5 min.

Tempo di vacanze, da godersi non prima di aver impostato alcune attività: dall’automazione dei flussi alle frequenze, fino ai migliori layout da intonare alla bella stagione.

Tempo di vacanze, meritate, da godersi dimenticandosi – almeno per qualche settimana – delle fatiche dell’anno e degli impegni a venire. 

Staccare la spina è importante quanto il duro lavoro. L’importante è lasciare l’ufficio con le cose al loro posto, impostando alcune attività che si riveleranno preziose al ritorno.

In questo post vedremo 6 consigli di Email Marketing da condurre prima di lasciare la città, ai quali abbiamo affiancato 4 spunti di Email Design da cui trarre ispirazione per rinfrescare le tue campagne.

1. Automatizza i flussi

Partiamo da un nodo centrale del mese di agosto: se non c’è chi può gestire le campagne, a chi affidare il compito? Alla tecnologia, in particolare alle funzioni di Marketing Automation, che consentono di raggiungere, in forma totalmente automatizzata, il destinatario giusto con il contenuto giusto.

Vediamo i flussi che puoi automatizzare:

  • Email di benvenuto. Non è necessario essere in ufficio per salutare ogni nuovo iscritto: basta impostare un flusso di onboarding che faccia il lavoro per te.
  • Le email ricorrenti, che si basano su una specifica data: il compleanno del destinatario, l’anniversario di iscrizione o il rinnovo dell’iscrizione. Questo genere di workflow ti aiuteranno a costruire relazioni one to one senza impostando il flusso una volta per sempre.
  • Le notifiche degli ordini. Se qualcuno acquista qualcosa mentre sei in vacanza, puoi impostare l’inoltro automatico di notifiche dove comunicare tutte le informazioni sull’ordine, consigli e ulteriori proposte di acquisto.
  • Email di carrello abbandonato. Il miglior modo per ricordare automaticamente agli acquirenti cosa si sono lasciati alle spalle e incoraggiare all’acquisto.

2. Fai pulizia nel database

Se al ritorno dalle ferie vuoi partire di corsa verso nuovi obiettivi, la cosa migliore è condurre questa attività prima della partenza per le vacanze. La pulizia delle liste consiste semplicemente nell’individuare e rimuovere tutti quei contatti che non interagiscono con le tue email da molto tempo.

Non è solo un atto di cortesia verso questi inattivi, ma una best practice di Email Marketing, perché consente di migliorare la deliverability, la capacità di recapito dei futuri invii.

Prima di eliminare i contatti dormienti negli ultimi nove mesi, invia loro un’email di riattivazione. Se anche quest’ultima occasione di contatto cadrà nel vuoto, è giunta l’ora di rimuovere quei destinatari dal tuo database.

3. Allenta alcune frequenze di invio

Ti chiederai: quali invii? Soprattutto quelli che potremmo far rientrare tra le attività di nurturing, come ad esempio il Content Marketing.

Prova a immedesimarti: sei al mare, in un’isola della Grecia, quale sarebbe la tua reazione davanti a una campagna che ti notifica la pubblicazione dei nuovi blog post o di un nuovo ebook? Disinteresse, presumo.

Per questo consigliamo di allentare, se non interrompere, alcuni invii durante agosto e negli ultimi giorni di luglio:

  • Email: riduci la frequenza di invio, magari conservando solo un paio di lanci tra fine luglio e fine agosto. Indicativamente il 20 agosto potrebbe essere il termine oltre al quale riprendere la frequenza di invio normale
  • Messaging Apps: in questo caso, trattandosi di un canale di Marketing Conversazionale, è consigliabile interrompere gli invii.

4. Consenti di rimodulare la frequenza di invio e sfrutta l’occasione per profilare

Un’attività collegata alla precedente: puoi far scegliere direttamente ai tuoi destinatari la frequenza di invio, grazie al Centro preferenze. Un ottimo modo per evitare un’impennata dei tassi di disiscrizione nel mese d’agosto.

Con il Centro preferenze ogni destinatario ha la possibilità di impostare indipendentemente frequenza di invio e pause di ricezione, controllare (ed eventualmente aggiornare) i propri dati, e iscriversi o disiscriversi da specifiche liste.

A questa possibilità si lega un’altra: puoi creare un’email dove, oltre a invitare al Centro preferenze, puoi proporre la compilazione di una survey che interroga il destinatario circa preferenze, interessi o qualsiasi altra informazione che potrà esserti utile per le future campagne, sempre più profilate e rilevanti.

5. Pochi lanci ma segmentati con cura

A proposito di rilevanza, c’è una funzione che consente di inviare email in linea con le caratteristiche e le esigenze di ciascun destinatario, evitando di recapitare offerte e contenuti generici, indistinti. Un’azione quanto mai opportuna nei mesi estivi.

Parliamo dei filtri, quella funzione della piattaforma MailUp che consente di suddividere i destinatari in segmenti, in base a una varietà di condizioni. Queste condizioni sono impostabili grazie ai dati, alle informazioni sui destinatari presenti nel database. Sono quattro le tipologie di filtri configurabili:

  • Filtro anagrafico, basato sui dati salvati nel profilo di ciascun destinatario
  • Filtro per attività, basato sulle azioni che il destinatario ha o non ha fatto (il suo comportamento, in altre parole)
  • Filtro geografico, basato sul luogo dove si trova il destinatario quando apre le tue email
  • Filtro per dispositivo, che segmenta in base al device utilizzato dal destinatario per aprire e interagire con i tuoi messaggi.

