionalità con cui curare i momenti immediatamente successivi all’iscrizione:

  • Email di richiesta conferma iscrizione
  • Email di benvenuto
  • SMS di benvenuto

Ora che hai gli strumenti, vediamo alcune best practice

Acquisiti i tool, il passo successivo è saperli sfruttare al meglio, adottando una visione strategica. Ecco allora alcune best practice per curare il momento dell’iscrizione:

Moltiplica gli entry point

Significa ampliare il numero di punti di iscrizione, massimizzare l’esposizione dell’utente al tuo form. Ogni brand ha i propri luoghi privilegiati; in generale, oltre al sito web, ecco alcuni touchpoint dove richiedere l’iscrizione:

  • Link nella firma aziendale: la firma nella tua email aziendale arriva a tantissime persone esterne al brand. Perché allora non aggiungere al logo e ai tuoi estremi anche un invito a iscriversi alla newsletter?
Un esempio di link all'iscrizione nella firma aziendale.
  • Pagina Facebook: ogni giorno l’utente medio spende 50 minuti su Facebook. Intercettare gli utenti anche su questa piattaforma è decisivo: il consiglio è di inserire un form di iscrizione alla newsletter direttamente sulla tua pagina aziendale. Per farlo ti basta una semplice app come questa.
  • Negozi, fiere ed eventi: in questo caso ti bastano un tablet e un’altra app, Jade, con cui creare un form d’iscrizione per dispositivi tablet Apple e Android. Hai presente i moduli cartacei, i biglietti da visita e i foglietti con appuntati nomi e indirizzi email? Mai più.

Prometti valore

Far iscrivere a comunicazioni povere di contenuti, scontate o invadenti è un boomerang. Focalizza l’attenzione sull’essere interessante per chi ti legge. Una delle migliori tecniche è il Content Marketing: ebook, webinar, presentazioni, infografiche o report statistici sono contenuti ad alto valore aggiunto: per ottenerli, l’utente è disposto a lasciare il proprio indirizzo email.

La sezione Disiscrizioni: semplice, completa e flessibile

Gestire la modalità di disiscrizione ora è semplicissimo: ti troverai davanti a una schermata semplice e immediata, dove selezionare il tipo di disiscrizione più adatta al tuo business. Puoi scegliere tra:

  • Disiscrizione con 1 clic
    Ai tuoi destinatari basterà un solo clic, senza alcuna richiesta di conferma disiscrizione.
  • Disiscrizione con conferma
    Per chiedere ai destinatari una conferma alla loro intenzione di disiscriversi. Una tecnica con cui ridurre al minimo le possibilità di errore.
  • Disiscrizione da più liste
    Per mostrare ai destinatari le liste dalle quali possono disiscriversi o iscriversi. Questa opzione in alcuni casi è utilissima perché alcuni contatti vogliono solo da un certo tipo di email (per esempio la newsletter) ma continuare a riceverne altre (per esempio l’email promozionale).
  • Disiscrizione con opzioni
    A volte un destinatario vuole semplicemente ricevere meno messaggi o mettere in pausa l’iscrizione.
  • Centro preferenze
    Per dare il pieno controllo ai destinatari, mostrando loro le liste di iscrizione, consentendo l’aggiornamento dei dati personali o l’esportazione delle informazioni raccolte.

Anche la disiscrizione ha le sue best practice

Anche la disiscrizione rappresenta un momento di importanza strategica. 

La tentazione di trattenere a tutti i costi gli iscritti in database è forte, ma da combattere, perché arreca più danni che benefici rispetto a una sana e corretta gestione delle disiscrizioni.

Immaginiamo due scenari:

  1. Il destinatario trova il pulsante di disiscrizione chiaro e semplice, lo clicca e si disiscrive in un attimo dal database
  2. Il destinatario non trova il pulsante di disiscrizione, e decide di conseguenza di contrassegnare il messaggio come spam/posta indesiderata, dando il via a conseguenze spiacevoli (in termini di deliverability) per l’azienda che invia.

La strada da percorrere è la prima, cioè rendere il processo di disiscrizione semplice, lineare, immediato.

Il consiglio è di assicurarsi sempre che:

  • Nelle email sia presente il link di disiscrizione esplicito e ben individuabile
  • Le email contengano il permission reminder/disclaimer
  • Che i tassi di disiscrizione siano monitorati nel tempo, per rilevare eventuali picchi da affrontare tempestivamente.
Gli elementi da inserire nel footer

Come puoi vedere nell’immagine qui sopra, esiste anche una fondamentale alternativa alla disiscrizione: si chiama centro preferenze, e rappresenta una delle sezioni dell’area Database Building.

Centro preferenze: un pannello dedicato ai contatti

Si tratta di una sorta di “anticamera”, una pagina web su cui i tuoi contatti possono atterrare per aggiornare i propri dati, preferenze, interessi, frequenze e tipologie di invii a cui sono iscritti.

Questo perché, in molti casi, l’utente desidera modificare i termini del rapporto con l’azienda, non tagliare i  ponti del tutto. Affiancando alla possibilità di disiscrizione un link di gestione preferenze, puoi fornire una valida alternativa a chi vuole comunque mantenere un rapporto, ad esempio modificando l’indirizzo email oppure la frequenza delle comunicazioni.

Con MailUp puoi inoltre personalizzare ogni aspetto del Centro preferenze, modificano testi, layout e descrizioni dei campi.

Anche l’uso del Centro preferenze ha un risvolto strategico. Ogni brand può trovare il miglior luogo e touchpoint in cui proporlo. Ecco alcune idee:  

  • Nel pie’ di pagina di tutte le email
  • In un’email dedicata       
  • Nelle email di benvenuto       
  • Nelle email di conferma disiscrizione.

Landing page: il miglior alleato di un marketer

Ti starai chiedendo cosa c’entrano le landing page con le attività di Databse Building. Semplice, sono lo strumento perfetto per rilanciare la comunicazione non appena è avvenuta l’iscrizione.

Immagina di dare il benvenuto a un nuovo iscritto, ringraziarlo e… stop; oppure di dargli il benvenuto, ringraziarlo e invitarlo a esprimere preferenze e interessi, esplorare le ultime novità, il catalogo dei prodotti o gli ultimi contenuti disponibili.

Per percorrere la seconda via, la landing page è lo strumento più semplice e immediato. Puoi crearne una e impostarla come pagina post-iscrizione. Quando crei il form di iscrizione, troverai il tab Pagine post iscrizione; qui dentro potrai selezionare l’opzione Sostituisci la pagina predefinita con una landing page.

Forse già lo saprai, ma creare una landing page con MailUp è semplicissimo: grazie all’editor drag & drop devi solo trascinare e rilasciare i diversi blocchi e poi rifinirli.

Il landing page editor di MailUp

Inizia subito a fare Database Building

La nuova area Database Building ti aspetta. Se hai già una piattaforma MailUp, devi solo attivarla. Troverai la nuova voce nel menu principale a destra: per attivarla ti basta seguire il mini-tutorial, che ti segnalerà come l’evoluzione comporti l’abbandono delle pagine create in HTML (facilmente ricreabili con l’editor drag & drop).

Non hai ancora provato MailUp? Non c’è occasione migliore per farlo. Avrai a disposizione la piattaforma gratuitamente per 30 giorni. Ti basta compilare un form.

Prova MailUp

b

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

Year in review: il nostro 2018

Primo giorno dell'anno nuovo: il momento di stilare i buoni propositi e fare il punto dell'anno appena concluso, per trarne lezioni e spunti per i ...

Continua a leggere

Nuovi moduli personalizzati! La tua email si compone dinamicamente, con un layout rifinito

Per inviare gli ultimi articoli del tuo blog oppure le novità del tuo catalogo e-commerce: con i nuovi moduli personalizzati componi l’email in pochi clic, ...

Continua a leggere

Jade si espande: ora puoi raccogliere contatti anche su tablet Android

Da oggi tutti, ma proprio tutti, possono raccogliere indirizzi email e numeri di telefono anche offline, direttamente da tablet, in negozio, in occasione di fiere ...

Continua a leggere

Inizia a conversare: su MailUp nasce il canale Messaging Apps

Da oggi puoi raggiungere clienti e prospect direttamente su Facebook Messenger e Telegram, comunicando promozioni, offerte e aggiornamenti sul tuo brand. Benvenuti nell’era del Marketing ...

Continua a leggere

MailUp e Blueknow: la nuova integrazione per campagne email segmentate

Dalla sinergia tra MailUp e la soluzione blueLead di Blueknow nasce una nuova integrazione, che mette a disposizione della tua piattaforma modelli e tendenze di ...

Continua a leggere

Le novità continuano: comandi di revisione email, pop-up form strategici e altro ancora

Ti presentiamo nuovi set di funzionalità con un minimo comun denominatore: rendere più agili e intuitive le operazioni in MailUp. Dai comandi Annulla e Ripeti ...

Continua a leggere