Dal momento che consigliavamo di limitare i lanci nei mesi di luglio e agosto, con i filtri è possibile mettere a punto campagne mirate di sicura rilevanza per i destinatari. Ecco alcuni esempi:

  • Campagna promozionale per i clienti top, utilizzando un filtro che seleziona solo i destinatari con elevato scontrino medio
  • Campagna di upselling/cross-selling, proponendo prodotti legati a quelli acquistati precedentemente.

6. Organizza il lavoro a distanza con Collaboration

Vacanze e ferie impongono necessariamente la lontananza tra colleghi. Per annullare le distanze e avere sempre sotto controllo le campagne, lo strumento fondamentale a cui affidarsi è Collaboration, il tool che facilita la condivisione in team e l’approvazione dei progetti legati alle email.

Chi crea la campagna può condividerla con i collaboratori, che aggiungeranno note e commenti con un clic su qualsiasi elemento grafico e testuale. Ogni commento dà origine a un thread ordinato e facile da seguire, che può essere risolto quando tutti si trovano d’accordo.

Ogni nuovo commento può essere notificato via email direttamente nella casella degli altri partecipanti alla conversazione: scegli tu chi vuoi coinvolgere e quando.

Rinfresca il layout delle email

Non può mancare una riflessione sul layout delle email, da intonare ai motivi dell’estate. Abbiamo raccolto alcuni trend di email design che si coniugano bene al summer mood.

#1 I gradienti

Sì, gli anni ’90 sono tornati, dai colori fluo ai marsupi. Ecco che nell’Email Marketing vediamo riemergere anche i gradienti. Queste sfumature aggiungono profondità e danno un senso di movimento, di tensione cromatica, di vibrazione che ben si intona al mare e all’estate in generale.

#2 La freschezza del minimal

La semplicità non è mai fuori moda. Il look minimal non tramonta e nel 2019, anzi, sta recuperando molto terreno, in particolare nei mesi estivi, grazie al suo tocco leggero, arioso.

#3 Il Pantone dell’anno: Living Coral

Forse non lo sapevi, ma Pantone ha dichiarato il Living Coral come il colore del 2019. Soprattutto all’estero assistiamo di conseguenza a un fiorire nel marketing di questo colore, brillante ma delicato, tra il rosa e l’arancio. Lo stesso nome – Living Coral – comunica estate.

#4 Design tipografico: i font bold serif

Non solo immagini e colori: per avere un forte impatto grafico, un’email può ricercare il suo appeal anche tra i font, nel versante tipografico. Un recente trend fa uso di caratteri serif di grandi dimensioni e dal look un po’ retró, elegante e fresco.

Per concludere

Per fare tutto quanto visto finora è necessaria una piattaforma di invio professionale, come MailUp, che ti offre tutte le funzioni per creare, inviare e tracciare campagne Email, SMS e Messaging Apps.

Se ancora non l’avessi provata, inizia oggi: ti basta richiedere una prova gratuita di 30 giorni.

Prova MailUp

Note:

(1) Nurturing: sono tutte quelle attività di web marketing funzionali ad instaurare una relazione con il lead (contatto del potenziale cliente) tramite diversi canali web che mirano ad una conversione (cliente). Torna su

(2) Messaging Apps: genericamente indica l’insieme delle piattaforme di messaggistica istantanea; in MailUp, Messaging Apps è il canale della piattaforma che consente di creare, inviare e automatizzare messaggi per Facebook Messenger e Telegram. Torna su

(3) Pantone:Pantone Inc. è un’azienda statunitense che si occupa principalmente di tecnologie per la grafica, della catalogazione dei colori e della produzione del sistema di identificazione di questi ultimi. Noto come Pantone Matching System, è divenuto la norma internazionale per quanto riguarda la grafica ed è utilizzato anche per la gestione dei colori nell’industria e nella chimica. Torna su

Ti è piaciuto questo articolo? Ne abbiamo molti altri in serbo per te.

Iscriviti ora per rimanere sempre aggiornato sulle novità di email e SMS marketing.

Leggi anche

10 consigli di Email Marketing per migliorare le conversazioni

Quasi tutte le aziende utilizzano le email per costruire relazioni con i clienti, ma far crescere le conversioni diventa sempre più difficile. Ecco 10 consigli ...

Continua a leggere

Osservatorio Statistico: l’edizione speciale dedicata all’oggetto dell’email

Grazie all’analisi di oltre 9 miliardi di email, il nuovo focus ti offre numeri e andamenti per capire in che modo lunghezza, campi dinamici ed ...

Continua a leggere

Ottimizzare il recapito delle email: avvertenze, miti da sfatare e consigli

Dal peso dell’email alle immagini, dai dubbi sul background fino ai benefici delle email di benvenuto. Ecco alcuni suggerimenti pratici affinché le tue campagne girino ...

Continua a leggere

20 suggerimenti per migliorare il galateo delle email

Abbiamo raccolto 20 "buone maniere" che ti aiuteranno a tenerti alla larga da un certo lassismo nel galateo digitale e a migliorare la tua comunicazione. Molte ...

Continua a leggere

Quali sono i vantaggi di una campagna di Email Marketing?

Nero su bianco, con il massimo dell’oggettività possibile, abbiamo individuato i vantaggi offerti alle aziende da una strategia di Email Marketing. Se stai leggendo questo post, ...

Continua a leggere

Database Building: i 5 comandamenti per i form di iscrizione

Per convertire gli utenti in nuovi destinatari non basta il semplice “rimaniamo in contatto”. Ecco 5 principi guida per la creazione del tuo form: dalla ...

Continua a leggere